Post Più Recenti

domenica 14 maggio 2017

TEATRO VERDI DI MILANO
"MAD IN EUROPE"
PRIMA NAZIONALE

Dal 16 al 20 maggio 2017
Angela Demattè dimostra maturità di scrittura scenica sostenuta dall’invenzione di un personaggio alla deriva e dalla ricerca di una lingua capace di raccontarlo.
La frammentazione dell’interiorità di una donna si fa metafora della crisi dell’utopia europea: la scissione fra maternità, religione e ruolo sociale si rifrange nel mescolamento delle lingue dando vita all’ossimoro di una koiné babelica.
(motivazione della giuria Premio Scenario 2015)

Spettacolo vincitore del Premio Scenario 2015, Mad in Europe, scritto e interpretato da Angela Demattè, sarà in scena al Teatro Verdi in prima milanese dal 16 al 20 maggio. Uno spettacolo ironico che racconta le contraddizioni di una donna contemporanea e riflette sul potere del linguaggio e della parola nel nostro quotidiano.

Durante una sessione del Parlamento europeo, una deputata in stato di gravidanza impazzisce, non ricorda la sua identità e il suo passato, né la sua lingua madre.
Prima era in grado di parlare perfettamente diverse lingue, ora riesce a esprimersi solo in uno strano dialetto in cui si mischiano parole italiane, tedesche, inglesi, francesi e spagnole. La sua lingua è perduta, dimenticata, forse rifiutata. 


Solo ripercorrendo a ritroso la sua vita, il ritrovarsi faccia a faccia con le proprie radici, con se stessa bambina e un’infanzia cattolica che pensava superata attraverso la sua emancipazione e il suo essere cittadina del mondo, tornerà ad essere padrona del suo presente.
Uno spettacolo intelligente, un insieme di espressioni e sonorità verbali che riflettono la deriva di una donna contemporanea in conflitto con gli stereotipi di genere e con un passato soffocante.

NOTE ALLO SPETTACOLO
Il progetto parte da innumerevoli suggestioni.
Vi è una riflessione sulla “parola” e sul “linguaggio” e cosa esso comporta nelle nostre vite.
Vi è una seconda riflessione, che parte da una serie di incontri indetti dalla Commissione europea a cui abbiamo partecipato e che sono nati nel tentativo di scrivere The mind and body of Europe: a new narrative.
Vi è una terza suggestione, che parte da una prozia rimasta in manicomio per 80 anni della sua vita.
Vi è una quarta, inaspettata, suggestione, che è una gravidanza a sorpresa.
Ciò che scaturisce (ed è il nostro progetto) è una donna incinta impazzita.

Al Parlamento europeo. Ella sapeva parlare molte lingue... ma ora riesce a formulare solo un “dialetto” internazionale, strano e informe. Soprattutto non ricorda assolutamente più la sua lingua madre, la sua “Muttersprache”. L'ha rifiutata e ora non la ricorda più.
Di chi è la colpa? Dovrà andare molto indietro per cercare di uscire dalla nevrosi in cui è caduta. Rientrare in un'eredità scomoda: materna, religiosa, demodé, di cui pensava di essersi liberata. Resta da capire se troverà ancora qualcosa (se lo vorrà) o se è tutto smarrito per sempre.


Angela Dematté: attrice e drammaturga, si diploma all ́Accademia dei Filodrammatici e matura esperienze di attrice con maestri come Mimmo Cuticchio, Bruno Fornasari e Carmelo Rifici. Il suo primo testo, messo in scena da Carmelo Rifici, “Avevo un bel pallone rosso” vince nel 2009 il Premio Riccione e il Premio Golden Graal. La fertile collaborazione con Rifici prosegue con “L’officina-storia di una famiglia” e “Il compromesso”. Altri suoi testi sono messi in scena da Andrea Chiodi “Stragiudamento” e da Sandro Mabellini “Stava la madre”. “Guida estrema di puericultura” scritto con Francesca Sangalli, partecipa alla finale del Premio Dante Cappelletti. Il suo lavoro è messo in scena e pubblicato sia in Italia, da Editoria e Spettacolo, che in Francia da Les solitaire intempestifs. 

MAD IN EUROPE
dal 16 al 20 maggio alle 20.30 – prima milanese

di e con Angela Demattè
collaborazione drammaturgica Rosanna Demattè
regia Gruppo Mad in Europe
coproduzione Pierfrancesco Pisani, CapoTrave/Kilowatt/Progetto Goldstein

Info e prenotazioni: Teatro Verdi, Via Pastrengo 16, Milano
Tel: 02 6880038 – 02 27002476 – prenotazioni@teatrodelburatto.it
http://www.teatrodelburatto.it/teatroverdi
prezzi: 20/14/10 euro
giovedì posto unico 10€

Nessun commento:

Posta un commento