Post Più Recenti

giovedì 23 gennaio 2020


ROMA PER LA MEMORIA

26-27 GENNAIO 2010 - GIORNO DELLA MEMORIA
Oti-Officine del teatro italiano partecipa al giorno della memoria come può fare un teatro: mettendo in scena spettacoli che raccontino quel male, affinché la memoria rimanga vigile. 
L’odio non nasce solo dall'ignoranza. Non erano ignoranti i nazisti, come oggi non sono ignoranti tutti quelli che emergono dall'anonimato per tacciare altri di diversità e poterli insultare, quando non annientare. Per questo, l’antidoto non sta nel moralismo, ma nella capacità di ascoltare l’altro ed entrare veramente in dialogo con lui, superando le barriere del pregiudizio. Capire l'altro attraverso la sua storia, e di qui capire noi stessi: questo ci permette di fare il teatro, questo è il suo compito.

DONNE A CACCIA DE
"L'UOMO PERFETTO"
SE NON ESISTE BISOGNERÀ' INVENTARLO...
TEATRO MARTINITT DI MILANO

Esordisce sul palco del Martinitt il testo vincitore dell’edizione 2018 del concorso per giovani penne “Una commedia in cerca d’autori®”. Una riflessione profonda sull’amore in ogni sua sfaccettatura, compreso il complicato rapporto genitori-figli. Pensieri e aspirazioni, timori e fantasmi nell’esistenza malinconica ma ancora carica di speranza di un uomo rimasto solo, ma non troppo. In scena dal 30 gennaio al 16 febbraio.

Non basta più il miraggio del Principe Azzurro. Nella ricerca dell’anima gemella le donne si sono fatte più esigenti e, se possibile, più complicate.
"THANKS FOR VASELLINA"
TORNA LA PROSA DI TEATRO+TEMPO PRESENTE
TRE REPLICHE PER LO SPETTACOLO DI CARROZZERIA ORFEO
TEATRO BINARIO 7 DI MONZA

Con il sostegno dei paesi alleati gli Stati Uniti d’America hanno deciso di bombardare il Messico, distruggendo tutte le piantagioni di droga e classificando le numerose vittime come “effetti collaterali”. Il pretesto è quello di “esportare” la propria democrazia. Fil, cinico-disilluso, e Charlie, determinato animalista e difensore dei diritti civili, trentenni dal futuro incerto, coltivano nel loro appartamento grossi quantitativi di marijuana e, con due opposte motivazioni, decidono di tentare il colpo della vita: invertire il normale andamento del mercato della marijuana esportandola dall’Italia al Messico. Da questo pretesto, surreale, si scatena un susseguirsi di situazioni che esploderanno non appena nella vita dei due entrerà Wanda, una trentenne obesa, insicura e membro di un fallimentare corso di autostima. 
TEATRO ELFO PUCCINI DI MILANO
"ARLECCHINO SERVITORE DI DUE PADRONI"
DI CARLO GOLDONI

28 gennaio - 4 febbraio | sala Shakespeare
Valerio Binasco ha stupito critica e pubblico frantumando la tradizione con un Goldoni che guarda più alla commedia all’italiana che alla commedia dell’arte, dando voce a un’umanità vecchio stampo, paesana e arcaica, che ha abitato il nostro mondo in bianco e nero. Famelico, bugiardo, disperato e arraffone, l’Arlecchino ‘contemporaneo’ di Binasco è un poveraccio che sugli equivoci costruisce una specie di misero riscatto sociale. Dopo il Don Giovanni di Molière, Binasco, cinque volte premio Ubu, scrive: «A chi mi chiede: come mai ancora Arlecchino? rispondo che i classici sono carichi di una forza inesauribile e l’antico teatro è ancora il teatro della festa e della favola».


"QUESTA E' CASA MIA"
UNO SPETTACOLO DI E CON 
ALESSANDRO BLASIOLI
PER LA STAGIONE UNCONVENTIONAL DATE
CLUB55 DI ROMA

24 gennaio 2020, ore 19.30 
Venerdì 24 gennaio nella capitale, presso l’accogliente e confortevole Club55 (via Perugia 14) nel cuore del quartiere Pigneto, ci sarà il terzo dei venti appuntamenti previsti dalla stagione teatrale “Unconventional Date”, la prima in orario preserale e targata WeNeed in cui gli spettacoli in cartellone sono replicati a una settimana di distanza, un progetto che vede la direzione artistica di quattro giovani intraprendenti – (in o.a.) Francesca Brunetti, Carlo Maria Fabrizi, Vincenzo Nappi, Ludovica Santuccio – che si sono incontrati anni fa grazie a progetti di formazione e audience engagement ospitati da festival di arti performative, e che da allora hanno coltivato instancabilmente la passione comune per il teatro.

RANCORE
AL 70ESIMO FESTIVAL DI SANREMO
CON IL BRANO “EDEN”

RANCORE è tra i big in gara alla 70esima edizione del Festival di Sanremo con la canzone “EDEN”.

L’artista torna sul palco del Teatro Ariston con un proprio brano, dopo la partecipazione dello scorso anno al fianco di Daniele Silvestri, in qualità di co-autore della canzone “Argentovivo” che ha ricevuto diversi riconoscimenti del Festival (Premio della critica “Mia Martini”, Premio della Sala Stampa Lucio Dalla e Premio “Sergio Bardotti” per il miglior testo).

“EDEN” è un brano scritto da Rancore e prodotto da Dardust.

Annunciato anche il duetto che farà Rancore nella serata di giovedì 6 febbraio dedicata alle cover. Il rapper si esibirà in “Luce” di Elisa, affiancato sul palco da La Rappresentante di Lista e Dardust.

mercoledì 22 gennaio 2020


L'ARTE DEL SORRISO
LA MACCHIETTA!
SCRITTO E DIRETTO DA ROBERTO GIORDANO
IL SOLITO POSTO DI SOMMA VESUVIANA

Mercoledì 22 gennaio (ore 20) continuano gli appuntamenti teatrali al Solito Posto di Somma Vesuviana, dove il Teatro cerca Casa fa tappa con “L’arte del sorriso: la macchietta”, un lavoro teatrale che attraverso la recitazione di Federica Aiello e Roberto Giordano — coppia in scena e nella vita reale —, tra battibecchi, litigi, gag e numeri comici, racconta storie umoristiche napoletane, personaggi strambi, caricature, che tanto hanno divertito, e intrattenuto, i nostri cari.


"RUSINA"
SCRITTO DIRETTO ED INTERPRETATO 
DA ROSSELLA PUGLIESE
TEATRO BRANCACCINO DI ROMA

23-26 GENNAIO 2020
Al giovedì al sabato ore 20.00; domenica ore 18.45
“Rusina”, spettacolo di e con Rossella Pugliese (attrice di origine calabrese che ha lavorato tra gli altri con i celebri Ettore Scola, Roberto Herlitzka, Isa Danieli, Lello Arena, Ruggero Cappuccio, Nadia Baldi), è un monologo tragicomico con il quale la Pugliese ha debuttato nel giugno 2017 nella sezione Osservatorio del Napoli Teatro Festival, nelle vesti di autrice, regista ed interprete. Ospitata poi, al Festival Segreti D’autore e successivamente vincitrice della sezione Teatro della biennale Martelive. Nel 2019 vince il premio “Vincenzo Crocitti” come migliore attrice emergente. Nello stesso anno lo spettacolo è stato selezionato per il Torino fringe Festival.


ANTIQUA 2020
EDIZIONE NUMERO TRENTA 
AL PORTO ANTICO DI GENOVA
 QUALITÀ E BELLEZZA IN MOSTRA 
DAL 25 GENNAIO AL 2 FEBBRAIO 2020

Bis per la partnership con il Teatro Carlo Felice, vernissage con l’esibizione del Quartetto Paganini-Sivori, “Il Teatro viaggia nel tempo – secondo atto” e la promozione reciproca

”Donne e diamanti: magia di una passione millenaria”, lunedì 27 l’incontro con la gemmologa Maura Rastelli su iniziativa del Lions Club di Genova  per la Banca degli Occhi Lions Melvin Jones

Il vino come espressione d’arte, giornalisti e blogger ospiti dell’Enoteca Regionale Ligure venerdì 31 gennaio

TEATRO CENTRALE DI ROMA
"PASSAGGIO PONTE"
IL VARIETA' CINICO

Venerdì 24 gennaio alle ore 21.31 nella suggestiva cornice del Teatro Centrale nel cuore di Roma (Via Celsa, 6) risate a regola d'arte con “Passaggio ponte” il varietà cinico ideato dall’attore romano Matteo Nicoletta. Un'ora e mezza di spettacolo all’insegna della spensieratezza del weekend. Canzonette irriverenti, duetti esilaranti, monologhi dissacranti e balletti sbilenchi saranno gli ingredienti di uno spettacolo di folle rigore con Matteo Nicoletta, Massimiliano Aceti, Giuseppe Ragone, Antonio Gargiulo e altri secret guests.

Chi non è mai stato sul ponte di una nave? È proprio qui che avvengono gli incontri più assurdi e impensabili. Un melting pot di persone fanno discorsi di qualsiasi genere che forse mai avrebbero fatto se non si fossero trovate lì.

PALAZZO DELLA CANCELLERIA DI ROMA
"DUE UOMINI, DUE CIVILTÀ"
DI ANNAMARIA WALDMULLER VOLPI
REGIA DI MARIANO BAUDUIN

Il 24 e 25 gennaio 2020 
La storia di Giovan Battista Sidotti, sacerdote palermitano martirizzato in Giappone nel 1715

Dopo il debutto la scorsa estate alla Chiesa dello Spasimo di Palermo, venerdì 24 e sabato 25 gennaio torna in scena al Palazzo della Cancelleria di Roma Due uomini, due civiltà, opera teatrale sulla figura di Padre Giovan Battista Sidotti scritta da Annamaria Waldmüller Volpi per la regia e le musiche di Mariano Bauduin.

E IL SOLE SI SPENSE
SHOAH LA VOCE DELLA MEMORIA
TESTI E REGIA FEBO QUERCIA
CON LUIGI CREDENDINO E DANIELA IOIA

Sabato 25 gennaio (ore 19 e 20.15), in occasione della Giornata Mondiale della Memoria, NarteA propone presso la Galleria Borbonica (ingresso da vico del Grottone, 4) la visita guidata teatralizzata “E il sole si spense. Shoah: la voce della Memoria“, scritta e diretta da Febo Quercia. L’evento di NarteA dedicato alla tragedia dell’Olocausto e ideato con la volontà di far conoscere un luogo di Napoli carico di testimonianze storiche, incrocia la visita guidata con gli inserti teatralizzati, interpretati da Luigi Credendino e Daniela Ioia. Costo del biglietto 15 euro. Per partecipare all’evento è necessaria la prenotazione ai numeri 339 7020849 o 333 3152415.

TEATRO OLIMPICO DI ROMA
TORNA IL FESTIVAL INTERNAZIONALE 
DELLA MAGIA 17° EDIZIONE
"SUPERMAGIC ILLUSIONI"

Magus Utopia
Torna l’imperdibile appuntamento con Supermagic, lo spettacolo di varietà magico più grande d’Europa, giunto alla 17ª edizione.

Dal 30 gennaio al 9 febbraio al Teatro Olimpico di Roma, i migliori illusionisti e prestigiatori pro-venienti da tutto il mondo si esibiranno in un nuovo imperdibile spettacolo: “Supermagic Illusioni”.

Un’esperienza di pura magia dove le illusioni si trasformano in realtà: incredibili apparizioni, trasformazioni ed effetti magici mai visti prima in Italia. Un’occasione unica per sognare e divertirsi con la grande magia dal vivo.


LETTURE ATIR – VIAGGIO ATTRAVERSO I ROMANZI DEL ’900
"LA PIAZZA DEL DIAMANTE"
DI MERCE' RODOREDA

Matilde Facheris
Domenica 12 gennaio 2020 – ore 19.30 – La Cavallerizza 
Con la fine della guerra civile e la vittoria del franchismo in Spagna Mercè Rodoreda lascia famiglia e figlio a Barcellona e parte per un lungo esilio: Bordeaux, Limoges, Ginevra. Da questo esilio scriverà uno dei romanzi più belli mai scritti sulla guerra civile spagnola. Trent’anni della vita di una donna semplice, Natalia, che soffre miserie, fame, lutti, un matrimonio fallito e la guerra, la guerra… La guerra come sfondo di tutto.

TEATRO OUT OFF DI MILANO
INCONTRO SU "SLEEPLESS"
23 GENNAIO 2020

In occasione delle repliche di Sleepless. Tre notti insonni  al Teatro Out Off giovedì 23 gennaio dopo lo spettacolo, alle 21 circa interverranno Margaret Rose (docente di teatro e letteratura inglese all’Unimi) e gli attori del English Theater - MILANO Harriet Carnevale e Giacomo Carson che leggeranno in inglese alcuni brani di Sleepless.

Sleepless della drammaturga britannica Caryl Churchill, diretto da Lorenzo Loris e interpretato da Elena Callegari e Mario Sala, sarà in scena al Teatro Out Off fino al 9 febbraio.


EMILIO SOLFRIZZI E ANTONIO STORNAIOLO 
"IL COTTO E IL CRUDO"
OMAGGIO ALLA PUGLIA
TEATRO DUSE DI BOLOGNA

28 e 29 gennaio 2020 | ore 21
Toti e Tata, l’amatissimo duo comico formato da Emilio Sofrizzi e Antonio Stornaiolo sarà in scena martedì 28 e mercoledì 29 gennaio, alle ore 21, al Teatro Duse di Bologna con ‘Il cotto e il crudo’ esilarante omaggio dei due attori alla Puglia, punto di partenza e di arrivo scelto per tracciare un affresco dell’Italia di ieri e di oggi.

Con ironia e leggerezza, attraverso pensieri laterali, dialoghi serrati, poesie demenziali, fraseggi comici, esilaranti calembour, lo spettacolo porta l’inconfondibile segno della coppia storica della comicità pugliese, nata a Bari nel 1985.

ITALIA-CINA A EXPO 2020 
DUBAI IL TEATRO COME PONTE CULTURALE 
TRA EST E OVEST

Con l’inaugurazione dell’Anno della Cultura e del Turismo Italia - Cina 2020, questo martedì a Roma si rafforzano ulteriormente le relazioni bilaterali in settori chiave anche per la nostra presenza all’Expo di Dubai.

I rapporti tra le città e le istituzioni culturali della Repubblica Popolare Cinese e del nostro Paese, che in questo 2020 celebrano anche i cinquanta anni di relazioni, troveranno ampio spazio anche tra le iniziative che dal 20 ottobre e fino all’aprile del 2021 animeranno il Padiglione Italia ad Expo 2020 Dubai.

martedì 21 gennaio 2020


RECENSIONE DI MARTINA COSTA
"VENERE NEMICA"
UNA DEA MOLTO UMANA E UN'INTERPRETE
ASSOLUTAMENTE DIVINA

Drusilla Foer, l'eclettica nobildonna creata da Gianluca Gori (nome anagrafico della Foer) nata come fenomeno del web e divenuta apprezzatissimo personaggio televisivo, dopo il successo di "Eleganzissima" torna nei teatri con Venere Nemica. Ispirato alla favola di Apuleio, Amore e Psiche, lo spettacolo racconta una Venere cinicamente umana , rancorosa, disillusa ma soprattutto fragile e sola. Una suocera arcigna che con l'aiuto della fidata domestica, una bravissima Elena Talenti, narra al suo pubblico di quel figlio ingrato che si è innamorato proprio della giovane donna che con la sua bellezza ha oscurato la dea ormai non più idolatrata.

TEATRO NUOVO DI MILANO
"IL VIZIETTO"
TRATTO DALLA COMMEDIA
LA CAGE AUX FOLLES
REGIA DI CLAUDIO INSEGNO

Dal 24 Gennaio al 2 Febbraio 2020
Il titolo è reso celebre dall’omonimo film del 1978 di Édouard Molinaro, che è l’adattamento cinematografico dell’opera teatrale di Jean Poiret.L’opera “La Cage Aux Folles” debuttò nel 1973 e venne poi replicata per cinque anni consecutivi al Palais-Royale di Parigi. 

Successivamente all’uscita del film “Il vizietto” nel 1983, Jerry Herman realizzò un musical sull’opera, curandone la musica e i testi, mentre Harvey Fierstein curò il libretto. Il musical statunitense mantenne lo stesso titolo dell’opera teatrale anche se per molti è noto col titolo “Piume di Struzzo”.

PICCOLO TEATRO STUDIO MELATO DI MILANO
"L'ISOLA DI ARLECCHINO"
REGIA DI STEFANO DE LUCA

Al Teatro Studio Melato, dal 22 gennaio al 2 febbraio 2020, L’isola di Arlecchino, una nuova produzione del Piccolo Teatro di Milano, con la regia di Stefano de Luca. Ispirato al reale naufragio del cargo che trasportava scene e costumi di Arlecchino servitore di due padroni di Giorgio Strehler, uno spettacolo sulla scoperta della magia del teatro.

Il 9 dicembre 2005 il cargo CP Valour, salpato dalle coste americane e diretto a Genova, dopo quasi tremila chilometri di navigazione viene sorpreso da una furiosa tempesta nel mezzo dell’Oceano Atlantico e si incaglia vicino alla costa dell’isola di Faial, nelle Azzorre.

SIPARIO D’AUTORE
"BESTIARIO DEL FIRMAMENTO"
INCONTRO CON IL FILOSOFO E CRITICO D’ARTE 
VITTORIO RIGUZZI
TEATRO DUSE DI BOLOGNA

Domenica 26 gennaio 2020 I Ore 11.00
Nell'ambito di ART CITY Segnala 2020 in occasione di Arte Fiera, domenica 26 gennaio il Teatro Duse di Bologna aprirà le porte al pubblico in via straordinaria, per consentire al pubblico di ammirare ‘Bestiario del firmamento’, il Sipario d’autore realizzato nel 2018 dall’artista post-concettuale Luigi Mainolfi. Per l’occasione, alle ore 11 si terrà un incontro con il filosofo e critico d’arte Vittorio Riguzzi, che approfondirà il significato dell’opera e del lavoro di Mainolfi nello scenario dell’arte contemporanea. A seguire si terrà un brindisi nell’antico foyer Gino Cervi, all’interno del Teatro. L’appuntamento, che fa parte del ciclo DUSEoff, è a ingresso libero.

lunedì 20 gennaio 2020


CORTE DEI MIRACOLI DI MILANO
"ZIGGURAT"
CULTURA MUSICA CINEMA ED ARTE
DEL VICINO ORIENTE

Nel mese di febbraio alla Corte dei Miracoli sarà in programma Ziggurat, un'eccezionale rassegna sul Vicino Oriente.

Un affascinante viaggio topografico e cronologico attraverso cultura, musica, cinema, arte, cinema e letteratura di questa vasta area geografica.

A inaugurare Ziggurat saranno le due artiste armene Rita Tekeyan e Liana Ghukasyan con War Flowers (1 febbraio). E poi tantissimi altri appuntamenti musicali: la chitarra turca di Fatih Murat Belli di From the Bosphorus (Martedì 4 febbraio); l’Arabic fusion dell’Osmosi Trio (Venerdì 14 febbraio);

TEATRO NUOVA SANITA' DI NAPOLI
"BI STORIE DI OBABA"
DAL RACCONTO DUE FRATELLI 
DI BERNARDO ATXAGA

Giovedì 23 gennaio, ore 21.00, va in scena, in anteprima, al Nuovo Teatro Sanità Bi - Storie di Obaba, il primo lavoro teatrale italiano a partire dal racconto Due Fratelli (Bi Anai) di Bernardo Atxaga, rappresentante di rilievo internazionale della lingua e della cultura basca. Con Bi, nasce la prima collaborazione tra Emanuele Valenti, che cura la regia, Mario Gelardi, che ha curato l’adattamento del testo, e i giovani attori del ntS’. Arianna Cozzi, Carlo Geltrude, Alessandra Mantice, Salvatore Nicolella e lo stesso Valenti interpretano i personaggi nati dalla penna di Atxaga, che indaga il conflitto tra l’adolescenza e il mondo adulto.