Post Più Recenti

giovedì 13 dicembre 2018


PICCOLO TEATRO STREHLER DI MILANO
"SLAVA'S SNOWSHOW"
CREATO E MESSO IN SCENA DA SLAVA

Dal 27 dicembre 2018 al 13 gennaio 2019
Al Piccolo Teatro Strehler, dal 27 dicembre 2018 al 13 gennaio 2019, torna SLAVA’ S SNOWSHOW, lo spettacolo con cui, dal 1993, il clown russo porta la neve, in ogni stagione dell’anno, nei teatri di tutto il mondo.

Originario della Siberia, SLAVA ha compreso che l’originalità del suo spettacolo risiedeva nell’elemento che lo aveva accompagnato dalla nascita: la neve. Così, ispirandosi al paesaggio e alle leggende della sua terra, ha creato una performance in cui poesia ed effetti speciali trovano la sintesi ideale.

TEATRO COCCIA DI NOVARA
GIANNI SCHICCHI, GIACOMO PUCCINI
OPERA ACCADEMIA

14 e 16 dicembre 2018
A cent’anni esatti dalla sua prima esecuzione (14 dicembre 1918, Metropolitan Opera House di New York) va in scena al Teatro Coccia di Novara venerdì 14 dicembre alle 20.30 e domenica 16 dicembre alle 16 la nuova produzione della Fondazione Teatro Coccia, Gianni Schicchi di Giacomo Puccini, frutto del lavoro dell’Accademia di Perfezionamento di Canto Lirico e Direzione d’Orchestra del teatro novarese iniziato ad ottobre 2018.

"SINGLES"
UNA SCELTA O UNA GOGNA?
TRE PERSONAGGI IN CERCA...D'AMORE
TEATRO MARTINITT DI MILANO

Sul palco del Martinitt arrivano le tragicomiche di tre amici, vittime -più o meno dichiarate- della singletudine. Che, in un modo o nell’altro, fa sempre rima con solitudine… Un cult della risata alla francese, scritto a quattro mani dai giovani autori Rodolphe Sand e David Talbot, viene riproposto in salsa italiana, con tutti i nostri luoghi comuni. Divertimento garantito, anche grazie all’interpretazione scanzonata di un trio di veri fuoriclasse. In scena dal 20 dicembre all’8 gennaio. Replica speciale a Capodanno.

TEATRO DELLE SPIAGGE DI FIRENZE
STAGIONE 2018/2019
REVOLUTION ON THE BEACH

Sous les pavés, la plage. C’era una spiaggia, al di sotto delle strade di Parigi. I sampietrini nascondevano orizzonti inconsueti, l’asfalto schiacciava possibilità inespresse, e le convenzioni soffocavano forze e libertà. Eppure in quel maggio del 1968 la sabbia cominciò ad affiorare dalle crepe e dalle fessure, e rivelare nel suo colore ambrato quanta meraviglia potesse squadernarsi a occhi finalmente nuovi: lo slogan iniziò così ad apparire sui muri, contestando la realtà con l’energia di un sogno. È la stessa radicale volontà di immaginare scenari inediti l’afflato con il quale Teatri d’Imbarco disegna quest’anno la propria stratificata attività: a muoverci è la determinazione ad abitare non soltanto un luogo ma soprattutto un tempo, e a costruire grazie al teatro occasioni di incontro e di riflessione. È una festa, un happening. Sopra il supermercato di una strada di periferia c’è il Teatro delle Spiagge: un luogo di creazione e di desiderio.

SPETTACOLO/ESITO CON I RAGAZZI DEL
LABORATORIO TEATRALE DEL BARRIO'S
"L'ACROBATA"
TEATRO EDI/BARRIO'S DI MILANO

Venerdì 14 dicembre ’18 - ore 20.30
Lo spettacolo meriterebbe un sottotitolo: “non è un saggio”!
In scena, infatti, con l’impegno e la serietà di attori professionisti, c’è la giovanissima Compagnia di Teatro “Scialla” che non propone un saggio di fine corso ma un vero e proprio spettacolo: un mosaico fatto di situazioni, azioni, stralci di testo, storie e corpi.

SCIALLA è un laboratorio di teatro che si svolge al Barrio’s da 4 anni e che coinvolge gli adolescenti (12/18 anni) del quartiere nella sfida che il teatro impone a tutti, attori o spettatori che siano: riflettere su se stessi e sul proprio ruolo, in una crescita individuale e collettiva.

FESTIVAL EXSISTER
XI EDIZIONE
VERSO L'INFINITO E...DANZA!

14-16 dicembre 2018
Torna al Teatro Fontana il secondo appuntamento per il 2018 del Festival Exister diretto da Annamaria Onetti.

Giunto alla sua XI edizione, il Festival è cominciato il 30 novembre presso gli spazi di DanceHaus e continuerà dal 14 al 16 dicembre presso la sede del Teatro Fontana.
Realizzato da DANCEHAUSpiù - Centro di produzione della Danza, con il sostegno del Comune di Milano, della Regione Lombardia e del MIBAC, Exister è oggi un contenitore dedicato alla giovane coreografia, alla ricerca e all’innovazione,
TEATRO DELFINO DI MILANO
"AILOVIU'...SEI PERFETTO ADESSO CAMBIA!"
PRODUZIONE IL MECENATE

Dal 13 al 16 dicembre 2018
Torna al Teatro Delfino di Milano dal 13 al 16 dicembre, il successo Off Broadway Ailoviù…sei perfetto, adesso cambia!  piccolo musical da camera americano del 1995. Uno spettacolo frizzante, energico e divertente grazie al testo e alle musiche firmate rispettivamente da Joe Di Pietro e Jimmy Roberts. La regia della versione italiana è firmata da Vito Molinari che ha portato in Italia lo spettacolo per la prima volta nel 2000.

La nuova edizione in scena al Teatro Delfino prodotta da “Il Mecenate”, è una versione attualizzata, con l’aggiunta di nuove parti di testo e nuovi pezzi musicali. Inoltre i brani dello spettacolo sono stati ri-arrangiati. La traduzione del libretto è firmata da Roberto Recchia.

mercoledì 12 dicembre 2018


TERZA STAGIONE DI REPLICHE
PER L'IRRIVERENTE MUSICAL
"DISINCANTATE! LE PIÙ STRONZE 
DEL REAME"

Graditi ritorni e nuove tappe per il musical off-Broadway “Disincantate - le più stronze del reame” che si appresta ad inaugurare la sua terza stagione di repliche in giro per l’Italia. 
Tra febbraio e marzo 2019, lo spettacolo scritto da Dennis T. Giacino, tornerà nuovamente a Firenze, Roma, Milano e Reggio Calabria (quest’ultima dopo il successo della scorsa estate) e arriverà per la prima volta a Torino, Brescia, e Fabriano.

Divertente, spassoso, dai sapori del vaudeville e del cabaret, “Disincantate" sfata il mito del “Complesso della Principessa” per prendersi gioco delle frivolezze raccontate nelle favole e celebrare l’essere donna in tutte le sue sfaccettature.

COMPAGNIA MARIONETTISTICA
CARLO COLLA & FIGLI
"LA LAMPADA DI ALADINO"

Fiaba in un prologo, due tempi e quattordici quadri di Eugenio Monti Colla
musica di Danilo Lorenzini
scene di Achille Lualdi e Franco Citterio
costumi di Eugenio Monti Colla
luci di Franco Citterio
direzione tecnica di Tiziano Marcolegio
regia di Eugenio Monti Colla
produzione
ASSOCIAZIONE GRUPPORIANI – MILANO

i marionettisti
Franco Citterio, Maria Grazia Citterio, Piero Corbella, Camillo Cosulich, Debora Coviello, Carlo Decio, Cecilia Di Marco, Tiziano Marcolegio, Pietro Monti, Giovanni Schiavolin, Paolo Sette

CONCERTO SINFONICO
TEATRO CARLO FELICE DI GENOVA
IGUDESMAN & JOO

Venerdì 14 dicembre 2018 alle ore 20.30 ritorna al Teatro Carlo Felice, dopo due anni, l’originale duo Aleksey Igudesman, violinista, e Hyung-ki Joo, pianista. L’Orchestra del Teatro Carlo Felice suonerà con loro in questo nuovo modo di proporre musica, sicuramente diverso da qualunque altro, in un’esilarante miscela di musica classica, commedia e cultura popolare. Lo spettacolo, intitolato Happy Carol, in gran parte a tema natalizio, è stato creato da due artisti su misura per il Teatro Carlo Felice.
PROBLEM SOLVING
THE CONVENTION 2018
"ESSERE UMANI"
ROMA

The Convention 2018 è l’evento natalizio che la Problem Solving terrà al “THE CHURCH PALACE” a Roma sabato 15 Dicembre.

La giornata è dedicata ad un concetto molto sentito dall’Azienda: ’“Essere Umano”.
Questo rappresenta per la P:S:, con assoluta certezza, il fulcro di un successo imprenditoriale e del suo potere distintivo.

Nell’idea di “Essere Umano” vive infatti la piena consapevolezza delle emozioni sane nelle relazioni, il riguardo e la premura usato nel rendere l’ambiente lavorativo un luogo sempre favorevole sotto ogni punto di vista.

TEATRO STUDIO MELATO DI MILANO
"IN NOME DEL PADRE TRILOGIA 
SULLA FAMIGLIA"
IN PRIMA NAZIONALE 
UNO SPETTACOLO DI MARIO PERROTA

Dal 17 al 22 dicembre 2018
Venerdì 21 dicembre, al Teatro Studio, incontro con il pubblico

Mario Perrotta veste i panni di tre uomini diversi e dedica ai padri il primo capitolo di una trilogia sulla famiglia contemporanea. Il testo, interamente scritto e diretto da Perrotta, nasce da un intenso confronto con lo psicanalista Massimo Recalcati, che alle relazioni familiari ha dedicato gran parte del suo lavoro.

«Padre è una parola che riempie il mio quotidiano di nuove sfide e preoccupazioni. Ho bisogno di ragionarci attraverso gli strumenti del teatro che riconosco miei, per inchiodare al muro i padri sbagliati che vorrei evitare di essere», scrive Perrotta nelle note di regia.