Post Più Recenti

mercoledì 14 ottobre 2015

 SUPERATE LE ASPETTATIVE
PER IL FESTIVAL DELLE GENERAZIONI
NEL CAPOLUOGO EMILIANO

di Denise D.
Il tour del Festival delle Generazioni, ideato e promosso dalla Federazione Nazionale Pensionati Cisl ed organizzato dalla FNP Cisl Emilia Romagna, a Settembre ha fatto tappa a Bologna, portando dal 9 al 10 ottobre un programma ricco di workshop, incontri e concerti sparsi per la città, al fine di analizzare i problemi dei giovani e degli anziani, non solo attraverso ricerca ed analisi ma anche mediante spazi condivisi grazie agli eventi in agenda.
Né vecchi, né giovani: cittadini"; questo lo slogan che ha animato i due giorni nel capoluogo emiliano e che ha visto susseguirsi volti noti dello spettacolo con le loro esperienze ed i loro insegna­menti.


Per la sezione Musica, parole e danza, si è svolta, all'Auditorium Enzo Biagi, Sala borsa, la lettura di alcuni monologhi tratti dal primo libro di Emanuela Panatta, Civico 33. Sono intervenuti nel cor­so del pomeriggio, il musicista elettropop Marco Joseph Trobin, l'attore Luca Giacomelli Ferrarini, il presentatore Gigi Marzullo e i musicisti Paolo e Domenico Marra.

Evento di punta della manifestazione, il concerto Generazioni in musica al Teatro Auditorium Man­zoni, presentato dalla speaker radiofonica di Radio Rai, Maria Cristina Zoppa in collaborazione con il Mei di Faenza e tenutosi venerdì sera. Durante la serata si sono alternati sul palco volti noti della scena italiana musicale e nuove promesse. Dalla chitarra dello zio Rock, Omar Pedrini, alla taranta di Eugenio Bennato che ha infuocato la platea. Dalle canzoni immortali dei Nomadi suonate da Beppe Carletti ed interpretate dalla giovane voce di Sabrina Dolci, all'irriverente e simpaticissimo padrone di casa Andrea Mingardi, che, con la sua versione rock dell' Habanera della Carmen, ha concluso la serata.

Molto interessanti i cantautori Mujura e Gregor Ferretti. Da non dimenticare la premiazione del concorso, La tua canzone per il lavoro, che quest'anno ha visto come vincitore Giuseppe Bonomo con il brano, Otto ore al giorno.

Parallelamente in Piazza maggiore, Teresa de Sio e Silvia Truzzi, accompagnate dalle note de I vir­tuosi di San Martino, si sono raccontate attraverso le canzoni che hanno segnato generazioni e per­corsi personali.

Sabato, a chiusura della manifestazione, sempre al Teatro Manzoni, si è svolta l'intervista impossibi­le (format storico della radio degli anni settanta) di Cosimo e Giuliano de' Medici con Alessandro Boni e Mariano Rigillo.
 

Nessun commento:

Posta un commento