Post Più Recenti

mercoledì 8 aprile 2015

DIVERTIMENTO AL TEATRO COCCIA DI NOVARA CON  "RUMORI FUORI SCENA"


Sabato 11 aprile 2015 ore 21.00 – Turno A
Domenica 12 aprile 2015 ore 16.00 – Turno B
Chi l’ha detto che il genio sia sempre serio e tormentato? La genialità può assumere inaspettatamente l’effetto di una gragnuola di risate, di un susseguirsi di folli equivoci e di gag pirotecniche. “Rumori fuori scena” è tutto questo. È raro riuscire oggi a trovare una commedia non volgare, non scontata, non demenziale che riesca a far divertire.
Ancora più raro è che una commedia del genere possa aver successo da oltre 30 anni. Rumori fuori scena è un piccolo gioiello, un meccanismo ad alta precisione in cui ogni elemento funziona in maniera perfetta, è una delle più interessanti operazioni di teatro nel teatro. La vicenda è incentrata sulle vicissitudini di una scalcinata compagnia di attori alle prese con una commedia degli errori farcita di sardine e porte che si aprono e chiudono. Nel mettere in ridicolo i tradizionali meccanismi della commedia classica (dallo scambio di ruoli al colpo di scena finale), l’autore agisce con semplicità e grande carica ironica, senza stravolgere i canoni, ma contribuendo ad incrinarne la già fragile consistenza. Il testo è diviso in tre atti: nel primo assistiamo alle prove generali dello spettacolo, silenziosi invitati nascosti fra le poltrone del teatro; nel secondo assistiamo da dietro le quinte alle caotiche vicende della compagnia; nel terzo siamo finalmente spettatori di una drammatica rappresentazione.
Note di regia. Le note di regia sono andate smarrite nel corso degli anni ed è un vero peccato perché erano illuminanti per la giusta comprensione dello spettacolo. Questa carenza ha fatto si che molti spettatori lo abbiamo visto anche dieci volte e questo ci ha permesso tanti anni di repliche e tanti spettatori.
Da allora non è cambiata nemmeno una virgola dello spettacolo. L’unico mutamento che si potrebbe notare, rispetto al debutto al Teatro Flaiano, la sera del 4 dicembre 1983, è il mutamento fisico del gruppo storico, degli attori che lo recitano da quel giorno. Ma potrebbero notarlo solo gli spettatori che erano presenti quella sera, anche se faranno finta di niente perché gli si ritorcerebbe contro.
 
di Michael Frayn
traduzione di Filippo Ottoni
Con Viviana Toniolo, Annalisa Di Nola,
Stefano Messina, Carlo Lizzani,
Roberto Della Casa, Marco Simeoli,
Elisa Di Eusanio, Claudia Crisafio, Sebastiano Colla
 
Regia Attilio Corsini
Scene Bruno Garofalo - Musiche Arturo Annecchino
Produzione Attori & Tecnici
31° ANNO DI REPLICA

Nessun commento:

Posta un commento