Post Più Recenti

martedì 24 settembre 2019


MANIFATTURE TEATRALI MILANESI
"2"
ELABORATO FINALE DEI NEO DIPLOMATI 
ANNO 2018-2019
LIBERAMENTE ISPIRATO A "LE SERVE" DI GENET
PRIMA NAZIONALE

Scritto nel 1946 “Le serve” di Jean Genet”, è stato definito un classico del Teatro moderno. Un atto unico ricco di mille intrighi e risvolti socio-psicologici. Straordinario esempio di continuo ribaltamento tra essere e apparire, fra immaginazione e realtà fra verità e finzione. In scena due sorelle, al servizio di una ricca Signora.

Ogni giorno, nel loro rituale quotidiano, recitano a turno il ruolo della padrona e della serva.
Un gioco malato per due.

Una recita di coppie e di contrasti. Di doppi che si fondono e singoli che si sdoppiano. Il dramma dello specchio, della simbiosi , della falsa copia. È un dramma per 2 che finirà per diventare un incubo di morte e di follia.

Le serve (Les bonnes) è un atto unico di Jean Genet è una commedia tragica e violenta liberamente ispirata ad un fatto di cronaca realmente accaduto nel febbraio del 1933 a Le Mans, in Francia.

NOTE DI REGIA
Liberamente ispirato a "Le serve" di Jean Genet.

DUE.
Il doppio.
La coppia. La simbiosi.
Lo specchio.
Un perfetto meccanismo di follia.
Un labirinto geometrico senza via d’uscita.
Un incubo quotidiano di disperata umanità.

La scelta registica è far lavorare coralmente sei giovani attori su un testo che ruota attorno a soli DUE personaggi principali.

Un girotondo ritmico dove gli attori agiscono scambiandosi il ruolo con il linguaggio del movimento fisico e della parola, per raccontare la scabrosa inquietudine delle protagoniste.

Claire, Solange,
DUE sorelle legate da una pulsione erotica sotterranea mettono in atto il loro gioco drammatico in spudorata libertà; e colpisce l’onestà portata ad un punto così estremo da risultare inacettabile.

Un territorio dove il nostro fragile mondo costruito su convenzioni e convinzioni, crolla come un castello di sabbia di fronte al mare in tempesta.


Susanna Baccari
Claudio Orlandini

INFORMAZIONI

MTM Teatro Leonardo
Via Andrea Maria Ampère, 1
da martedì a sabato ore 20:30 – domenica ore 16:30

con Simone Bochicchio, Rossana Comparone, Martina Lovece, Susanna Russo, Paola Tognella, Marco Vitiello

regia Susanna Baccari, Claudio Orlandini – disegno luci Claudio Intropido – costumi ed elementi scenici Francesca Biffi
Durata dello spettacolo: 90 minuti


Biglietti: Intero 15€ – allievi MTM 5€
spettacolo in abbonamento: Arcobaleno, Arcobaleno tandem, Arcobaleno over 65, Carta regalo x2, Carta regalo x4


Abbonamenti MTM
Arcobaleno - 75€
5 ingressi per una persona (rateo 15,00€)
Arcobaleno tandem - 140€
5 ingressi a testa per due persone (rateo 14,00€)
Arcobaleno Over - 65€
5 ingressi per una persona over 65 (rateo 13,00€)
Carta regalo x2 - 50€
Valida per due ingressi (rateo 25,00€)
Carta regalo x4 - 80€
Valida per quattro ingressi (rateo 20,00€)

Abbonamenti validi per tutta la stagione 2019/20 di Manifatture Teatrali Milanesi escluse recite
straordinarie, Festival, Teatro ragazzi, rassegne.
N.B Gli abbonamenti sono tutti personali, tranne la Carta Regalo

BIGLIETTERIA MTM
02. 86 45 45 45 - biglietteria@mtmteatro.it
Prenotazioni e prevendita da lunedì a sabato dalle 15:00 alle 20:00

Biglietti e abbonamenti sono acquistabili sul sito www.mtmteatro.it e sul sito e punti vendita
vivaticket.it. I biglietti prenotati vanno ritirati nei giorni precedenti negli orari di prevendita e la domenica a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

Nessun commento:

Posta un commento