Post Più Recenti

giovedì 15 novembre 2018


TEATRO DEL BARACCANO DI BOLOGNA
DUE GRANDI APPUNTAMENTI
"ROSSO SOLFERINO" E
"SAMYUKTA DANZA, DIVINA UNIONE"

Due appuntamenti nel week end arricchiscono la stagione autunnale del Teatro del Baraccano: sabato 17 novembre alle ore 21 appuntamento con la storia con Rosso Solferino, mentre domenica 18 novembre, alle ore 21, appuntamento internazionale con il teatro danza indiano nello spettacolo Saṃyukta • danza, divina unione.

Sabato 17 novembre, ore 21

Rosso Solferino è un assolo per attrice, souvenir e soldatini, di e con Sandra Cavallini, a cura dell’Associazione SALE BLU. Le Stanze del Tesoro e realizzato grazie alla collaborazione storico scientifica con Mirtide Gavelli del Museo Civico del Risorgimento di Bologna.
La vicenda della storica battaglia di San Martino e Solferino del 1859, che vide, tra le polveri dell’Ottocento, la nascita della Croce Rossa e degli interventi umanitari, ci inoltra nel bel mezzo di conflitti ancora attuali tra alterità e appartenenza, tra idea di nazione e sovra nazionalità dei diritti umani.

Le premesse storiche, la rievocazione dei fatti e dei luoghi e delle dinamiche di guerra, sono affidate alla coralità dei canti patriottici e ad una disincantata narrazione, tra toni romantici ed entusiasmi della prima ora, fino al parossismo della Marcia di Radetzky.

Il seguire degli avvenimenti che conducono verso il teatro di battaglia, è mitigato da un’espressività ingenuamente epica, che richiama immagini e linguaggi della propaganda ottocentesca: cartoline d’epoca, toni caricaturali per imperatori e principesse, sottointesi della bella Gigogin, teste di burattini e soldatini di piombo.

E’ la pervasiva concretezza delle testimonianze dell’epoca dagli estratti di lettere e diari che ci avvicina ai paradossi delle conflittualità storiche, mentre l’incipit, ispirato alla poetica contemporanea, ed il finale, fanno da ponte alle attuali vicende umane.

L’incedere della battaglia, tra fumo e polvere, scorre davanti agli occhi del personaggio della Vivandiera, che ci racconta della presenza femminile in quasi tutti i corpi armati dell’epoca. Queste donne, per lo più addette alle provvigioni, si occupano anche del primo trasporto dei feriti con il Carro in Dotazione.

Davanti alle sofferenze dei soldati abbandonati sul terreno/teatro di battaglia, la vivandiera evocata nello spettacolo incarna, e assolve come può, quella tensione riparatrice che, oltrepassando confini e bandiere, animò le donne di Castiglion delle Stiviere.

Domenica 18 novembre, ore 21

Domenica avremo invece il piacere di ospitare sul palco del Teatro l’artista indiana Shweta Prachande, grazie ad una collaborazione con l’ Associazione Culturale Jaya, che ci incanterà con lo spettacolo Saṃyukta • danza, divina unione,  un mārgam in cui la vedremo trasformarsi (e trasformarci) con agilità e forza sorprendenti. Si tratta di una produzione originale di Shweta, ed il concetto centrale è proprio quello dell’unione (Saṃyukta) tra corpi e anime che ci permette di intuire il sacro e che vede nella danza e nell’arte uno dei propri veicoli più nobili ed efficaci.

Shweta Prachande, assieme ad Apoorva Jayaraman, già più volte apprezzatissima ospite di Associazione Jaya e del Teatro del Baraccano, è un astro nascente di questo raffinato stile di teatro danza indiano e si forma nel Bhārata Nāṭyam sotto la guida di Priyadarsini Govind, artista acclamata a livello mondiale.

Shweta porta avanti un solido lignaggio ereditario che costantemente si confronta con la contemporaneità.

Oltre ad una profonda conoscenza di questo stile, Shweta ha conseguito un Diploma in Contemporary Dance Studies presso il Trinity Laban Conservatory of Music and Dance di Londra. Ha inoltre studiato solfeggio ritmico (nattuvangam) e musica classica carnatica, ed ha conseguito una Laurea Magistrale in Fine Arts – Bhārata Nāṭyam presso la Bharathidasan University. Shweta inoltre pratica regolarmente yoga, kalaripayattu e rugby ad alto livello.

Informazioni
Teatro del Baraccano dal lun. a ven. dalle 10 alle 13.
Mail: teatrodelbaraccano@gmail.com
tel: 393.9142636.
sito: www.teatrodelbaraccano.com, oppure pagina Facebook “Teatro del Baraccano”.

Biglietteria
Intero 12€, ridotto 10
Riduzioni: under 26, over 65, card Musei

Tutti i biglietti si possono acquistare:
-           al Teatro del Baraccano in via del Baraccano 2 a Bologna, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e tutte le sere di spettacolo
-           c/o Bologna Welcome, P.zza Maggiore 1/E, tel. 051.231454 e nei punti vendita convenzionati vivaticket.
-           online sul sito www.vivaticket.it.

Nessun commento:

Posta un commento