Post Più Recenti

lunedì 25 febbraio 2019


UNO DEI TESTI COMICI PIU' BELLI
PER IL TEATRO
"LA PULCE NELL'ORECCHIO"
REGIA DI SANDRO QUERCI

Un' isola, una giostra, uno spazio senza tempo: una scenografia sorprendente, un praticabile girevole di 6 metri di diametro diviso a spicchi, nel quale si alternano i protagonisti schizzando senza freni in una comicità di situazione esilararante. Testo, spettacolo che è stato rappresentato pochissime volte in tutto il mondo data la difficoltà dei tempi, memorabile l'edizione con Alberto Lionello.

Quando La pulce nell’orecchio fu rappresentata nel gennaio 1965 presso il teatro Beatriz di Madrid, la critica fu unanime:
“…finalmente il vaudeville nella sua massima purezza estetica… Shakespeare, Racine e Corneille stanno alla tragedia come Feydeau sta al vaudeville….. È il grande classico di questo genere teatrale…. Ecco perché la Comédie-Française lo rappresenta spesso! I francesi provano per Feydeau quasi lo stesso rispetto che nutrono per Racine o Corneille; rispetto equiparabile a quello degli inglesi per Shakespeare e deglispagnoli nei confronti di Lope de Vega o Calderón de la Barca.”
Adattamento musicale dall'omonima commedia di Feydeau, una vera e propria Commedia Musicale nella quale gli 8 protagonisti si esprimono a tutto tondo, sia nel canto, nel ballo e nella recitazione.

Musiche e canzoni straordinarie, alcuni dei più grandi successi della musica Mondiale: L' amore è una cosa meravigliosa, Granada, Viale d'autunno, Midi midinette, Solamente una vez, E' la vita e molti altri successi, più due inediti scritti e composti da Sandro Querci.
Un cast d'eccezzione con performer di caratura Internazionale.

Sandro Querci protagonista nel doppio ruolo dell'assicuratore e del facchino nonché regista, Silvia Querci nell'esilarante ruolo di "colei che parla senza consonanti", Fabrizio Checcacci l'ossessivo spagnolo sposato a "Manuela" Camilla Gai, Andrea Bacci spudorato donnaiolo, Mario Zinno nel ruolo dell'assiduo frequentatore dell'albergo "Il micio innamorato", Christine Grimandi la furibonda albergatrice innamorata di Leonello e infine Beatrice Buffadini nei panni di colei con "la pulce nell'orecchio".

Un testo meraviglioso che non viene messo in scena in Italia da 20 anni, una NOVITA' ASSOLUTA in forma di spettacolo musicale.

CV SINTETICI

Sandro Querci, nipote d’arte (il nonno negli anni ’30-’40 incideva per La voce del padrone) e figlio d’arte (il padre incideva per la Cetra, così come la madre cantante) calca il palcoscenico dall’età di sei anni.

Attore, cantante, autore, compositore, regista, al suo attivo 71 spettacoli teatrali di cui 21 regie; 6 films, 1 regia cinema, 2 romanzi.

Premio speciale per il teatro nel 2010 come Miglior Autore-Attore al Festival Nazionale del cinema-teatro-tv per lo spettacolo
Da Te a Me del quale è Autore e Regista.

Premio La Rocca 2011, Miglior Attore per Da Malaparte in poi.

Premio Nazionale Italive 2014 come miglior Regista Italiano
per Il cappello di paglia di Firenze.

Premio Monicelli 2015 come miglior Attore-Regista per
Polvere di stelle.

Premio Ponte Vecchio 2019 Alla Carriera.

Silvia Querci, cantante di livello mondiale, Vincitrice del Festival della Canzone Italiana New York. Quattro le partecipazioni al festival di Sanremo, tre come ospite. Dieci anni di tour con "Pinocchio" il musical dei Pooh, "Romeo e Giulietta" di R. Cocciante tour mondiale,
"Mina vagante", "Giulietta e Romeo ama e cambia il mondo" 
regia G. Peparini produzioni Zard tour mondiale, Mama Morton in "Chicago" con Luca Barbareschi, "La congiura" sempre con la regia di Sandro Querci nel ruolo di Cencia, vincitrice del talent
"I raccomandati" condotto da Carlo Conti, ecc.

Fabrizio Checcacci, “Pinocchio” il grande Musical dei Pooh, “Zorro” il musical, ultima versione originale di “Jesus Christ Supersar” con 60 elementi di orchestra dal vivo, molteplici gli spettacoli anche fuori Europa. Dubutta nel ruolo di Arlotto in Prima Mondiale nel 2017 nell'Opera Musical "La Congiura, Firenze 1478" in una Produzione del Teatro dell'Opera del Maggio fiorentino.

Andrea Bacci, inizia la sua formazione nel 1997 guidato da P. Villoresi, la affianca in vari lavori teatrali (Tre sorelle di A. Cechov, La Locandieradi C. Goldoni, Lisistrata, Aristofane). E' Emone in Antigone di Sofocle accanto a Edoardo Siravo, Oreste in Orestea/Atridi da Eschilo, (Taormina, Segesta, Tindari). Più volte diretto da M. Panici, accanto a Paola Gassman, Maurizio Donadoni, Carlo Simoni. Unisce l'impegno di poesie e melologhi (fra gli altri l'Histoire dusoldat di Stravinsky accompagnato dall'Orchestra del Santa Cecilia di Roma). Negli ultimi anni al Teatro Metastasio Stabile della Toscana con la Direzione Artistica di P. Magelli affrontando diversi impegni come “Isola” di Tommaso Santi, dello stesso autore nel 2015 il monologo “Quello che rimane”; tra le altre esperienze in cinema "La seconda notte di nozze" di Pupi Avati.

Debutto


Sabato 2 marzo serale Teatro Corsini Barberino di Mugello.
Venerdì 15 marzo serale Bagni di Lucca.
Venerdì 5 aprile serale Teatro Pacini Pescia.
Giovedì 11 aprile serale Teatro delle Arti, Lastra a Signa.
Giovedì 11 aprile serale Teatro delle arti, Lastra a Signa.

Crediti 

Andrea Bacci -Fiorenzo
Beatrice Buffadini- Barbara Catellani
Fabrizio Checcacci- Gallardo
Camilla Gai-Manuela
Christine Grimandi-Marzia
Sandro Querci- Marco Aurelio e Leonello
Silvia Querci-Camilla
Mario Zinno- Dott. Gualtieri  

ADATTAMENTO E REGIA
SANDRO QUERCI

Organizzazione BARBARA GUALTIERI

Nessun commento:

Posta un commento