Post Più Recenti

martedì 11 giugno 2019


MANCA CIRCA UN MESE
DALL'INIZIO DELLA RASSEGNA
"ESTATE IN CASTELLO"
CORTE CASTELLO VISCONTEO DI PAVIA 

Manca poco meno di un mese ai concerti dell’Estate Pavese, ad animare tre serate di grande musica con una terna di concerti che spaziano dalla vitale musica del gruppo pugliese dei Boomdabash, di stanza tra il reggae e la dance hall, alla sonorità non convenzionale e dello storico gruppo dei Tiromancino guidato da Federico Zampaglione, qui presenti nel tour acustico teatrale (con un’orchestra di 16 elementi al seguito ),  fino al magistrale narratore del nostro tempo, il cantautore umanissimo Roberto Vecchioni, che sotto il cielo di Pavia racconta in musica la propria storia di bellezza a cavallo tra parole e suoni.

I Concerti, organizzati da Promoter PV di Petitto Silvio e sostenuti da Fondazione Teatro Fraschini, sono ospitati nella corte dello splendido Castello Visconteo grazie alla collaborazione e al supporto del Comune di Pavia.
La prevendita è prevista on line e nei punti vendita Ticketone, ETES
I prezzi dei biglietti sono i seguenti:

BOOMDABASH 4 LUGLIO
Posto unico prato € 17,00 + diritto di prevendita
Under 11  € 10,00 + diritto di prevendita
Fino a 5 anni INGRESSO GRATUITO

TIROMANCINO 5 LUGLIO
  poltroncina numerata       € 33,00 + diritto di prevendita
  poltroncina numerata       € 30,00 + diritto di prevendita
  poltroncina numerata       € 25,00 + diritto di prevendita
Under 11  € 15,00 + diritto di prevendita per qualsiasi settore scelto
Fino a 3 anni INGRESSO GRATUITO solo su richiesta via e-mail info@promoterpv.it fino ad esaurimento posti previsti.

ROBERTO VECCHIONI 6 LUGLIO
  poltroncina numerata       € 37,00 + diritto di prevendita
  poltroncina numerata       € 33,00 + diritto di prevendita
  poltroncina numerata       € 25,00 + diritto di prevendita
Under 11  € 15,00 + diritto di prevendita per qualsiasi settore scelto .Fino a 3 anni INGRESSO GRATUITO solo su richiesta via e-mail info@promoterpv.it fino ad esaurimento posti previsti.

Per richieste accrediti diversamente abili e altre informazioni rivolgersi a:  Promoter PV tel. 340.5334916  info@promoterpv.it

BOOMDABASH
“PER UN MILIONE TOUR”
PAVIA CASTELLO VISCONTEO
4 LUGLIO 2019  ore 21,30
Inarrestabile il successo di “Per un milione”
Certificato doppio disco di platino dalla FIMI/GFK

Sulla scia del grande successo dello speciale concerto – evento “Boomdabash & Friends” che ha travolto l’Alcatraz di Milano lo scorso 9 Maggio i Boomdabash non intendono fermarsi e tornano alla dimensione live annunciando il loro “Per un milione tour”, una prima tranche di date dal vivo che dal 21 Maggio vedranno la band protagonista per tutta l’estate fino a Settembre in giro per l’Italia tra principali club, Festival e Summer Arena tra cui l’attesa data a Pavia nella corte del Castello Visconteo.

Considerata una delle migliori band reggae italiane, i Boomdabash sono in grado di mixare sapientemente in un tutt’uno davvero inedito e sorprendente elementi reggae, soul, drum and bass e hip hop, a testimonianza della grande versatilità della band nel muoversi in diversi range e stili musicali.  All’interno dell’ultimo loro lavoro in studio non mancano inoltre i riferimenti a molte tematiche sociali care al gruppo. Da sempre Boomdabash trattano nei testi delle loro canzoni argomenti che nascono dall’attenta osservazione e analisi di alcune problematiche che affliggono la società odierna: dal bullismo, alla lotta dei diritti per l’amore tra persone dello stesso sesso sino allo schierarsi a favore di tutte quelle persone che socialmente e involontariamente risultano essere più deboli.

In questa nuova avventura live i quattro componenti del gruppo (Biggie Bash, Payà, Blazon e Mr. Ketra) proporranno dal vivo molti brani del loro ultimo lavoro “Barracuda – Predator Edition 2019”. Durante la performance live non mancherà l’occasione di ripercorrere i momenti più salienti della loro carriera musicale, riascoltando i loro maggiori successi, da “Portami con te” al “Il solito Italiano”, senza dimenticare “Non ti dico no”, singolo già certificato doppio platino dalla FIMI il cui video ha superato le 40 milioni di views sulla rete.

Durante le performance dal vivo non mancherà inoltre possibilità di ascoltare “Per un milione”, brano presentato a Sanremo 2019 che a distanza di oltre tre mesi continua a rimanere ai vertici delle classifiche, impazzando su Spotify con milioni di stream e rimanendo tra i brani più richiesti e suonati dalle radio. “Per un milione”, già certificato doppio disco di platino dalla FIMI/GFK e il cui video sfiora 50 milioni di views sulla rete, è anche disponibile nella versione spagnola “Que Te Enamores” featuring Cupido e Portusclan El tigre

Attraverso l’irrefrenabile energia che li contraddistingue da sempre sul palco, i Boomdabash sono pronti a far ballare il proprio pubblico e a stupire con numerose sorprese ed effetti speciali.

Le prevendite delle nuove date del “Per un milione tour” sono disponibili sui canali Boomdabash al seguente link http://www.boomdabash.com/ e acquistabili direttamente in loco.

RTL 102.5 è media partner ufficiale del “Per un milione tour”
https://www.rtl.it/

Canali ufficiali della band
http://www.boomdabash.com
http://www.facebook.com/boomdabashsound
http://www.twitter.com/boomdabash
Instagram: @boomdabash_official


TIROMANCINO
DA GIUGNO DAL VIVO CON I PIÙ GRANDI SUCCESSI E LE NUOVE AVVENTURE MUSICALI
IN USCITA NELLE PROSSIME SETTIMANE IL NUOVO SINGOLO
VENTO DEL SUD (VIRGIN/UNIVERSAL MUSIC ITALIA)

Dopo il successo del tour pieno di sold out nei più importanti teatri italiani e l’annuncio della prima speciale data estiva, il 1° luglio alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica, i TIROMANCINO con la straordinaria sensibilità artistica di Federico Zampaglione, continuano il loro percorso live per tutta l’estate.

La band è pronta a regalare, come sempre, spettacoli imperdibili e emozionanti, tra i più grandi successi del repertorio e sorprese inedite. Ai concerti estivi avremo la possibilità di ascoltare per la prima volta dal vivo il prossimo singolo, VENTO DEL SUD, un brano costruito su calde e ritmate atmosfere tropicali, che segna il ritorno dei Tiromancino in Virgin/Universal Music Italia, con la quale in passato hanno realizzato album molto amati come La Descrizione Di Un Attimo, In Continuo Movimento e Illusioni Parallele.

Federico Zampaglione (voce e chitarra), Antonio Marcucci (chitarra elettrica), Francesco “Ciccio” Stoia (basso), Marco Pisanelli (batteria e percussioni) e Fabio Verdini (pianoforte e tastiere) saranno accompagnati ancora una volta dall’Ensemble Symphony Orchestra, diretta dal Maestro Giacomo Loprieno. Tra le orchestre sinfoniche più importanti a livello europeo, l’ensemble ha collaborato tra gli altri con Sting, Kylie Minogue, Robbie Williams, Sam Smith e Luis Bacalov.

«Sarà uno spettacolo speciale, in cui punteremo a valorizzare l’aspetto ritmico delle nostre canzoni, preparatevi, perché ci sarà da ballare!»

Ecco le prime tappe del tour:

giovedì 27 giugno – Foro Annonario  Caterraduno – Senigallia (AN)
lunedì 1 luglio – Cavea Auditorium Parco della Musica – Roma
venerdì 5 luglio – Castello di Pavia @ ESTATE IN CASTELLO 2019 – Pavia
venerdì 26 luglio – Arena Beach – Lignano (UD)
giovedì 1 agosto – Parco di Belloluogo – Lecce
sabato 17 agosto – Notte Azzurra – Tottea (TE)
lunedì 19 agosto – Marenia Nonsolomare – Marina di Pisa (PI)
sabato 24 agosto – Costa dei Trulli – Monopoli (BA)

I biglietti per i concerti sono disponibili sul circuito ufficiale Ticketone
RTL 102.5 è media partner del tour

I Tiromancino nascono nel 1989 e, con le loro sonorità unica e sperimentali, diventano negli anni ’90 una delle band di riferimento nella scena musicale indie. Nel 2000 il grande successo di La Descrizione Di Un Attimo li consacra ufficialmente e, alla guida del leader storico Federico Zampaglione, pubblicano altri otto album, collezionando dischi di platino e dando vita a veri e propri classici della musica italiana.

Anche l’attività live è costante e la band si è esibita nel corso degli anni in migliaia di concerti in teatri, arene, palazzetti e festival. Tra i molti premi vinti per i loro testi e musiche, si annoverano anche quelli per i videoclip, spesso diretti da Zampaglione, che hanno superato nel tempo 70 milioni di visualizzazioni.

Federico dal 2007, infatti, è anche regista e sceneggiatore, ha scritto e diretto Nero Bifamiliare, Shadow e Tulpa. Shadow in particolare è l’horror italiano più venduto al mondo degli ultimi 20 anni e grazie a questo film, Zampaglione è stato definito the new Dario Argento.

Nel 2017 Federico ha pubblicato anche il suo primo romanzo, Dove Tutto è a Metà (Mondadori), scritto a quattro mani con Giacomo Genisi. Nel 2018 viene pubblicata una nuova versione del brano Due destini, cantata in duetto con Alessandra Amoroso, che anticipa l'uscita del nuovo album Fino a Qui, contenente 14 delle canzoni più significative del gruppo, riarrangiate e reinterpretate insieme ai più importanti artisti del panorama della musica italiana tra cui Jovanotti, Tiziano Ferro, Elisa e Biagio Antonacci.


ROBERTO VECCHIONI
“L’INFINITO TOUR”
Pavia 6 luglio ore 21,30
Castello Visconteo

«L’Infinito è un grande spettacolo di canti, immagini e monologhi (…). Emerge un mio concetto recente, nuovo, di grande amore per tutto ciò che si fa e si vive» (R. Vecchioni)

La prima parte dello spettacolo sarà dedicata ai brani del nuovo album per poi lasciare spazio ad alcuni classici del repertorio del cantautore, in una narrazione che tiene insieme la musica, la parola e l’immagine.

«L’Infinito è un grande spettacolo di canti, immagini e monologhi, che parte da un’idea precisa: l’infinito non è al di fuori di noi, non è introvabile, ma è dentro di noi, nella nostra anima e nelle nostre emozioni – spiega Vecchioni - tutta la prima parte dello spettacolo è giocata sul nuovo disco e sui personaggi che hanno battuto il destino, hanno combattuto il male, hanno amato la vita, gli altri e se stessi. Emerge un mio concetto recente, nuovo, di grande amore per tutto ciò che si fa e si vive. La seconda parte dello spettacolo, invece, è una specie di ritorno, uno sguardo sul passato con le canzoni di prima, che mostrano come si è arrivati a questo concetto di infinito attraverso pensieri particolari sull’amore, sul sogno, sull’esistenza, sul dolore, sulla gioia, sulla felicità… e come poi tutte queste piccole cose si siano ricomposte in un'unica idea, che è quella di amare la vita comunque sia, bella o brutta perché in realtà è sempre bella. Siamo noi che a volte la immaginiamo in un altro modo».
Roberto Vecchioni sarà accompagnato dalla “band storica”, costituita da Lucio Fabbri (pianoforte e violino), Massimo Germini (chitarra acustica), Antonio Petruzzelli (basso) e Roberto Gualdi (batteria). La regia è di Raffaello Fusaro e la realizzazione del visual concept è a cura di Niko Cutugno per Djungle Production.

IL NUOVO ALBUM
L’Infinito di Roberto Vecchioni, prodotto da Danilo Mancuso per DME e distribuito da Artist First, è uscito il 9 novembre 2018 e, a due mesi dal lancio, ha vinto il Disco d’Oro con venticinquemila copie vendute (dato FIMI), nonostante la scelta in controtendenza di rinuncia della piattaforme streaming e download.

Il risultato attesta il successo della scelta di resistenza culturale anche dal punto di vista distributivo della canzone d’autore ed è un indicatore della necessità di punti di riferimento e messaggi autorevoli in un periodo contrassegnato da precarietà culturale.
Il lavoro discografico racchiude 12 brani inediti, con musica e parole del cantautore, disponibile in formato Cd, in edizione Deluxe arricchita dal saggio “Le parole del canto. Riflessioni senza troppe pretese” e in Vinile Limited Edition.

La distribuzione con mezzi esclusivamente analogici: solo cd e vinile senza piattaforme streaming e download,  coerente al progetto discografico, indica la volontà di non trattare la musica come prodotto di consumo veloce, scaricabile con un click, di non decontestualizzare l’ascolto del singolo brano, parte integrante della narrazione che tiene insieme ritratti diversi, da Alex Zanardi a Giulio Regeni, dalla guerrigliera curda Ayse a Leopardi, che l’autore accomuna nell’amore per la vita.

L’album contiene l’eccezionale ritorno sulla scena musicale di Francesco Guccini che, per la prima volta, duetta con Roberto Vecchioni nel singolo “Ti Insegnerò a volare”, ispirato al grande Alex Zanardi.

Due padri della canzone d’autore si rivolgono alle nuove generazioni, in un periodo in cui tutto si dissolve nella liquidità e nella precarietà culturale, invitandole a sfidare l’impossibile. La storia del campione è la metafora della «passione per la vita che è più forte del destino».

«Questo brano - racconta Vecchioni - si specchia direttamente in quella che è stata chiamata la “canzone d’autore” e che non c’è, non esiste più dagli anni ’70. In realtà l’intero disco è immerso in quell’atmosfera perché là è nato e successo tutto. Là tutto è stato come doveva essere, cioè immaginato, scritto e cantato alla luce della cultura, semplice ed elementare oppure sottile e sofisticata, ma comunque cultura. Forse per questo Francesco Guccini (che ho fortemente voluto nel mio disco per quello che rappresenta, e lo ringrazio ancora di esserci stato), ha scelto di cantare con me».

Un album manifesto, «non 12 brani  - come spiega Vecchioni - ma un’unica canzone divisa in 12 momenti»,  in una dimensione temporale verticale che rinvia al tema dalle suggestioni letterarie:  la necessità di trovare l’infinito al di qua della siepe, dentro noi stessi.
L’album è il frutto della collaborazione di un team d’eccezione, Lucio Fabbri (produzione artistica): pianoforte, piano elettrico, organo Hammond, violino, viola, fisarmonica, basso elettrico e chitarra elettrica; Massimo Germini: chitarra classica e acustica, chitarra 12 corde, mandolino, bouzouki, ukulele, liuto cantabile; Marco Mangelli: basso fretless; Roberto Gualdi: batteria e percussioni.

BIOGRAFIA
Roberto Vecchioni è sposato con Daria Colombo, ha quattro figli e vive a Milano, dove è nato il 25 giugno 1943 da genitori napoletani. Laureatosi in lettere antiche presso l’Università Cattolica di Milano, vi resterà ancora per due anni come assistente di “Storia delle religioni”. Prosegue poi per trent’anni la sua attività d’insegnante di greco, latino, italiano e storia nei licei classici.

La sua attività nel mondo musicale inizia negli anni ’60, quando comincia a scrivere canzoni per artisti affermati.

Nel 1971 si propone per la prima volta come interprete delle sue canzoni e incide il suo primo album “Parabola” che contiene la celeberrima “Luci a San Siro”.
Nel 1973 partecipa al Festival di Sanremo con “L’uomo che si gioca il cielo a dadi”.
Nel 1974 vince il premio della critica discografica come miglior disco dell’anno per “Il re non si diverte”.

Il successo di pubblico arriva nel 1977 con l’album “Samarcanda” cui fanno seguito più di venti album e altrettante raccolte per una vendita totale che supera gli otto milioni di copie.
Nel 1992 il brano “Voglio una donna” vince il Festivalbar come canzone più ascoltata dell’anno.  Vecchioni, nella sua lunga carriera, i generi musicali li ha (ri)visitati tutti, compresa la canzone classica napoletana, fino ad arrivare a “Luci a San Siro… di questa sera” (da cui l’album “Il Contastorie”), dove interpreta le sue canzoni più famose in chiave jazz.
Torna poi al genere pop nel 2007 con il bellissimo “Di rabbia e di stelle”(Disco D’Oro).
Nel 2009 insieme al maestro Beppe D’Onghia propone le sue canzoni riarrangiate per pianoforte e quintetto d’archi, esibendosi anche in versi recitati su musiche di Chajkowskij, Puccini, Rachmaninoff in numerosi teatri e cattedrali italiane. Da questa esperienza nasce lo splendido album “In Cantus”.

Nel 2011 partecipa e stravince al Festival di Sanremo con la canzone “Chiamami ancora amore” che dà il titolo all’omonimo album. In quell’occasione vince anche il premio “Mia Martini” della critica e quello della sala stampa.

Il 29 novembre 2011 esce il doppio album “I colori del buio”, prima antologia ufficiale capace di legare insieme la sua anima popolare, quella classica fino ad arrivare al jazz, attraverso i pezzi che hanno saputo conquistare diverse generazioni.
L’8 ottobre 2013, Roberto Vecchioni torna con un nuovo album “Io non appartengo più”, pubblicato da Universal Music: 12 brani inediti; il 30 Gennaio 2015 l’album viene certificato “Disco d’Oro” dalla Federazione Industria Musicale Italiana.

Prosegue parallelamente la sua lunga carriera letteraria(1) e il 28 ottobre 2014 esce il suo nuovo romanzo “Il Mercante di luce” (Einaudi Editore) che dà il nome al Tour 2015 e con il quale riceve il premio “Cesare Pavese”, sezione opere edite.

Nel 2016 racconta le sue storie di felicità con il libro “La vita che si ama” (Einaudi) e pubblica il nuovo album “Canzoni per i figli”, prodotto dalla DME, contenente nove canzoni in una nuova emozionante versione e un brano inedito, pubblicato in un cofanetto in abbinamento al  libro. Un successo editoriale da oltre 100.000 copie.

A Febbraio 2018 torna come ospite al Festival di Sanremo per celebrare la poesia in musica e duetta con Claudio Baglioni nel brano Samarcanda.

Roberto Vecchioni è l’unico artista ad aver vinto il Premio Tenco (1983), il Festivalbar (1992), il Festival di Sanremo (2011) e il Premio Mia Martini della critica (2011).
Ha da poco concluso “La vita che si ama Tour”  che racchiude frammenti della memoria in 45 anni di canzoni, da quelle meno consuete come “Stelle” e “Figlio, figlio, figlio” a “Sogna ragazzo sogna”.

Attualmente è docente di Forme di poesia in musica presso l’Università di Pavia e membro della Giuria dei Letterati del Premio Campiello.

Vecchioni è anche autore di saggi, recensioni letterarie e collabora con articoli di fondo per i più autorevoli giornali nazionali.

Il 9 novembre esce il nuovo album “L’infinito” con il ritorno di Francesco Guccini nel singolo “Ti Insegnerò a Volare”.

Per bio, info e gallery visita il sito www.dmproduzioni.com

1. Bibliografia 
Viaggi del tempo immobile, Torino, Einaudi, 1996; 2004
Le parole non le portano le cicogne, Torino, Einaudi, 2000; 2005
Il libraio di Selinunte, Torino, Einaudi, 2004; 2007; Le Libraire de Selinonte, Paris, Editions du Rocher, 2007; El librero de Selinunte, Madrid, Gadir Editorial, 2007
Diario di un gatto con gli stivali, Torino, Einaudi, 2006; 2007
Di sogni e d’amore, Milano, Frassinelli, 2007
Scacco a Dio, Torino, Einaudi, 2009; 2011
Il Mercante di luce, Torino, Einaudi, 2014                                                         
La vita che si ama, Torino, Einaudi, 2016

LINK E CREDITI
www.robertovecchioni.org
https://www.facebook.com/robertovecchioni/
https://www.instagram.com/vecchioniofficial/
https://twitter.com/RVecchioni
https://www.youtube.com/user/RVecchioni

Nessun commento:

Posta un commento