Post Più Recenti

martedì 21 gennaio 2020


RECENSIONE DI MARTINA COSTA
"VENERE NEMICA"
UNA DEA MOLTO UMANA E UN'INTERPRETE
ASSOLUTAMENTE DIVINA

Drusilla Foer, l'eclettica nobildonna creata da Gianluca Gori (nome anagrafico della Foer) nata come fenomeno del web e divenuta apprezzatissimo personaggio televisivo, dopo il successo di "Eleganzissima" torna nei teatri con Venere Nemica. Ispirato alla favola di Apuleio, Amore e Psiche, lo spettacolo racconta una Venere cinicamente umana , rancorosa, disillusa ma soprattutto fragile e sola. Una suocera arcigna che con l'aiuto della fidata domestica, una bravissima Elena Talenti, narra al suo pubblico di quel figlio ingrato che si è innamorato proprio della giovane donna che con la sua bellezza ha oscurato la dea ormai non più idolatrata.
Rivivendo la storia dal principio, Drusilla mostra l'evoluzione di una Venere che è sì dea della bellezza, vanesia e leggera, ma anche donna e madre insoddisfatta, rimasta sola nonostante i tanti amanti e gli innumerevoli figli, che disprezza così tanto la sua esistenza da invidiare la mortalità degli umani.

Una presenza scenica eterea ed elegante, una bellissima voce, un'ironia sagace e una comunicativa fuori dal comune fanno della Foer una protagonista impeccabile che calamita gli sguardi e le attenzioni degli spettatori dal primo all'ultimo minuto in un perfetto equilibrio di risate, momenti intensi e buona musica.

Particolare la scelta scenografica, al centro del palco solo una lunga tenda bianca come bianchi sono i vestiti e l'ormai famigerata chioma di Drusilla; a fare il resto è la luce che in fasci dorati dà vita agli altri personaggi e che colora il bianco a seconda degli stati d'animo di Venere.

Venere Nemica tra mito e ironia ha il grande pregio di raccontare la verità di una donna come tante, tradita da un'avvenenza sfiorita e delusa dagli affetti che non ha saputo coltivare ma che in fin dei conti riconosce il proprio valore intrinseco ed è pronta a donarlo al suo prossimo cantando le note di "I am what I am And what I am needs no excuses" (Sono ciò che sono. E ciò che sono non necessita di scuse).

Drusilla Foer é in scena al teatro Leonardo di Milano fino al 19 Gennaio 2020, il tour prosegue al Politeama Pratese di Prato il 25 Gennaio, poi al teatro Comunale di Predappio (FC) il 22 Febbraio e infine al teatro Garbatella di Roma il 28-29 Febbraio e 1 Marzo 2020, assolutamente imperdibile.

Nessun commento:

Posta un commento