Post Più Recenti

giovedì 1 ottobre 2015

"LE KUNG FU" DI DIEUDONNE' NIANGOUNA

Arriva al Piccolo Teatro Grassi per due sole recite, venerdì 2 e sabato 3 ottobre, Le Kung-Fu: teatro e cinema si fondono in questo spettacolo in cui l’autore e protagonista, Dieudonné Niangouna, racconta l’infanzia in Congo con un padre insegnante pazzo per il cinema. Dalla Francia, il Professor Niangouna porta in Africa tantissimi VHS con film di ogni genere da guardare con il figlio, sognando di farne un cineasta. Tra tutte, il ragazzino ama le pellicole che parlano di kung-fu e il padre, tenendo conto della passione del figlio, promette di inviarlo in Cina a imparare la tecnica dei monaci Shaolin per poter girare insieme, al suo ritorno, dei film di kung-fu congolese.
Il Professor Niangouna muore prima di poter realizzare il progetto e Dieudonné non diverrà un regista di cinema, bensì un uomo di teatro.
Tuttavia, il cinema gli consente di “fare il suo kung-fu”, quel percorso tra fantasia e realtà che ogni appassionato della settima arte costruisce a partire dai fotogrammi dei film che hanno accompagnato gli eventi della propria vita.

LA SCHEDA DELLO SPETTACOLO

Piccolo Teatro Grassi (Via Rovello, 2 – M1 Cordusio)
venerdì 2 ottobre, ore 20.30 - sabato 3 ottobre, ore 19.30

Le Kung-Fu
testo, regia, scene, interpretazione di Dieudonné Niangouna
collaborazione artistica Laetitia Ajanohun
luci Laurent Vergnaud, video Wolfgang Korewin
direzione tecnica e suono Nicolas Barrot
produzione Léa Couqueberg in occasione di Expo 2015
e nel quadro della stagione artistica “La Francia in scena”
coprodotto con Le Grand Gardon Blanc, Piccolo Teatro di Milano
con il sostegno di Ambasciata di Francia in Italia, Institut français d'Italie, Institut français,
Fondazione Nuovi Mecenati, Sacem, Ministère de la Culture et de la Communication de France,
Commission Européenne

Spettacolo in francese con sovratitoli in italiano

Prezzi: platea 25 euro, balconata 22 euro Durata 115 minuti
Informazioni e prenotazioni 848800304 - www.piccoloteatro.org
News, trailer, interviste ai protagonisti su www.piccoloteatro.tv

Nessun commento:

Posta un commento