Post Più Recenti

martedì 27 ottobre 2015

MAKING OF
"ROMEO E GIULIETTA - AMA E CAMBIA
IL MONDO"
I° PARTE

UNA NUOVA SFIDA di David Zard
Sono mesi che si parla di crisi, sono anni che si diffonde un terrorismo assoluto tanto che, credo soprattutto per paura, industrie e attività chiudono.

Io, nella mia vita, ho sfidato i tempi; a volte con successo, altre con fallimenti che ho tenuto celati.

Quando ho iniziato ad organizzare concerti con gli artisti americani ed inglesi, molti mi davano del pazzo perché mi dicevano che in Italia pochi parlavano l'inglese e che in Italia esistevano parecchi artisti e gruppi che si esibivano con eccellenza nelle versioni in italiano dei grandi successi.

Adesso molti dicono che non é tempo di fare investimenti perché c'é crisi. Allora?
Io credo che in un periodo di crisi la gente abbia bisogno di evasione ed io, che ho sempre detto che sono un mercante di sogni, vorrei ancora una volta riuscire a far sognare la gente.


Vado contro i mulini a vento in un paese dove, da anni, non si costruiscono teatri senza rendersi conto che il teatro e l'arte italiana sono l'unica cosa che non possiamo far fare in Cina o nei paesi dell'Est.


Oggi, ballerini, danzatori, acrobati e addirittura anche cantanti italiani nati con i nostri spettacoli si esibiscono in molte parti del mondo. Anche grazie al successo di Notre Dame de Paris, oggi in Italia ogni anno nascono nuovi musical e commedie musicali che danno lavoro a decine di persone.

E quindi, per ripartire con una nuova avventura che é una sfida ai tempi, bisogna avere gli ingredienti giusti:


Il primo si presenta con la possibilità di mettere in scena la versione italiana di uno spettacolo eccezionale, la più bella storia d'amore di tutti i tempi: Romeo e Giulietta, quello spettacolo musicale che in Francia e in tutto il mondo sta ottenendo un enorme successo.




Il secondo, con la scelta di un regista geniale.

Giuliano Peparini, giovane talentuoso che dopo aver mietuto successi in giro per il mondo si appresta a raccogliere consensi anche in Italia grazie al lavoro che sta facendo per Romeo e Giulietta. Ama e cambia il mondo.

Il terzo è già una garanzia.

Ho un’équipe fantastica ed entusiasta, a partire da Vincenzo Incenzo che ha più che adattato i testi francesi mettendo molto di suo per le bellissime musiche di Gérard Presgurvic.

Il quarto è quel valore aggiunto che trasmette al pubblico tutta l’emozione che l’opera racchiude tra le sue musiche e le sue parole.

Abbiamo lavorato tanto, abbiamo cercato tanto e abbiamo messo insieme un cast che scoprirete eccezionale.

Allora mi basta così: l'opera é bellissima e avremo una messa in scena fantastica. Inizia la sfida. É una follia? Staremo a vedere.

Una cosa è certa: uscirete cantando!


ROMEO E GIULIETTA: AMA E CAMBIA IL MONDO

 












Spettacolo musicale di Gérard Presgurvic tratto dall’opera di William Shakespeare Prodotto da David Zard

Musiche e Libretto 
Gérard Presgurvic

Versione italiana
Vincenzo Incenzo

Regia e

Direzione artistica
Giuliano Peparini

Coreografie
Veronica Peparini

Scenografia
Barbara Mapelli

Costumi
Frédéric Olivier

Casting director & Vocal coach
Paola Neri

Produzione Esecutiva Tecnica
Giancarlo Campora -­ ‐ BOTW Srl


ROMEO E GIULIETTA: CAST
 

Romeo
Federico Marignetti

Giulietta
Giulia Luzi
Alessandra Ferrari
  
Mercuzio
Luca Giacomelli Ferrarini

Benvolio
Riccardo Maccaferri

Tebaldo
Gianluca Merolli

Principe Escalus
Leonardo Di Minno

Lady Capuleti
Barbara Cola

Lady Montecchi
Roberta Faccani

Conte Capuleti

Vittorio Matteucci

Luca Maggiore

Nutrice
Silvia Querci

Frate Lorenzo
Giò Tortorelli

E oltre 30 artisti tra ballerini e acrobati

 
ROMEO E GIULIETTA: IN ITALIA

 










































- 33 artisti sul palco





  
- 30 persone di équipe tecnica e produzione


- Una équipe di creatori e di interpreti internazionale

- Oltre 270 costumi

- 23 cambi scena


- La più grande follia finanziaria mai fatta nel campo dello spettacolo musicale in Italia


- Oltre 1,5 milioni di euro per il lancio promozionale


- Proiezioni luci e video su volumetrie ed elementi mobili che compongono l'impianto scenico, consentendo molteplici configurazioni e spazialità differenti


- Il debutto è avvenuto il 2 ottobre 2013 all’Arena di Verona, mentre la replica del 3 ottobre è stata trasmessa in diretta su RaiDue


- Ad oggi, lo spettacolo è stato rappresentato in 14 diverse città italiane per complessive 23 tappe e 275 rappresentazioni di cui 27 matinées per le scuole, totalizzando oltre 800.000 spettatori


- Nel febbraio 2015, lo spettacolo diretto da Giuliano Peparini ha varcato per la prima volta la frontiera per 13 rappresentazioni al Zorlu Center di Istanbul (Turchia), dove ha conquistato ad ogni performance standing ovation e applausi a scena aperta e totalizzando oltre 18.000 spettatori.


- ROMEO E GIULIETTA. Ama e cambia il mondo ha avuto grandi riconoscimenti internazionali. In Italia è stato insignito di 4 OSCAR DEL MUSICAL il 21 settembre scorso al Teatro Brancaccio di Roma: MIGLIOR SPETTACOLO BIG (David e Clemente Zard); MIGLIOR COREOGRAFIA (Veronica Peparini); MIGLIORI COSTUMI (Frédéric Olivier) e il PREMIO WEB.



Tour

2013

Verona 2 e 3 Ottobre

Roma dal 17 Ottobre

2014

Milano dal 24 Gennaio

Roma dall’11 Marzo

Napoli dal 9 Aprile

Torino dal 7 Maggio

Firenze dal 14 Maggio

Verona 23 e 24 Maggio

Parma dal 2 Settembre

Palermo dal 16 Settembre

Bari dal 4 Dicembre

Roma dal 18 Dicembre

2015

Napoli dal 4 Febbraio

Istanbul dal 21 Febbraio

Milano dal 10 Marzo

Torino dal 24 Aprile

Pesaro dal 30 Aprile

Trieste dal 6 Maggio

Piazzola Sul Brenta dal 12 Giugno

Reggio Emilia dal 25 Giugno

Verona 26 Settembre

Roma dal 16 al 18 ottobre

Firenze dal 21 ottobre

Istanbul dal 3 novembre

Milano dal 20 al 22 novembre

Lugano dal 26 al 28 novembre

Padova dal 18 al 20 dicembre

Napoli 26 e 27 dicembre

2016

Bari dal 6 gennaio

Lecce 16 e 17 gennaio

Bologna dal 27 gennaio

(continua)
  

 
  







      
            
                  
                   
                 
      



        
   
   
            










   







Nessun commento:

Posta un commento