Post Più Recenti

martedì 16 ottobre 2018


STAGIONE TEATRALE 2018/2019
TEATRO GIROLAMO DI MILANO

Ribalta ‘in miniatura’ nel cuore di Milano, il Teatro Gerolamo fonda la propria programmazione sul proposito di offrire un cartellone aperto a un pubblico vario, colto e appassionato, coniugando le proprie radici di palcoscenico milanese e popolare con un percorso di ricerca nei linguaggi del contemporaneo.

Da una parte, la stagione 2018/19 vede quindi rinnovarsi le collaborazioni ormai consolidate: dal teatro dei pupi di Mimmo Cuticchio alle marionette della Compagnia Colla, dal sodalizio con l’Orchestra laVerdi alla collaborazione con formazioni (Ottavo Richter) e realtà tra le più originali del panorama musicale milanese, quali MilanoMusica, JazzMi e PianoCity.
Dall’altra parte, la ricerca della nostra storia ha portato a costruire un percorso di prosa attento alle lingue della scena e ai loro interpreti nel teatro contemporaneo. Lingua come scavo nelle radici dialettali, nello studio di Mario Sala e Lorenzo Loris (‘Pinocchio’); lingua come esperimento letterario, nel lavoro di Elena Bucci e Marco Sgrosso (‘Ottocento’); lingua nella drammaturgia contemporanea proposta da Angela Malfitano e Francesca Mazza (‘Due vecchiette vanno a Nord’), da Isa Danieli e Enrico Ianniello (‘Giacomino e mammà’) e da Arianna Scommegna e Mattia Fabris (‘Utoya’); lingua proposta sul palcoscenico da grandi interpreti quali Melania Giglio (‘Édith Piaf. L’usignolo non canta più’), Rosalina Neri (‘Je me fut. Memorie false di una vita vera’) e Lucia Poli (‘Animalesse’); infine, lingua intesa come linguaggio del corpo, nella proposta di circo contemporaneo di Quattrox4.

Verdi e la sua Italia | Ottavo Richter con Ira Rubini
20 ottobre 2018 ore 20:00
Chi era Giuseppe Verdi? Come sarebbe stato il suo profilo Facebook? E quali video avrebbe caricato su YouTube?
Nel bicentenario della sua nascita, gli Ottavo Richter omaggiano la vita e i capolavori del più pop dei compositori d'opera: in un racconto travolgente e scanzonato, ne rincorrono le curiosità e le bizzarrie, tra un giro di basso e un virtuosismo di sax, intrecciandole con lo sfondo dell'Italia dell'Ottocento.
Agli Ottavo Richter, formazione tra le più originali e divertenti della scena musicale contemporanea, si affiancano la narrazione di Ira Rubini e la partecipazione straordinaria di Alberto Trevisan.

Ottavo Richter play Russia | Ottavo Richter con Ira Rubini
21 ottobre 2018 ore 16:00
Da Tchaikovsky a Borodin, da Prokofiev a Mussorgsky: lo stile stravagante e disinvolto degli Ottavo Richter -formazione tra le più originali e divertenti della scena musicale contemporanea- incontra i giganti della musica classica russa, per un viaggio dai ritmi audaci e travolgenti.
La creatività della penna di Ira Rubini esplora le loro storie rivelando chi, nascosto dietro i loro successi, li ha accompagnati all'ascesa: le donne, dalle mogli-agenti alle nonne contadine, dalle madri amorevoli alle ricche mecenati.
Gli Ottavo Richter: Domenico Mamone-sax baritono / Luciano Macchia–trombone / Raffaele Kohler–tromba / Alessandro Sicardi–chitarra / Marco Xeres–basso / Paolo Xeres–basso / Ira Rubini-voce narrante

Le quatto stagioni: Vivaldi incontra Piazzolla | Orchestra laVerdi
24, 25 ottobre 2018 ore 20:00
Il tema classico delle Quattro Stagioni riproposto dall'Orchestra laVerdi in un confronto avvincente e serrato: l'interpretazione settecentesca di Antonio Vivaldi incontra quella novecentesca di Astor Piazzolla.
A guidare il dialogo tre nomi ormai celebri de laVerdi: Luca Santaniello (violino), Tobia Scarpolini (violoncello) e Davide Vendramin (accordeon).
Ad affiancarli sarà la danzatrice Selene Scarpolini, in una proposta che intreccia la musica con le arti visive.
Violino: Luca Santaniello / Violoncello: Tobia Scarpolini / Accordeon: Davide Vendramin / Selene Scarpolini: danzatrice

Je me fut. Memorie false di una vita vera | Rosalina Neri; regia di Cristina Pezzoli
24 novembre 2018 ore 20:00 | 25 novembre 2018 ore 16:00
Un auto-racconto cantato e recitato, fatto di molte lingue e di molteplici storie: Rosalina Neri, storica interprete delle ribalte milanesi, si affida alla mano registica di Cristina Pezzoli per portare in scena se stessa, la sua storia e i personaggi che ha interpretato nella sua carriera. Un'autobiografia che scorre elegante e divertita, sullo sfondo di un'Italia in continua trasformazione.
Racconti, aneddoti e affabulazioni si intrecciano con i versi e le canzoni dei grandi nomi della scena popolare italiana - da Gino Negri a Dario Fo, da Fiorenzo Carpi a Franco Fortini, fino a un'incursione inedita verso i 'giovanissimi' Vasco Rossi e Enzo Jannacci -, a un affettuoso tributo a Édith Piaf. Le interpretazioni di Rosalina saranno guidate dalle melodie affascinanti del pianista Nicola Nastos.
con Rosalina Neri / al pianoforte Nicolas Nastos / Regia Cristina Pezzoli / Direzione musicale Alessandro Nidi / Nidodiragno Produzioni/ CMC

Piti Peta Hofen Show | Quattrox4 - FUORI ASSE
1 dicembre 2018 ore 20:30 | 2 dicembre 2018 ore 16:30
Tre giocolieri, tre oggetti, tre paesi. Uno spettacolo denso di umorismo, follia e tecniche segrete mai viste da un pubblico umano. I tre personaggi vivono in un universo assurdo governato da una logica ferrea e incoerente, in cui la comicità regna sovrana e la giocoleria è la lingua madre. Il 'Piti Peta Hofen Show' è un mix di tre stili personali radicalmente diversi caratterizzati da giochi teatrali irriverenti, improvvisazioni estreme e un'ossessione allucinata per gli oggetti.
Lo spettacolo è parte di 'FUORI ASSE - circo contemporaneo a Milano', rassegna a cura di Quattrox4 - 2a edizione
Compagnia LPM (Francia) di e con Lucas Castelo Branco, Andres Torres Diaz e Johannes Bauhofer / Regia Firenza Guidi / Creazione musicale: David Murray / Design luci: Valerio Alfieri / Tecnica suono e luci: Alessandro Giannella / Età consigliata: dai 6 anni

Utoya | Arianna Scommegna e Mattia Fabris; regia di Serena Sinigaglia
15 dicembre 2018 ore 20:00 | 16 dicembre 2018 ore 16:00
Norvegia 22 luglio 2011: l'attacco terroristico di Anders Behring Breivik toglie la vita a 69 giovani riuniti sull'isola di Utoya per un seminario politico estivo del Partito Laburista Norvegese.
Di fronte a un inferno che è difficile ricondurre a contorni umani, Edoardo Erba si serve della drammaturgia come dell'unico filtro efficace per scavare in ciò che non è comprensibile e non è narrabile: se non si può analizzare la vicenda a freddo, a scavare dentro di essa saranno le voci e i ricordi dei suoi protagonisti, tre coppie coinvolte in tre modi diversi nella strage.
Lo spettacolo è parte della stagione 'ATIR on the Road' di ATIR Teatro Ringhiera.
Testo di Edoardo Erba / con la consulenza di Luca Mariani, autore de 'Il silenzio sugli innocenti' / Regia Serena Sinigaglia / con Arianna Scommegna e Mattia Fabris / Scene Maria Spazzi / Luci Roberto Innocenti
Co-produzione ATIR Teatro Ringhiera e Teatro Metastasio di Prato / con il patrocinio della Reale Ambasciata di Norvegia in Italia

Concerto di Natale | Orchestra laVerdi
18, 19 dicembre 2018 ore 20:00
Le musiche più amate e le carole più famose trasportano il Gerolamo dentro la magica atmosfera del Natale: dalla tradizione popolare anglosassone, con le melodie imparate da bambini sui banchi di scuola, ai successi radiofonici più recenti, tra Billy Holiday e Irving Berlin, passando per la musica classica di Strauss. Un programma allegro e scintillante pensato per le feste, perfetto per una serata in famiglia o per scambiarsi un regalo originale con gli amici. 

PROGRAMMA
J. Iveson - Christmas Crackers
Tradizionale inglese - Three London Carols
Tradizionale irlandese - Adeste Fideles
I. Berlin - White Christmas
R. Rodgers - Blue Moon
J. Strauss - Pizzicato Polka
Cast in via di definizione

Concerto di Capodanno | Orchestra laVerdi
17, 18 gennaio 2019 ore 20:00
Il nuovo anno milanese si apre all'insegna della grande musica classica e del Barocco: Georg Friedrich Händel affianca Johann Sebastian Bach per una proposta festosa e accattivante. Sul palco l'Orchestra laVerdi, appuntamento ormai fisso e affezionato per il pubblico del Gerolamo.

PROGRAMMA
Handel - Concerto Grosso op. 6 n. 5
Handel - Gloria
Handel - Concerto Grosso op. 6 n. 8
Bach - Cantata BWV 51
Cast in via di definizione

Andrea Lumaga trasporti rapidi| La Compagnia dei Giovani
19 gennaio 2019 ore 20:00 | 20 gennaio 2019 ore 16:00
Commedia in dialetto milanese - Tre atti di Roberto Zago
La storia buffa e attualissima di Andrea Lumaga, un "trasportatore" particolare, raccontata tra divertimento e comicità. Una carrellata travolgente di rocambolesche avventure che si intrecciano nella vita e per le strade di Milano, con i suoi abitanti e le sue stravaganze. 
Un'ulteriore prova della vena originale e creativa della Compagnia dei Giovani, sotto il segno della tradizione comico-dialettale milanese.
Cast in via di definizione

Pinocchio | Mario Sala e i Duperdu; regia di Lorenzo Loris
1, 2 febbraio 2019 ore 20:00 | 3 febbraio 2019 ore 16:00
Regista attivo da anni sulla scena milanese, Lorenzo Loris è da tempo impegnato nell’adattamento per il teatro di autori letterari del Novecento.
Parte di questo percorso è 'Pinocchio', in bilico tra l'italiano letterario di Carlo Collodi e il dialetto lodigiano. Pinocchio non è più un burattino incosciente ma un adulto che ripercorre la propria storia, circondato dai personaggi della favola che sono lo specchio di volti ambigui e situazioni pericolose della società in cui viviamo. Un racconto avvincente e commosso, interpretato da Mario Sala, che proietta le atmosfere della fiaba sullo sfondo inquieto dei nostri giorni.
Da 'Pinocchio' di Carlo Collodi / con inserti dalla traduzione dialettale di Tranquillo Salvatori / Regia Lorenzo Loris / con Mario Sala e i Duperdu (Marta Marangoni e Fabio Wolf) / Adattamento drammaturgico Sabina Negri, Lorenzo Loris e Mario Sala / Maschere e disegni di scena Giovanni Franzi / Musiche originali Duperdu / Produzione: Culturale Blu

Édith Piaf. L’usignolo non canta più | Melania Giglio e Martino Duane; regia di Daniele Salvo
9 febbraio 2019 ore 20:00 | 10 febbraio 2019 ore 16:00
1960, appartamento di Édith Piaf ormai al tramonto della sua carriera. Sul piccolo usignolo francese si sono abbattuti lutti, amori, successi, incontri, incidenti- e un mare di emozioni e di canzoni. Finché alla porta bussa Bruno Coquatrix, impresario dell'Olympia di Parigi, che caparbiamente la rivuole sul palcoscenico per quella che diverrà la storica esibizione del 1961. 
Da 'L'accordéoniste' a 'Milord' a 'La vie en rose', Melania Giglio ripercorre l'anno della rinascita dell'usignolo parigino attraverso i suoi successi, tutti eseguiti dal vivo e intrecciati alla recitazione, in un omaggio dolce e commosso alla carriera dell'artista che ha fatto la storia della musica del Novecento.
di Melania Giglio / con Melania Giglio e Martino Duane / Regia Daniele Salvo / Scene Fabiana Di Marco / Costumi Giovanni Ciacci / Assistente alla regia Luigi Di Raimo / Assistente volontario Alessandro Guerra / Organizzazione generale Marioletta Bideri / Produzione BIS Tremila di Marioletta Bideri

Gerolamo finto orso alla festa del Bairam | Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli
12, 13, 14, 15, 16 febbraio 2019 ore 20:00 | 17 febbraio 2019 ore 16:00
Matinée: 14, 15 febbraio 2019 ore 10:00
Al centro della nuova avventura delle marionette della Compagnia Carlo Colla & Figli c'è di nuovo lui: Gerolamo, l'omino di legno che ha dato il nome al Teatro. Ma chi è Gerolamo?
All'inizio si chiamava Famiola, e in 'Gerolamo finto orso' è il cosiddetto "personaggio-maschera": il suo compito era quello di stare tra la scena e la platea, fare da tramite tra il linguaggio colto dei personaggi e il pubblico, spesso composto di popolani e contadini, per i quali il teatro non era solo intrattenimento divertente, ma istruzione e conoscenza del mondo. È Gerolamo ad aiutare gli spettatori ad ambientarsi nelle atmosfere esotiche di Costantinopoli, a guidarli per le sue strade, a fare luce sui costumi stravaganti dei suoi abitanti: una sorta di simpatica guida in miniatura.  Un'avventura leggera e affascinante che la Compagnia Carlo Colla & Figli ripropone a più di 150 anni dal debutto.
Commedia in due tempi di Carlo II Colla (1921) rifacimento della commedia 'Famiola finto orso', in repertorio dal 1866 / Musica Danilo Lorenzini / Scene del repertorio storico della Compagnia / Costumi Carlo II Colla e Eugenio Monti Colla, realizzati dalla sartoria della Compagnia / Voci recitanti Carla Colla, Carlo III Colla, Marco Balbi, Roberto Carusi,, Gianni Quillico, Maurizio Dotti / Marionettisti Franco Citterio, Mariagrazia Citterio, Piero Corbella, Camillo Cosulich, Debora Coviello, Carlo Decio, Cecilia Di Marco, Tiziano Marcolegio, Pietro Monti, Giovanni Schiavolin, Paolo Sette / Esecuzione musicale dal vivo - Direzione Danilo Lorenzini / Luci Franco Citterio / Direzione tecnica Tiziano Marcolegio / Regia Eugenio Monti Colla ripresa da Franco Citterio e Giovanni Schiavolin / Produzione ASSOCIAZIONE GRUPPORIANI – MILANO; Comune di Milano - Cultura - Teatro Convenzionato

Dittico di circo contemporaneo | Quattrox4 - FUORI ASSE
1, 2 marzo 2019 ore 20:30 | 3 marzo 2019 ore 16:30

DITTICO DI CIRCO CONTEMPORANEO è un dialogo teatrale tra due pièce diverse ma profondamente connesse dalla fine ricerca del gesto poetico. In ebraico ZOOG è tutto ciò che costituisce la “coppia”: il chiaro e lo scuro, il pesante e il leggero, l’acuto e il grave. Tutte le storie d’amore si somigliano, eppure ciascuna è speciale a suo modo: attraverso la disciplina del mano a mano, Amir e Hemda raccontano la sincronia perfetta di occhi che cercano occhi, corpi che si parlano, incontri intimi di profonde diversità. In BAKÉKÉ Fabrizio Rosselli riesce ad aprirsi un varco nella monotonia quotidiana, come un operaio costretto a ripetere gli stessi gesti all’infinito ma che non si rassegna mai. Da qui prende vita un gioco delicato e irriverente con gli oggetti che, attraverso la clownerie e la manipolazione, spalanca le porte al surreale nel quotidiano.
Lo spettacolo è parte di 'FUORI ASSE - circo contemporaneo a Milano', rassegna a cura di Quattrox4 - 2a edizione
ZOOG di e con: Amir Guetta e Hemda Ben Zvi / con il sostegno di CircusNext PLaTFoRM, Jeunes Talents Cirque Europe, La Central Del Circ, Mifal Hapais, Le Lido - Centre Des Arts Du Cirque, La Cascade, La Grainerie, Subtopia

BAKÉKÉ di e con Fabrizio Rosselli / supervisione artistica Pierre Déaux / con il sostegno di La Grainerie, Le Lido - Centre Des Arts Du Cirque
Età consigliata: dai 6 anni

Viva il mandolino! | Orchestra a plettro ‘Città di Milano’
9 marzo 2019 ore 20:00 | 10 marzo 2019 ore 16:00
Dopo il tutto esaurito della scorsa stagione, torna al Gerolamo la proposta originalissima dei mandolini dell'Orchestra a Plettro 'Città di Milano': un'ensemble che riunisce mandolini, chitarre, mandole, mandoloncelli e altri strumenti a plettro. Una realtà dai tratti unici all'interno della scena musicale milanese, che propone un repertorio aperto a tutti i gusti: dalle composizioni barocche al primo Novecento, dalla canzone popolare napoletana alla trascrizione di arie d'opera, dai ritmi sudamericani alle incursioni nel pop contemporaneo.
Orchestra a Plettro “Città di Milano”

Due vecchiette vanno a Nord | Angela Malfitano e Francesca Mazza
16 marzo 2019 ore 20:00 | 17 marzo 2019 ore 16:00
Sembra un road movie, ma tutto è alla rovescia: Annette e Bernadette sono due sorelle arzille e attempate, interpretate da Angela Malfitano e Francesca Mazza, tra le più incisive attrici della scena contemporanea. Il viaggio delle due vecchiette è raccontato dalla scrittura ironica e incalzante di Pierre Notte, noto drammaturgo francese, capace di affrontare con leggerezza il tema del lutto e della riconciliazione con il passato.
«’Deux petites dames vers le Nord’ è una delicata fantasia sui lutti scombinati. È il ritornello della riconciliazione, tardiva ma reale, tra persone. ... È l’attimo come di grazia, quando la vita esce a prendere una boccata d’aria, in cui si accetta di prendere per mano i propri fantasmi e di ballare insieme a loro invece di portarseli sulle spalle.» (Pierre Notte)
Testo Pierre Notte / Traduzione Anna D'Elia / con Angela Malfitano (Bernadette) e Francesca Mazza (Annette) / Suono Alessandro Saviozzi / Scenotecnica e luci Giovanni Marocco / Interventi video Lorenzo Letizia / Basi musicali Guido Sodo / Un ringraziamento a Fabrizio Arcuri e a Maurizio Cardillo / Produzione Associazione Culturale 'Tra un atto e l'altro'

Animalesse | Lucia Poli
22, 23 marzo 2019 ore 20:00 | 24 marzo 2019 ore 16:00
'Animalesse' è un curioso gioco di fantasia: storie di gatte, topone, asine, scarafagge, una galleria di bestiole, bestiacce e bestioline tutte rigorosamente al femminile. I quadretti buffi e stravaganti vengono dal mondo della letteratura, in un divertissement dai toni allegri e raffinati che percorre zampettando qua e là la poesia e la prosa internazionali del Novecento: dai versi surreali di Stefano Benni, con le sue pennellate fulminanti sul mondo contemporaneo, alle atmosfere noir di Leonora Carrington; dalle novelle beffarde e satireggianti di Aldo Palazzeschi al brivido inquietante dei gialli di Patricia Highsmith.
A dar voce alle 'animalesse' è il talento eclettico di Lucia Poli, in un bizzarro monologo dalle mille protagoniste in cui l'interprete si trasforma in mille corpi e mille voci: dal sussurro sommesso al grottesco fragoroso, la potenza affabulatoria dell'attrice trascina il pubblico in un'esplorazione bizzarra e rocambolesca dell'universo "in rosa", secondo una consuetudine cara a Lucia Poli.
di e con Lucia Poli / con l'accompagnamento dell'organetto di Rita Tumminia e le illustrazioni di Giuseppe Ragazzini

Ottocento | Elena Bucci e Marco Sgrosso
29, 30 marzo 2019 ore 20:00 | 31 marzo 2019 ore 16:00
Un esperimento letterario tra le eroine e le atmosfere inquiete del grande secolo della letteratura romantica: l'originale percorso drammaturgico di Elena Bucci e Marco Sgrosso, tra le coppie artistiche più fertili  e significative della scena contemporanea, propone un affascinante viaggio tra i versi e le scene dei più grandi autori ottocenteschi- dai racconti avvincenti e scabrosi di Maupassant alla limpidezza cristallina di quelli di Cechov, dai mondi complessi e torturati di Dostoevskij e di Tolstoj alla poesia veggente e misconosciuta in vita di Emily Dickinson e Emily Brönte, dai quadri parigini di Dumas figlio alla denuncia civile di Victor Hugo fino all’affresco umano e civile di Thomas Mann. Un omaggio inquieto e appassionato alle lettere, alle arti e ai linguaggi del secolo delle ambiguità e delle contraddizioni, delle grandi lotte e dei loro ideali- che è al tempo stesso un omaggio alla potenza del Teatro e alla sua capacità di attraversare il tempo e raccontare con lucidità l'essere umano.
Progetto e elaborazione drammaturgica di Elena Bucci e Marco Sgrosso / con Elena Bucci e Marco Sgrosso / Regia Elena Bucci, con la collaborazione di Marco Sgrosso / Disegno luci Loredana Oddone / Drammaturgia e cura del suono Raffaele Bassetti / Spazio scenico Elena Bucci / Assistente all'allestimento Nicoletta Fabbri / Collaborazione ai costumi Marta Benini / Realizzazione Manuela Monti / Foto di scena Umberto Favretto / Produzione CTB Centro Teatrale Bresciano, in collaborazione artistica con Le Belle Bandiere

Concerto mediterraneo | Giacomo Cuticchio Ensemble
2 maggio 2019 ore 20:00
L’ultima opera musicale della Giacomo Cuticchio Ensemble è un’affascinante suite per fiati, legni, archi e ottoni, con il pianoforte al centro di una “all star band” di giovani solisti siciliani proiettati verso esperienze e formazioni internazionali.
‘Concerto mediterraneo’ è un viaggio, attraverso il mare e le sue terre, la vita e la carriera dell’autore, che si sviluppa in tre tappe: un primo tempo tra le coste della terra di Sicilia, tra il suono delle sue onde e i colori del suo cielo estivo; un secondo tempo in volo tra brezze e tempeste; infine, un omaggio autobiografico al mestiere di oprante-puparo, che ha formato Giacomo sin dall’infanzia e tanto ha influenzato anche la sua opera musicale.
Giacomo Cuticchio Ensemble

Cimbelino | Compagnia Figli d’Arte Cuticchio
3, 4 maggio 2019 ore 20:00 | 5 maggio 2019 ore 16:00 - Matinée: 3 maggio 2019 ore 10:00
Nel regno di Britannia il matrimonio tra Postumo, prode e onesto gentiluomo, e Imogene, graziosa figlia del re, è turbato da un triste evento. Il sovrano, istigato dalla moglie sposata in seconde nozze, bandisce Postumo dal regno con un editto di esilio immediato. La dolce Imogene lo attende a casa, rifiutando la corte del malvagio figlio della regina che la vorrebbe in sposa. Seguono intrighi, duelli, battaglie: le passioni travolgenti e le lotte rovinose dei grandi drammi shakespeariani.
La Compagnia Figli d’Arte Cuticchio continua il suo lavoro di innovazione del patrimonio narrativo del teatro dei pupi siciliani, uscendo dai confini storici dell’epica cavalleresca per incontrare William Shakespeare.
da 'Cimbelino' di William Shakespeare / Drammaturgia e regia Giacomo Cuticchio / con Giacomo Cuticchio, Nino Cuticchio, Tiziana Cuticchio, Tania Giordano / Luci Marcello D'Agostino / Musiche Giacomo Cuticchio eseguite da Oneiroi Quartet: Marco Badami - primo violino, Filippo di Maggio - secondo violino,  Massimo Cantone – viola, Paolo Pellegrino – violoncello / Organizzazione Elisa Puleo

Giacomino e mammà | Isa Danieli e Enrico Ianniello
10, 11 maggio 2019 ore 20:00 | 12 maggio 2019 ore 16:00
Dopo le diverse e fortunatissime esperienze di traduzione, adattamento e regia di importanti autori contemporanei, Enrico Ianniello rivolge l’attenzione ad una piccola perla della nuova drammaturgia iberica: ‘Conversaciones con mamà’, una pellicola pluripremiata dello sceneggiatore e regista argentino Santiago Carlos Ovès, traghettata al teatro dal drammaturgo catalano Jordi Galceran.
Enrico Ianniello trasporta una storia quotidiana e familiare in un minuscolo appartamento con terrazzino di un quartiere napoletano. Giacomino vorrebbe venderlo per riparare ai debiti e alle spese frivole della moglie; mammà, arzilla ottantaduenne alle prese con un nuovo amore, non intende lasciarlo per nessuna ragione. Un confronto serrato tra due epoche della vita, in bilico tra saggezza e parolacce, tra ricette di cucina e attimi di profonda commozione.
Tratto da 'Conversaciones con Mamà' di Santiago Carlos Ovès e Jordi Galceran / Traduzione e adattamento Enrico Ianniello / con Isa Danieli e Enrico Ianniello / Produzione Teatri Uniti

Musiche dal grande schermo | Orchestra laVerdi
16, 18 maggio 2019 ore 20:00
Dagli Abba a 007, dalla melodia tragica di 'Titanic' al tema di 'Harry Potter': l'Orchestra laVerdi per l'ultimo appuntamento della stagione si mette in viaggio tra le grandi colonne sonore del cinema internazionale e le reinterpreta con originalità, spaziando dalla fantascienza alla commedia al film d'azione.
Cast in via di definizione

La matematica in cucina | Samuele Picchi e Fabio Magnani; regia di Angelo Savelli
23 maggio 2019 ore 20:00 - Matinée: 24 maggio 2019 ore 10:00
Non è una lezione di matematica, non è una serata tra i fornelli: è un cabaret matematico-culinario! Un po' come dire Pitagora che sale sul palco di Zelig. 'La matematica in cucina' porta i numeri e le leggi fisiche dove meno ci si aspetterebbe di trovarle: tra pentole e mattarelli.
Perché, a guardar bene, alchimie matematiche e strani misteri naturali possono sorgere un po' dappertutto, tra gli oggetti di uso comune e tra le faccende di tutti i giorni: basta sapersi porre delle domande sul mondo che ci circonda. A dare le risposte non due professori, ma una coppia scalcagnata di comici d'avanspettacolo.
Una ricetta scientifico-culinaria, perfetta per chi la matematica ha sempre fatto fatica a digerirla.
Dall'omonimo libro di Enrico Giusti / Riduzione e regia Angelo Savelli / con Samuele Picchi e Fabio Magnani / Elementi scenici Mirco Rocchi / Produzione Pupi e Fresedde - Teatro di Rifredi

Sonorità, dialoghi e lirismi. Pietre miliari nella letteratura per violino e pianoforte | Francesca Bonaita e Roberto Paruzzo
30, 31 maggio 2019 ore 20:00
In un percorso che riflette sulle molteplici possibilità dialogiche tra il violino e il pianoforte, affidate all’estro della giovane violinista Francesca Bonaita in duo con Roberto Paruzzo, pianista di chiara fama, si avvicendano toni e colori contrastanti: dalle inquiete e veementi atmosfere novecentesche de l’'Introduzione e Allegro' di Goffredo Petrassi, alla Sonata 'a Kreutzer' di Ludwig van Beethoven, fino alla Sonata in La Maggiore di Cesar Franck.
PROGRAMMA
1- G. Petrassi (1904-2003) Introduzione e Allegro, per violino e pianoforte (1933)
2- L. V. Beethoven (1770-1827) Son. N.9 in La Magg. op. 47 per piano e violino “a Kreutzer” (1802/03)
I- Adagio e sostenuto
II- Andante con variazioni
III- Finale. Presto
1- C. Franck (1822-1890) Sonata per violino e pianoforte in La Maggiore
I- Allegretto moderato
II- Allegro
III- Recitativo - Fantasia
IV- Allegretto poco mosso
Francesca Bonaita – violino / Roberto Paruzzo – pianoforte

Tango nuevo | Ensemble strumentale ‘I Musici’
22 giugno 2019 ore 20:00
Un secolo di tradizione colta e popolare della terra d'Argentina, nel racconto affascinante di una delle formazioni musicali più originali della scena amatoriale della musica di Milano.
Ensemble strumentale ‘I Musici’

INFORMAZIONI DI CONTATTO
Prenotazioni: 02 36590120 / 122 oppure 02 45388221 - biglietteria@teatrogerolamo.it
Scuole e Università / Associazioni e Enti organizzati: promozione@teatrogerolamo.it

TEATRO GEROLAMO
Piazza Cesare Beccaria, 8 – 20122 Milano - tel 02.36590120 / 0245388221
info@teatrogerolamo.it – www.teatrogerolamo.it

Nessun commento:

Posta un commento