Post Più Recenti

lunedì 14 maggio 2018


NIPPOP 2018 (8° EDIZIONE)
BORDERLANDS: A-TIPICO GIAPPONE

Da venerdì 18 a domenica 20 maggio - Bologna
(in anteprima il 17 maggio: Queer Japan al Cassero
Tre giorni di workshop, incontri ed eventi gratuiti in cui l’eccentrico e il queer incontreranno il Pop, portando nel cuore della città tutte le sfumature della cultura contemporanea giapponese alternativa. Tra i primi, grandi ospiti internazionali già annunciati, due notissimi mangaka e artisti: Tagame Gengoroh e Uchida Shungicu. Tra gli autori italiani, spiccano Vincenzo Filosa (pubblicato da Canicola e curatore della collana Gekiga di Coconino Press) e Samuel Spano (Editoriale Cosmo).

Il regno del queer inteso come eccentrico: fuori dal centro, e quindi sinonimo di consapevole resistenza allo stereotipo, di libertà di scelta. Sarà questo il tema chiave del festival NipPop 2018, che non a caso ha come titolo Borderlands: A-tipico Giappone. 
L’appuntamento per tutti gli appassionati della cultura contemporanea giapponese - tra grandi ospiti, approfondimenti accademici e appuntamenti pensati per il pubblico di ogni età – è da venerdì 18 a domenica 20 maggio a Bologna (Quartiere Santo Stefano e Teatro del Baraccano), con un’anteprima dedicata al Queer Japan prevista per la sera del 17 maggio al Cassero. Come già nelle precedenti edizioni, tutti gli appuntamenti in programma sono a ingresso libero e gratuito.

Un Festival che, anche quest’anno, regalerà al pubblico una serie di occasioni uniche; tra gli ospiti già annunciati, saranno presenti anche due notissimi autori giapponesi: GENGORŌ TAGAME, artista, mangaka e disegnatore di illustrazioni omoerotiche. Già pubblicato in Italia da Black Velvet e da Renbooks e noto soprattutto per i suoi lavori estremi a tema BDSM, nel 2015 è stato insignito dell’Excellence Price per il manga Il marito di mio fratello (pubblicato da Planet Manga), in cui affronta con estrema delicatezza temi come l’integrazione culturale e il superamento dei pregiudizi. E ancora la mangaka e artista UCHIDA SHUNGICU, particolarmente conosciuta per il manga La fidanzata di Minami (di prossima pubblicazione per Coconino Press), il CD Majo fukkatsu, il romanzo Father Fucker (edito in Italia da Marsilio). L’autrice sarà al centro di un’esposizione che sarà allestita presso la Sala Cavazza del Quartiere Santo Stefano a Bologna, e sarà accompagnata da incontri e workshop con la partecipazione di esperti e dell’artista.

Tra gli autori italiani, Vincenzo Filosa, considerato tra i maggiori esponenti del gekiga nel nostro Paese, e Samuel Spano, noto al grande pubblico per la serie Nine Stones (Editoriale Cosmo), in cui un tratto ispirato al fumetto nipponico sposa un genere drammatico/horror legato a tematiche LGBTQ.

“Questa ottava edizione – spiega la prof.ssa Paola Scrolavezza, docente dell’Università di Bologna e direttrice del Festival - si concentra su uno dei temi più attuali in Giappone e non solo: il dilagare dell’ibridazione – culturale, etnica e identitaria – in un contesto in cui la  globalizzazione, con la fluidificazione dei confini nazionali e culturali e lo sviluppo delle tecnologie della comunicazione che ne sono le pre-condizioni, ha ormai evidenziato come distinzioni nette, divisioni e frontiere non siano più così chiaramente definibili. L’ibridismo popola i margini di ogni cultura, senza sottostare al controllo di alcun centro, senza seguire le regole del gioco”.

Info e programma (in continuo aggiornamento): www.nippop-eventi.it

NipPop è un’associazione culturale senza scopo di lucro, nata nel novembre 2013 da un progetto della Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione dell’Università di Bologna. L’obiettivo è quello di promuovere la cultura giapponese in senso più ampio, con particolare riguardo ad ambiti quali letteratura, musica, arte, cinema, animazione, manga e televisione. Accanto alle attività culturali e di promozione - tra le quali le rassegne NipPop in Japan: Akihabara in collaborazione con Shosen Book Tower Akihabara (Giappone dicembre 2016) e le partecipazioni al Japan Matsuri di Bellinzona (Svizzera) - l’evento di punta annuale organizzato dall’associazione è NipPop: Parole e Forme da Tokyo a Bologna, iniziativa che nel 2018 giunge alla sua ottava edizione, promossa e patrocinata dalla Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione dell’Università di Bologna.

Nessun commento:

Posta un commento