Post Più Recenti

venerdì 3 febbraio 2017

AL SALONE D'ONORE 
DELLA PALAZZINA DI CACCIA DI STUPINIGI
"ASSAGGI D'OPERA"

Nel Salone d’Onore della Palazzina di Caccia di Stupinigi il Teatro Superga, con il sostegno di Fondazione CRT e in collaborazione con AsLiCo e Ordine Mauriziano, propone “Lirica a Corte” quattro appuntamenti antologici con la grande lirica.

Il secondo appuntamento di “Lirica a Corte” sarà il 5 febbraio con “Assaggi d’Opera” con una carrellata delle arie più divertenti dedicate al rapporto appassionato e ironico con il cibo e la buona tavola eseguite da Cecilia Bernini, Giuseppe Distefano, Matteo Mollica cantanti vincitori del concorso AsLiCo, accompagnati al pianoforte da Giorgio Martano.


PROGRAMMA MUSICALE “Assaggi d’Opera”:
- W. A. Mozart, Madamina, il catalogo è questo da “Don Giovanni”, esegue Matteo Mollica
- W. A. Mozart, Non so più cosa son, cosa faccio da “Le Nozza di Figaro”, esegue Cecilia Bernini
- W. A. Mozart, Là ci darem la mano da “Don Giovanni”, esegue Cecilia Bernini, Matteo Mollica
- W. A. Mozart, Fin ch’han dal vino “Don Giovanni”, esegue Matteo Mollica
- G. Puccini, E lucevan le stelle da “Tosca”, esegue Giuseppe Distefano
- G. Donizetti, Il segreto per esser felici da “Lucrezia Borgia”, esegue Cecilia Bernini
- G. Donizetti, La donna è un animale stravagante... Venti scudi da “L’Elisir d’Amore”, esegue Giuseppe Distefano, Matteo Mollica
- G. Rossini, Tocchiamo, beviamo! da “La Gazza Ladra”, esegue Cecilia Bernini
- G. Puccini, Nessun dorma da “Turandot”, esegue Giuseppe Distefano
- P. Mascagni, Intermezzo da “Cavalleria Rusticana”, esegue Giorgio Martano
- P. Mascagni, Viva il vino spumeggiante da “Cavalleria Rusticana”, esegue Giuseppe Distefano
- F. P. Tosti, Non t’amo più, esegue Matteo Mollica
- R. Leoncavallo, Mattinata, esegue Giuseppe Distefano
- G. Bizet, Près des remparts de Séville da “Carmen”, esegue Cecilia Bernini
- G. Verdi, Dio, che nell’alma infondere da “Don Carlo”, esegue Giuseppe Distefano, Matteo
Musiche di W. A. Mozart, G. Donizetti, P. Mascagni, G. Rossini, G. Puccini, F. P. Tosti,
R. Leoncavallo, G. Bizet, G. Verdi

Mezzosoprano Cecilia Bernini, Tenore Giuseppe Distefano, Baritono Matteo Mollica
Pianoforte Giorgio Martano

Secondo appuntamento della rassegna “Lirica a Corte”
in collaborazione con AsLiCo e Ordine Mauriziano, con il sostegno di Fondazione CRT

I prossimi appuntamenti di “Lirica a Corte”:
26 marzo “Figaro qua Figaro là” viaggio tra gli inganni e i travestimenti dell’opera buffa;
2 aprile “Madama Butterfly” una silloge del capolavoro di Puccini, con le più toccanti arie e duetti del celebre titolo che ci trasporta nell’esotico Giappone della tragica Cio-Cio-San.

Concerti lirici in una location esclusiva dedicati non solo agli appassionati di lirica ma anche a coloro che desiderano fare un’esperienza nuova e di grande pregio.

Prezzo unico 27 € comprensivo di aperitivo all’inizio del concerto
Biglietteria: Teatro Superga, Via Superga 44 | Nichelino (To)
011.6279789 | biglietteria@teatrosuperga.it | aperta dal lunedì al venerdì 15-19 e da un’ora prima dell’inizio del concerto presso la biglietteria della Palazzina di Caccia di Stupinigi
Biglietti in vendita anche nel circuito Ticketone e su www.teatrosuperga.it

Ufficio stampa Teatro Superga: Silvia Lombardi | silvia@reverse.agency
CECILIA BERNINI Mezzosoprano
Laureata con lode in biotecnologie, si è diplomata all’Istituto musicale ‘F. Vittadini’ di Pavia con Fernando Cordeiro Opa, con il quale tuttora si perfeziona. Ha approfondito il repertorio barocco con Lavinia Bertotti e ha frequentato il laboratorio lirico sul Novecento a Forlì, il corso di alto perfezionamento ‘Operando’ all’Accademia di alta formazione musicale di Verona e l’Internationale Sommerakademie der Universität Mozarteum sotto la guida di Marijan Lipovšek. Ha ricoperto il ruolo di Arsace/Demetrio (Demetrio di Mysliveček). Ha partecipato al Festival ‘Musica antica’ di Urbino e alla ‘Festa dell’opera’ organizzata dal Teatro Grande di Brescia. Collabora con l’ensemble di musica antica Il Demetrio. Ha debuttato come Dritte Dame (Die Zauberflöte) al Teatro Marrucino di Chieti. È stata selezionata per il ruolo di Clarice (Il mondo della luna di Galuppi) e come mezzosoprano solista in Ein Sommernachtstraum di Mendelssohn per il Piccolo Festival FVG nel 2014. È stata finalista al V Internationaler Gesangswettbewerb für Barockoper ‘P. A. Cesti’ di Innsbruck. È stata protagonista nell’Orfeo ed Euridice per il progetto ‘Micron Junior’ a Torino. Attiva nel repertorio sacro e quello contemporaneo, ha fatto parte dell’Orchestra ‘Luciano Berio’ diretta da Carlo Matti. Nel 2015 prende parte al progetto AsLiCo Milo, Maya e il giro del mondo di Matteo Franceschini (Sharma; regia Caroline Leboutte) e canta ne Le nozze di Figaro (Cherubino) per OperaLombardia, sotto la direzione di Stefano Montanari e per la regia di Mario Martone.

GIUSEPPE DISTEFANO Tenore
Nato a Paternò (CT) nel 1985, si diploma presso il Conservatorio ‘F. Cilea’ di Reggio Calabria sotto la guida di Serenella Fraschini. Dal 2008 ad oggi ha partecipato a numerosi concerti per convegni internazionali, associazioni musicali e umanitarie, ricordando in particolare quelli fatti per il ‘Circuito del Mito’ in Sicilia e quelli per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia al Teatro Goldoni di Livorno e al Cilea di Reggio Calabria. Vanta anche dei concerti fatti nel Centro Nazionale per le Arti dello Spettacolo di Pechino in seguito ad una borsa di studio. Nel 2012 è vincitore del 66° Concorso per giovani cantanti lirici di Spoleto e del premio speciale ‘C. Valletti’. Nel 2013 è in tournée negli Stati Uniti, dove prende parte a concerti con a capo Plácido Domingo come direttore artistico. Sempre nel 2013 debutta in Tosca (Cavaradossi) al Teatro Lirico Sperimentale ‘A. Belli’ di Spoleto, dove torna l’anno successivo per Gianni Schicchi (Rinuccio). Nel 2015 è Rodolfo (La bohème) a Spoleto, mentre per il Goldoni di Livorno è Alfredo (La traviata) e Turiddu (Cavalleria rusticana). Nel 2016 risulta idoneo al 67° Concorso per giovani cantanti lirici d’Europa e partecipa al progetto AsLiCo Turandot Opera domani (Calaf). Canta quindi Rodolfo (La bohème) in tournée in Giappone con il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto, Alfredo (La traviata) per il Festival Orizzonti a Chiusi e Riccardo (Un ballo in maschera) al Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto.

MATTEO MOLLICA Basso
Nel giugno 2013 si diploma in canto presso il Conservatorio ‘G. Verdi’ di Torino, dove ha studiato con Carlo De Bortoli e con Franco De Grandis. Dal 2016 si perfeziona con Giovanni Botta. Nel maggio 2013 è Sciarrone (Tosca), diretto da Marcello Rota e con la regia di Nazzareno Luigi Todarello. Per la XVIII edizione del progetto AsLiCo Opera domani è Amonasro (Aida), con la direzione di Pietro Billi e la regia di Stefano Pintor. Nel settembre 2014 vince il primo premio assoluto al Concorso ‘Teresa Belloc’ di Chivasso (TO). Per la XIX edizione di Opera domani AsLiCo ricopre il ruolo di Wang Chaofei (Milo, Maya e il giro del mondo di Franceschini), sotto la direzione di Jacopo Rivani e per la regia di Caroline Leboutte. Nel maggio 2015 è Fiorello (Il barbiere di Siviglia) al Teatro Alfieri di Asti, sotto la direzione di Silvano Pasini per la regia di Alessio Bertoli. Nel dicembre 2015 ricopre i ruoli di Giudice/Servo d’Amelia (Un ballo in maschera) al Teatro Grande di Brescia per OperaLombardia, diretto da Pietro Mianiti e per la regia di Nicola Berloffa. Da gennaio 2016 è Monterone (Rigoletto) per il progetto AsLiCo Pocket opera, diretto da Jacopo Rivani e per la regia del Rafael Villalobos. Da gennaio 2017 sarà Sharpless (Madama Butterfly) ancora per Pocket opera, diretto da Alessandro Palumbo e per la regia di Roberto Catalano.

GIORGIO MARTANO Pianista

Si diploma in pianoforte col massimo dei voti e lode presso il Conservatorio di Lecce sotto la guida di Francesca Mammana. Si distingue fin da giovane in diverse competizioni nazionali e internazionali, sia come solista che nel repertorio cameristico, conseguendo borse di studio e premi speciali. Nel 2010 consegue presso il Conservatorio di Parma l’abilitazione all’insegnamento del pianoforte e successivamente si perfeziona come maestro collaboratore nel 2012 presso l’Accademia per maestri collaboratori del Teatro alla Scala di Milano e nel 2014 presso la Riccardo Muti Opera Academy. Nel 2012 lavora come pianista accompagnatore presso l’Accademia di Ballo del Teatro alla Scala e nello stesso anno vince l’audizione per Maestri collaboratori presso il Teatro Sociale di Como, presso il quale collabora come maestro preparatore e di sala per la stagione di OperaLombardia e diversi altri progetti. Da diversi anni è chiamato come maestro accompagnatore e vocal coach presso enti lirici, operastudio e masterclass di canto. Da due anni collabora con il Teatro Stanislavskij di Mosca come vocal coach e consulente per il repertorio lirico italiano. Nel 2015 è maestro preparatore per Il flauto magico, progetto Opera domani presso la Royal Opera House di Muscat, in Oman. Nella corso della sua carriera ha collaborato con artisti di fama internazionale, quali Riccardo Muti, Jessica Pratt, Michele Pertusi, Anita Rachvelishvili, Gregory Kunde, Alfonso Antoniozzi, Hibla Gerzmava, Graham Vick, Johnatan Miller, Ugo Benelli e molti altri.

Nessun commento:

Posta un commento