Post Più Recenti

domenica 8 maggio 2016

ATIR COMPIE VENT'ANNI
INCONTRO AL TEATRO PAOLO GRASSI
CON LA COMPAGNIA ATIR

ATIR Teatro Ringhiera e la Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi, in occasione del compimento dei vent’anni dell’ATIR, hanno deciso di festeggiare insieme:
lunedì 9 maggio ore 18.00, si terrà l’incontro con la compagnia (oggi composta da: Mattia Fabris, Nadia Fulco, Stefano Orlandi, Maria Pilar Pérez Aspa, Arianna Scommegna, Serena Sinigaglia, Maria Spazzi, Chiara Stoppa, Sandra Zoccolan)
coordinato da Claudia Cannella.

Alle ore 19.00 segue aperitivo nel giardino della Scuola.
ATIR compie vent’anni. E’ la sua festa di compleanno, il giusto compimento di un lungo cammino.
Il 17 maggio 1996 sette giovani neo-diplomati della Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano fondarono ATIR Associazione Teatrale Indipendente per la Ricerca,
La strada percorsa da allora è stata un’avventura umana e artistica lunga ed intensa. Nel 2007 il gruppo decide di trovare casa e accetta la sfida di riaprire e far vivere il Teatro Ringhiera.

"Che cos’è ATIR? Oggi come ieri. E’ l’idea che “noi” è di più che non “io”, come scriveva nel 1944 un condannato a morte della resistenza europea. E’ la “disperata vitalità” di pasoliniana memoria, che cerca senso e riscatto. E’ una finestra aperta sul presente, è attenzione all’istante. Passato e futuro si riflettono tra le pieghe di quell’istante. E’ l’amore per un arte “povera” capace di raggiungere tutti, di divertire e commuovere, è il desiderio di una cultura nazional popolare in senso gramsciano. E’ arte pop di qualità. E’ una “bottega” di artisti e maestranze, dove le singole competenze si affinano sul campo. E’ trasversalità continua, inclusione, comunità. ATIR è “off” e contemporaneamente “in”, impossibile incasellarlo, definirlo, è “trans”. La sua casa: il Teatro Ringhiera. Il Teatro ATIR Ringhiera non è semplicemente un progetto artistico, è costruzione di possibili percorsi “etici” e “civici”. E’ un progetto culturale che insegue la bellezza nell’arte e nei rapporti. Una bellezza sociale, prima di tutto".

Ingresso libero

Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi – Via Salasco,4

Nessun commento:

Posta un commento