Post Più Recenti

venerdì 4 marzo 2016

NOVARAJAZZ E' ANCHE WORKSHOP
CON IL TROMBONISTA BEPPE CARUSO

Sabato 5 e domenica 6 marzo al Civico Istituto Musicale Brera.

Dopo il workshop (sold out) di Ewan Parker, arriva questo fine settimana un nuovo appuntamento “formativo” per NovaraJazz.

Sabato 5 e domenica 6 marzo al Civico Istituto Musicale Brera (Viale Verdi, 2 – Novara) sale in cattedra un docente d’eccezione: il trombonista Beppe Caruso.

Il sabato sarà dedicato all’introduzione pratico-musicale al seminario, alla lettura di partiture con approfondimento sull’interpretazione jazz in più stili, alle forme musicali blues, standard, ballade, free e agli approcci all’improvvisazione Jazz nelle varie forme.

La domenica alla manipolazione delle forme musicali: cambiamenti di giri armonici, totali o parziali; cambiamenti di figure ritmiche o stili, all’esperienza di ensemble musicale e all’esecuzione di brani comprendenti tutte le discipline trattate insieme ad una band di docenti.

I workshop si terranno dalle 9 alle 18. Il costo è di 100 € per strumentisti e di 25 € per uditori. E’ necessario iscriversi scrivendo una mail a info@novarajazz.org o direttorebrera.org@libero.it

Beppe Caruso

Trombonista, tubista si è diplomato in trombone presso il Conservatorio G. Verdi di Milano nel 1989. Diplomato in Armonia Funzionale nel 1991 ed Armonia e Arrangiamento nel 1992 presso il C.D.M. di Milano con il Maestro Filippo Daccò. Inizialmente ha fatto parte di R&B band collaborando con Chuk Leavel e Dave Kelly e la Treves Blues Band, partecipando all’incisione dell’LP “Sunday’s Blues”. Sempre con la Treves Blues Band ha partecipato ai festival blues di Pistoia, Lignano Sabbia D’Oro, Porretta di Siena ed alle trasmissioni televisive DOC e Sereno Variabile su Rai2.

Nel 1989 ha preso parte al tour invernale del cantautore Roberto Vecchioni. Gli anni ’90 saranno determinati da collaborazioni con orchestre jazz, big band e formazioni più piccole. Nel 1994 inizia a collaborare con il gruppo Nexus e il Jazz Chromatic Ensemble, partecipando così a numerosi festival europei tra cui Tampere Jazz Festival in Finlandia, Oupeye in Belgio, Valance e Moers in Francia etc. Nel 1995 entra a far parte dell’Ottetto di Gianluigi Trovesi col quale girerà più di 50 festival europei partecipando nel 1997 al “BEIJING INTERNATIONAL JAZZ FESTIVAL” nella città di Pechino. Con l’Ottetto registrerà il CD “Fugace” per l’etichetta ECM. Numerosi sono i musicisti con cui ha collaborato e inciso: Lester Bowie, Herb Robertson, Pino Minafra, Keith Tippett, Louis Moholo, Ettore Fioravanti e il Belcanto sextet, Gato Barbieri e Jimmy Cobb con l’orchestra della Scala di Milano, Giorgio Gaslini, Giancarlo Schiaffini, Italian Instabile Orchestra, Eugenio Colombo e Carlo Rizzo, Claudio Fasoli, Tino Tracanna, Roswell Rudd, Enrico Rava, Paolo Damiani, Louis Sclavis, Jim Hall, Claudio Roditi, Michael Godard…

Nel 1998 ha pubblicato il primo CD da leader, con Roberto Cecchetto e Tiziano Tononi per l’etichetta Splasch. Il CD si è classificato al 4° posto del TOP Jazz Nazionale (sez. nuovi talenti). Nel 2000 ha pubblicato il secondo CD con ospite Michael Godard intitolato “Situations” sempre per l’etichetta Splasch. Nel 2001 ha fondato il sestetto di ottoni Free Air con cui ha inciso due CD: “BEPPE CARUSO INTRODUCIN FREE AIR SEXTET” (Splasch) e, “PUNTI DI VISTA” con ospite Gianluigi Trovesi, per l’etichetta Music Center. Nel 2006 darà vita ad un fantastico duo con il percussionista Francesco D’Auria. Il CD “Piccole Storie” ne documenta l’essenza e l’idea artistica basata sul creare paesaggi sonori ed emozioni.

Attualmente fa parte della band di Zucchero Fornaciari col quale ha partecipato al tour mondiale 2008 documentato nel doppio CD e DVD Live in Italy.

Vanta, inoltre, una serie di collaborazioni nel mondo della musica leggera tra cui: Roberto Vecchioni, Tullio De Piscopo, Gino Paoli, Sergio Caputo…

Beppe è inoltre docente di tromba e trombone presso la Civica Scuola di Musica di Arese (MI) e all’Accademia Villa Lobos di Palazzolo Milanese.

NovaraJazz Stagione 2015/2016 è organizzato dall’Associazione Culturale Rest–Art, con il contributo di Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Comune di Novara, il sostegno di Fondazione Live Piemonte dal Vivo, Ambasciata di Norvegia, Puglia Sounds, Fondazione Teatro Coccia, Opificio Cucina e Bottega, Conservatorio Guido Cantelli, Civico Istituto Musicale Brera, Attico delle Arti, Rotary Club di Novara, Birrificio Croce di Malto, Agenzia immobiliare ArteKasa.



Nessun commento:

Posta un commento