Post Più Recenti

mercoledì 1 gennaio 2020


RECENSIONE DEL MUSICAL
"L'ASCENSORE"
LA VITA NON E' ALTRO CHE
UNA PARTITA A CARTE COL DESTINO

È proprio una mano sfortunata quella che capita ai tre protagonisti di questo thriller sentimentale. John, Emma e Mark sono tre persone comuni travolte dalle vicissitudini delle loro vite; che sia per scelta, per fatalità o per puro caso tutti e tre hanno perso il controllo sulla propria esistenza, ed è in questo momento di smarrimento che incroceranno strade e destini.

Il pubblico scoprirà pian piano, prima ancora degli stessi personaggi, la loro storia e la vera natura dei loro rapporti in un crescendo narrativo mozzafiato che tiene incollati alla poltrona grazie ad una messa in scena senza precedenti: un intricato susseguirsi di Fast-forward e Rewind (resi e sottolineati perfettamente dalle musiche di Eleonora Beddini e dai movimenti coreografici di Luca Peluso) che sposta lo spettatore avanti e indietro nel tempo così che possa ricostruire un pezzo per volta il complesso puzzle degli eventi narrati.
Enorme il merito dei tre interpreti, tutti in scena dal primo all'ultimo minuto dell'atto unico di cui si compone lo spettacolo. Un intenso Danilo Brugia che suscita nel pubblico sia rabbia per le scelte che compassione per la disperazione del suo John; adorabile nella sua fragilità l'unico personaggio femminile, Emma raccontata in maniera reale e vibrante da una bravissima Elena Mancuso, voce limpida ed interpretazione empatica; infine ma non per ultimo Luca Giacomelli Ferrarini che, confermando la sua potenza vocale, con Mark sublima la sua intensità interpretativa rendendo un personaggio vero, di quelli che entrano nel cuore e strappano una lacrima.

Dal libretto dello spagnolo José Masegosa, in questa versione italiana prodotto da Giuseppe Di Falco e diretto da Matteo Borghi, "L'ascensore" é un musical unico che garantisce allo spettatore emozione e tensione in egual misura fino all'acme di un finale al cardiopalma.

In scena al Teatro San Babila di Milano dal 07 al 12 Gennaio 2020, la tournée proseguirà al Teatro Capitan Bovo di Isola della Scala il 17 Gennaio, poi al Teatro Cestello di Firenze il 18 e 19 Gennaio e ancora alla Casa della musica Federico I di Napoli il 23 Gennaio 2020.

(Martina Costa)

Nessun commento:

Posta un commento