Post Più Recenti

giovedì 30 gennaio 2020

ITALIA/SENEGAL
EMIGRAZIONE AL CONTRARIO
TESTO E VOCE LIVIA GROSSI
TEATRO LABARCA DI MILANO

Sabato 1 febbraio ore 19.30
Informazione + Teatro = Il Giornale Parlato di Livia Grossi.
Già presentato con successo a Bookcity 2019 il suo “Reportage Teatrale” trasforma il palco in una pagina di giornale con contributi fotografici, video interviste, musica dal vivo e la giornalista che dice il pezzo guardando il pubblico negli occhi.

Al centro della riflessione l’emigrazione in tempo di crisi, rotte che s’incrociano e s’invertono: interviste realizzate in Senegal a italiani e africani “emigrati al contrario”.
Tra le testimonianze in video: senegalesi che dopo anni di resistenza in Italia hanno lasciato il nostro Paese perché “il gioco non vale più la candela” e i pensieri degli italiani residenti in Africa in fuga da solitudine e precariato. Ma anche ”interviste rap” a portavoci africani contro l’emigrazione. Tante voci che alla domanda “Di che cosa vorresti essere ricco?” confermano che tutti, bianchi e neri, desideriamo le stesse cose.


A fine serata, a piè pagina, due ospiti in scena per riflettere sulle ragioni delle migrazioni, al di là della retorica “invasione”: lo scrittore senegalese Pap Khouma, e due neolaureati 110 e lode del Politecnico di Milano -Edoardo Pusterla e Giacomo Reguzzi- autori della tesi “Afrika Mandela Ranch”. Un innovativo insediamento agri-culturale per fronteggiare la desertificazione dell’area saheliana di Saint Louis (Senegal).

Livia Grossi Giornalista, collaboratrice storica del Corriere della Sera, si occupa di teatro, cultura e reportage. Ha girato il Sud America, l’Albania e l’Africa sub sahariana. Dopo lo “spettacolo” Livia Grossi è a disposizione per domande e riflessioni con il pubblico.   

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
 email | prenotazioni@lab-arca.it
Ingresso intero 15 euro
Ingresso ridotto 10 euro
Teatro LabArca, Via Marco d'Oggiono 1 Milano
MM S.Ambrogio - S.Agostino - P.ta Genova
Tram 2 - 9 - 10 - 14; bus 94

Nessun commento:

Posta un commento