Post Più Recenti

mercoledì 18 dicembre 2019


“MI DAI DEI SOLDI”
IL NUOVO BRANO E VIDEOCLIP DI
LUCIO LEONI
 IL SINGOLO ANTICIPA IL NUOVO DISCO
ATTESO PER LA PRIMAVERA 2020

E' uscito “MI DAI DEI SOLDI”, il nuovo brano e videoclip di LUCIO LEONI, primo estratto dal nuovo disco che si intitolerà “Dove sei”.

Link al videoclip di “Mi dai dei soldi” su YouTube: https://youtu.be/Rwuc8G-x1cE

Dopo il successo del disco “Il Lupo Cattivo” e un tour di oltre 60 date, conclusosi con una data speciale a Villa Ada a Roma nel giugno del 2019, Lucio Leoni rilascia un’anteprima del nuovo lavoro discografico in uscita in primavera. “Mi dai dei soldi” è un brano frutto della collaborazione con Andrea Cosentino, drammaturgo, autore, attore vincitore del Premio Speciale UBU 2018.

Il testo è un monologo teatrale scritto da Cosentino dal titolo “Pane ai circensi” contenuto nello spettacolo “Kotekino Riff” portato in musica da Lucio Leoni assieme a Lorenzo Lemme, Daniele Borsato e Andrea Cosentino stesso (alla tromba).

Un brano che si snoda attraverso domande - perché di queste è fatta la produzione dei due artisti - e che mette in scena e in musica il paradosso del fare arte nel contesto contemporaneo. La ripetizione ossessiva, mantrica della richiesta economica viene continuamente smontata dalle riflessioni che l’autore  mette in gioco rispetto al senso stesso dell’operazione (micro) e a quello della relazione tra emittente e ricevente (macro). Un continuum di proposte e negazioni che sembra non avere soluzioni se non, ancora una volta, nel ricordarsi del e sdrammatizzarsi nel gioco.

La musica lascia spazio alla parola riproponendone le forme e facendosi sfondo e contesto: loop ossessivi e dinamiche quasi immobili che strizzano l’occhio alle old school del rap o del trip hop, contribuiscono ad immergere chi ascolta nei punti interrogativi e nei contrasti, a volte crudi a volte divertiti, che il testo snocciola.
Non è un vero e proprio videoclip, ma una testimonianza.

“MI DAI DEI SOLDI” – CREDITS
Girato e tagliato da Daniele Martinis
1 AC Alessandro Pitzalis
Grazie a: Livia Massaccesi, Antonin Artaud, Andrea Cosentino, Lucio Leoni, i soldi.

“Mi dai dei soldi” è scritta da Lucio Leoni e Andrea Cosentino
Primo estratto del nuovo lavoro discografico di Lucio Leoni (uscita primavera 2020)
Prodotto da Lapidarie Incisioni

Ufficio stampa e promozione per Lucio Leoni: Big Time pressoff@bigimeweb.it
Booking: Locusta Booking lucioleoni@locusta.net

LUCIO LEONI – BIOGRAFIA
Lucio Leoni nasce a Roma nel 1981 e lì ci rimane, fatta eccezione per una parentesi statunitense.

Fin da piccolo dice di amare la musica, così la madre lo iscrive a una scuola di chitarra classica. A dodici anni si ribella al concetto di “studio disperato” e lascia tutto, in nome del calcio. Capisce presto di essere scarso e rinuncia alla carriera sportiva: a diciassette anni parte per gli Stati Uniti, dove frequenta il penultimo anno di liceo e riscopre l’amore per la musica.

Torna a Roma nel 2000 e forma la band di happy rock’n’roll “Yugo in Incognito”. Si occupa dei testi e della voce, pubblicando, nell’arco di dieci anni, un disco e due ep: Puppurri (2003) “C’hai nis demo-cracy” e Uomini senza gomiti (2013).

Si laurea in Scienze dello spettacolo alla Sapienza di Roma, con una tesi su “voce e drammaturgia in teatro”, e poi in conservatorio dove frequenta il corso di Musica Elettronica. Negli anni dell’università prova a fare l’attore, ma, dubbioso rispetto al proprio talento, rinuncia anche alla carriera teatrale.

Nel 2005 fonda lo studio di registrazione “Monkey Studio”: si occupa di numerose produzioni, accogliendo un gran numero di artisti. Diventa in tutto e per tutto un sound engineer.
Contemporaneamente, inizia a suonare con gli Scolapasta Vintage, eccentrica band indie rock, e fonda, nel 2007, i Meccanica Ferma, sestetto elettroacustico votato alla ricerca.

A ventotto anni compie un primo bilancio della propria carriera: nonostante il rifiuto della chitarra classica, la musica è quello che sa e ama fare. Nel 2009 apre il Live Club “La Riunione di Condominio”, locale culto della scena musicale romana: il club, come ogni mito che si rispetti, muore giovane.

L’esordio come cantautore avviene nel 2011, sotto il nome di Bucho: l’album si chiama “Baracca e Burattini” ed esce solo come musicassetta.

Nel 2015 esce per Lapidarie Incisioni “Lorem Ipsum”, il primo album firmato Lucio Leoni, che viene recensito con entusiasmo dalle principali testate nazionali, come l’Unità o Il Fatto Quotidiano, o di settore, come Rumone, Vinile, Rockerilla e, sul web, Rockit, Rockol, Ocanerarock e Musictracks. Lucio Leoni ha presentato “Lorem Ipsum” a Webnotte su Repubblica.it

Il 10 novembre 2017 esce “Il lupo cattivo”, disco di inediti per Lapidarie Incisioni/iCompany – distribuzione Sony.
Dal disco sono stati estratti i due video e singoli “LE INTERIORA DI FILIPPO” e “STILE LIBERO”.
Link al video di “LE INTERIORA DI FILIPPO”: https://youtu.be/qF79TIyImZg
Link al video di “STILE LIBERO”: https://youtu.be/SjmAhFXWCig

L’album, nel dicembre 2017, gli ha permesso di vincere la prima edizione del Premio Freak, il premio dedicato alla figura di Freak Antoni lanciato dal MEI, COOP Alleanza 3.0 e dall’ Associazione We Love Freak, con il sostegno della Regione Emilia Romagna.

Lucio Leoni ha presentato il disco “Il Lupo Cattivo” al GR Rai, a Webnotte e nella rubrica Music Corner di Repubblica.it, entrambe curate da Ernesto Assante.

In televisione è stato ospite del programma Kudos in onda su Rai4 e del programma “L’Italia con voi” su Rai Italia. È stato, inoltre, intervistato dal TGCOM24 e nel TG di TV2000.

Lucio Leoni presentato il disco in numerosissime radio, tra cui Rai Radio3, ospite con intervista e minilive del programma Fahrenheit, in diretta dal salone dell’editoria “Più Libri Più Liberi” di Roma.

L’album ha ricevuto, inoltre, le recensioni entusiaste di alcune tra le principali testate nazionali e riviste di settore.
A questo link è possibile leggere un estratto di rassegna stampa del disco “Il lupo cattivo”:
http://www.bigtimeweb.it/hanno-scritto-di-il-lupo-cattivo-di-lucio-leoni/

L’album è stato accompagnato da un tour di presentazione che ha contato oltre 60 date in tutta Italia, concludendosi a Roma, con una data speciale a Villa Ada nell’estate 2019.

Nessun commento:

Posta un commento