Post Più Recenti

lunedì 1 aprile 2019


HITCHCOCK CLUB
AD APRILE MARATONA DEDICATA
AI SUOI "39 SCALINI"
QUATTRO TRASFORMISTI DA CARDIOPALMA
TEATRO MARTINITT DI MILANO

Dopo il grande successo dello scorso anno con “Non avere paura”, il thriller torna a scuotere la platea del Teatro Martinitt. In locandina tocca ora allo spettacolo “39 scalini”, ispirato al grande successo di Hitchcock, e per l’occasione arriva un’intera rassegna ispirata al capolavoro del grande Alfred, con teatro, cinema, dibattiti, escape room a tema spionaggio e speciali pacchetti promozionali. Dal 4 al 21 aprile.

Dal 4 al 21 aprile al Martinitt è Hitchcock mania. Per gli amanti del thriller e del suo genio assoluto, arriva una rassegna imperdibile, con cinema, teatro, dibattiti ed escape room ispirati al suo celebre film.
Gli appuntamenti dell’HITCHCOCK CLUB:
4-21 aprile spettacolo teatrale “39 scalini”
dal 7 aprile, in diverse date escape room Operazione Breakmind (spionaggio)+spettacolo “39 scalini”
7-10 aprile film “Il club dei 39” di Alfred Hitchcock (l’8 aprile in lingua originale con sottotitoli)
7 aprile tavola rotonda “Il Club dei 39 tra letteratura, cinema e teatro” (ore 20, a ingresso libero)
Alla tavola rotonda intervengono Leonardo Buttaroni (regista dello spettacolo “39 scalini”), Mariana Marenghi (libraia e fondatrice della libreria Covo della Ladra), Simone Scafidi (regista cinematografico e docente di regia presso La Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti) e Davide Dubinelli (redattore del blog di cinema Long Take).

Il 7 aprile, per gli instancabili, possibilità di partecipare alla Maratona del Club:
ore 16.30 escape room
ore 18 spettacolo teatrale
ore 20 tavola rotonda
ore 21.30 film

Le promozioni del Club (acquistabili solo in biglietteria):
Spettacolo+film in lingua originale sottotitolato: 20 euro (16 euro per studenti delle scuole e università convenzionate)
Spettacolo+film in italiano: 20 euro (16 euro per studenti delle scuole e università convenzionate)
Spettacolo+tavola rotonda+film: 20 euro
Per il pacchetto escape room+spettacolo il prezzo varia a seconda del numero dei partecipanti. Per informazioni, date, prezzi e per l’acquisto consultare il sito www.lacasamaledetta.it.

Fuoriclasse lo sono di certo. Al Martinitt arrivano quattro incredibili artisti per ben 39 ruoli. Un vero e proprio spettacolo, veloce e incalzante, solo apparentemente improvvisato. A lungo protagonista a Broadway, un classico dello spionaggio riadattato al teatro e raccontato con il linguaggio universale della gestualità e della mimica. In scena dal 4 al 21 aprile.

39 ruoli, non solo umani, e 16 cambi di scena per un quartetto dall’esplosivo talento trasformista. Tratto dal giallo “Il Club dei 39” di Alfred Hitchcock del 1935 (a sua volta ispiratosi al romanzo di John Buchan del 1915), e riscritto per il teatro, il testo ha debuttato con straordinario successo a Londra nel 2006, ha calcato le scene internazionali e ha dominato ininterrottamente Broadway per 5 anni. Premesse di tutto rispetto che il cast italiano non ha per nulla tradito, anzi. La performance dei quattro è davvero incredibile, da batticuore e non certo per la trama thriller. Tra costumi, smorfie, gesti e sonorità danno vita a un concitato viaggio di fantasia, dove non sono solo le persone ma anche gli oggetti a trasformarsi. Una sorta di metateatro, dove toni noir, performance circensi e contagiosa comicità a dispetto della trama seria si mescolano in uno show senza pari. Una spy story severa eppure demenziale, tutta in corsa.

39 SCALINI Categoria Fuoriclasse
di John Buchan, adattato da Patrick Barlow e diretto da Leonardo Buttaroni. Con Alessandro Di Somma (clown), Diego Migeni (clown), Yaser Mohamed (clown), Marco Zordan (Hannay). Produzione AB Management.
Una pièce alla Fregoli: solo 4 attori, abili trasformisti, per ben 40 personaggi. Un quartetto affiatato -e come potrebbe funzionare altrimenti?- interpreta, anche contemporaneamente, buoni, cattivi, uomini, donne e persino oggetti inanimati. Un racconto serrato, incalzante e velocissimo, dalle pennellate noir, che si ispira alla pellicola girata nel 1935 dal maestro del brivido Hitchcock. Gli ingredienti tipici del grande Alfred ci sono tutti: l’umorismo graffiante, l’alta tensione e la suspense. E poi intrighi, gag esilaranti, colpi di scena e citazioni cinematografiche…

Info e prenotazioni:
TEATRO/CINEMA MARTINITT
Via Pitteri 58, Milano - Tel. 02 36.58.00.10 - Parcheggio gratuito.
Orario spettacoli giovedì-sabato ore 21, domenica ore 18. Il sabato anche alle 17.30.
Biglietteria: lunedì 17.30-20, martedì-sabato 10-20, domenica 14-20. Ingresso: 24 euro spettacoli Fuoriclasse, 26 euro spettacoli Campioni. Abbonamenti a partire da 62 euro.

Il Martinitt
Un teatro entusiasta, dai grandi numeri (oltre 40.000 spettatori lo scorso anno e oltre 2200 abbonamenti in 9 stagioni), che crede davvero nei talenti –consolidati o emergenti- della moderna drammaturgia di casa nostra. Riflettori sempre puntati però anche sulla danza. Al quartiere, infine, il Martinitt ha regalato anche il cinema che mancava.

Nessun commento:

Posta un commento