Post Più Recenti

giovedì 1 marzo 2018


TEATRO CARBONETTI DI BRONI (PV)
"PARENTI SERPENTI"
CON LELLO ARENA
"PICCOLO OSMODEO"
RASSEGNA TEATRO RAGAZZI

2 E 4 MARZO 2018
Prosegue la stagione di prosa al Teatro Carbonetti di Broni. Venerdì 2 marzo alle ore 21.15, la comicità di Lello Arena ci porterà a condividere con lui una riunione di famiglia molto particolare, con lo spettacolo Parenti Serpenti in cui interpreta Saverio, ex carabiniere e padre di famiglia al fianco di Giorgia Trasselli e con (in o. a.) Raffaele Ausiello, Marika De Chiara, Andrea de Goyzueta, Carla Ferraro, Serena Pisa, Fabrizio Vona, per la regia di Luciano Melchionna.

Un Natale in famiglia, nel paesino d’origine, come ogni anno da tanti anni. Un Natale pieno di ricordi e di regali da scambiare, in questo rito stanco che resta l’unico appiglio possibile per tentare di ravviare i legami famigliari, come il fuoco del braciere che i genitori anziani usano, ancora oggi, per scaldare la casa: un braciere pericoloso ma rassicurante come tutte le abitudini e le tradizioni. Un Natale a casa dei genitori anziani che aspettano tutto l’anno quel momento per rivedere i figli cresciuti, e andati a lavorare in altre città. Uno sbarco di figli e parenti affettuosi e premurosi che si riuniscono, ancora una volta, per cercare di spurgare, in un crescendo di situazioni esilaranti e stridenti in cui tutti noi possiamo riconoscerci, le nevrosi e le stanche dinamiche di coppia di cui sono ormai intrisi.


Viviamo in un’epoca in cui i valori, primo fra tutti il rispetto, stanno pian piano sparendo e l’egoismo sta prendendo decisamente il sopravvento sulla carità umana e sulla semplice, fondamentale, empatia. Prima o poi saremo tutti dei vecchi bambini bisognosi di cure, perché trasformarci in soprammobili polverosi, inutili e ingombranti?

In quest’epoca in cui tutto e il contrario di tutto sono la stessa cosa ormai, con questa commedia passeremo dalle risate a crepapelle per il tratteggio grottesco, e a tratti surreale, dei personaggi al più turpe cambiamento di quegli esseri che – chi di noi non ne ha conosciuto almeno uno? – da umani si trasformeranno negli animali più pericolosi e subdoli: i serpenti.
Luciano Melchionna

Altro appuntamento imperdibile, questa volta dedicato ai più piccoli e alle loro famiglie, con lo spettacolo Piccolo Asmodeo, domenica 4 Marzo ore 16:30, secondo spettacolo della Rassegna di Teatro Ragazzi Di.Do.menica. Questa volta sul palco del Teatro Carbonetti una compagnia con una lunga esperienza nel teatro fatto di figure, ombre e sagome, che vanta collaborazioni con il geniale scenografo Lele Luzzati, la Compagnia Teatro Gioco Vita di Piacenza. In scena Fabrizio Montecchi, che firma anche la regia e le scene dello spettacolo. Piccolo Asmodeo è una favola sul bene e sul male in cui viene raccontata la storia di Asmodeo troppo buono per poter vivere tranquillamente nel mondo dei Fuochi e dei Sospiri. 

Essere cattivo proprio non gli riesce e questo, per la sua famiglia, è un grande problema. Così Asmodeo viene sottoposto ad una vera prova e mandato nel mondo della Luce con una missione: “Dovrai convincere, entro questa sera, almeno una persona a darmi la sua anima!” gli dice il padre “Solo così dimostrerai di essere mio figlio”. Assolutamente inconsapevole di quello che lo aspetta, Asmodeo inizia il suo viaggio sulla terra. Ad ogni essere vivente che incontra, con grande semplicità, Asmodeo ripete quanto insegnato dal padre: “Io posso offrirti qualunque cosa. Basta che tu mi prometti di dare via la tua anima”. Alla fine però Asmodeo, si convince che non riuscirà mai in un compito che non sente per niente suo. Ed è in quel momento di grande solitudine e tristezza che incontra Kristina…

“Piccolo Asmodeo è una storia così. Che parla di cose importanti. Per questo stimola l’interesse dei bambini, il loro ascolto: perché fa un po’ ridere, perché fa un po’ commuovere, perché fa tanto pensare.” Fabrizio Montecchi – regista

Biglietteria presso il Teatro Carbonetti, via Leonardo Da Vinci 27, Broni. Mercoledì dalle 16 alle 18; venerdì e sabato dalle 10 alle 12. (tel. 0385/54691 – 366/8190785) Info e acquisto on line su www.teatrocarbonetti.it


Nessun commento:

Posta un commento