Post Più Recenti

martedì 6 marzo 2018


FONTANA DANZA FESTIVAL
PER IL TERZO ANNO 
LA DANZA CONTEMPORANEA
AL TEATRO FONTANA DI MILANO

2 serate, 8 coreografi, 6 spettacoli: tornano le SERATE EXPLO
in collaborazione con C.L.A.P.Spettacolodalvivo e il Network Anticorpi XL

All’interno della stagione #cheteatrofa 2017/2018 al Teatro Fontana di Milano arriva un atteso doppio appuntamento: le Serate Explo – Tracce di giovane danza d’autore, presentate da C.L.A.P.Spettacolodalvivo in collaborazione con il Network Anticorpi XL.
Tre compagnie si esibiranno il 7 marzo e altre tre la sera successiva. Alla fine degli spettacoli, il Prof. Alessandro Pontremoli e la Dott.ssa Luisa Cuttini terranno un incontro con gli artisti e il pubblico in sala.

LE SERATE EXPLO
Una generazione di artisti rende particolarmente vivace lo scenario della danza contemporanea italiana: la programmazione EXPLO presenta alcune delle più interessanti ed originali performance emerse dalla Vetrina della giovane danza d’autore, azione promossa dal Network Anticorpi XL, prima rete nazionale indipendente per la promozione della danza d’autore.
C.L.A.P.Spettacolodalvivo è uno dei 37 partner nazionali della rete.
IL PROGRAMMA
Ad aprire il Fontana Danza Festival, mercoledì 7 marzo alle ore 20.30, una coproduzione Company Blu/Giardino Chiuso. Isabella Giustina interpreterà “Destinata guerriera”, una pièce che nasce dallo studio del “Rinaldo” di Tasso e si ispira alla figura di Clarice. Da qui, lo spunto: cosa significa essere donna oggi?

Segue, alle 21.00, “It moves me”, una produzione Simona Bertozzi/Nexus di e con Aristide Rontini. Uno studio sul corpo nella sua relazione con l’elemento acqua, che si fa vibrazione, cristallo, onda, corrente, purificazione.

Chiude, alle 21.30, una performance di Roberto Orlacchio, in scena con Nicola Marrapodi ne “La partita sull’aria” (produzione Neos). Una riflessione sul tema dello spazio condiviso con l’altro: questa volta l’elemento oggetto di indagine è l’aria, “luogo di un respiro condiviso e non rubato all’altro”.

L’appuntamento dell’8 marzo si apre alle 20.30 con “Yellow Place” di e con Mattia Russo e Antonio De Rosa. Drammaturgicamente è composto da tre parti: l’incontro degli innamorati - la nevrosi e la dipendenza di uno dall’altro - un pas de deux prima della separazione.

Alle 21.00 Simone Zambelli presenta “Non ricordo” (creazione sostenuta dal Balletto Civile). Per l’autore e danzatore, il ricordo richiama nel presente del cuore e del sentimento qualcosa che non è più qui o non è più adesso. È un sentimento concreto, un’esperienza diretta.

L’ultimo pezzo, in scena alle 21.00, è “Crossword” di Matteo Marfoglia, che qui danza insieme a tre danzatori inglesi. Il coreografo esplora le emozioni generate dall’uso di una lingua a noi straniera: usando dialoghi in italiano, sua lingua madre, con ballerini inglesi, crea molteplici assoli.

IL CALENDARIO

7 marzo 2018
Ore 20.30: “Destinata guerriera”, Isabella Giustina
Ore 21.00: “It moves me”, Aristide Rontini
Ore 21.30: “La partita sull’aria”, Nicola Marrapodi e Roberto Orlacchio
Incontro con gli artisti a cura del Prof. Alessandro Pontremoli e della Dott.ssa Luisa Cuttini

8 marzo 2018
Ore 20.30: “Yellow Place”, Mattia Russo, Antonio De Rosa
Ore 21.00: “Non ricordo”, Simone Zambelli
Ore 21.30: “Crowssword”, Matteo Marfoglia
Incontro con gli artisti a cura del Prof. Alessandro Pontremoli e della Dott.ssa Luisa Cuttini

IL NETWORK
Da oltre dieci anni il Network Anticorpi XL rappresenta un esempio concreto e significativo
di promozione della giovane danza d’autore. La rete coinvolge teatri, festival, circuiti,
operatori del settore che condividono l’ideazione e l’attuazione di svariate “azioni” volte
alla formazione, alla promozione, allo sviluppo e alla pratica di una cultura originale sulla
danza d’autore e di ricerca. Grazie alla “messa in rete” delle risorse di ciascun partner e alla
condivisione di alcune linee guida che comprendono diverse modalità di supporto agli artisti
si vanno a creare delle occasioni concrete per diffondere e osservare la giovane danza
d’autore.

C.L.A.P.SPETTACOLODALVIVO
Nel 2015 C.L.A.P.Spettacolodalvivo viene riconosciuto dal MiBACT come Circuito Multidisciplinare Regionale, con il compito di programmare, distribuire e formare il pubblico nel teatro, danza e circo contemporaneo. Dal 2018 la multidisciplinarietà si completa con l’apertura alla musica.

Negli anni si sono consolidati e ampliati i rapporti con Regione Lombardia e più di 70 amministrazioni lombarde con cui proseguono o iniziano nuovi progetti, diffusi in circa 100 sale con un totale annuo di circa 600 spettacoli: la programmazione apre il suo sguardo sia a nomi consolidati e apprezzati a livello nazionale e internazionale, sia alla giovane creatività emergente spesso selezionata da un monitoraggio costante del mercato teatrale italiano. Si elaborano proposte trasversali con molteplici linguaggi artistici, rispondendo alle richieste dal territorio e lanciando nuove sfide. Il Circuito fa della diffusione e dell’incontro con il pubblico uno dei suoi obiettivi fondanti ed è presente in luoghi differenti, non sempre canonici. Accanto ai teatri, alcuni dei quali a lungo chiusi e di recente aperti grazie all’impegno di C.L.A.P.Spettacolodalvivo, sono attivi spazi di visione nuovi, collocati anche in aree periferiche e di disagio socio-culturale ma trasformati in luoghi di cultura e punti di riferimento per le proprie comunità. Il Circuito si fa anche promotore di alcuni preziosi spazi all’aperto del patrimonio culturale della Lombardia, sia in contesti urbani che naturalistici.

Da sempre aperto alla dimensione internazionale, il Circuito ha attivato collaborazioni con festival e network europei e del sud del Mediterraneo, creando importanti occasioni di circuitazione di giovani artisti italiani all’estero e ospitalità straniere. L’obiettivo è stimolare uno spirito di integrazione e intercultura soprattutto tra gli spettatori più giovani. L’apertura di C.L.A.P.Spettacolodalvivo alle collaborazioni internazionali è testimoniata da una consolidata e crescente azione di networking tra cui si ricorda la membership nei progetti europei Circusnext e CircoStrada.

INFO E BIGLIETTI
Teatro Fontana, Via Boltraffio 21, Milano
fontana.teatro@elsinor.net

Nessun commento:

Posta un commento