Post Più Recenti

mercoledì 14 febbraio 2018


TEATRO CARBONETTI DI BRONI (PV)
"IL RITRATTO DI DORIAN GRAY"
DI OSCAR WILDE

Un fine settimana ricco di appuntamenti imperdibili al Teatro Carbonetti di Broni, spettacoli per tutti i gusti e tutte le età.

Venerdì 16 febbraio 2018, ore 21.15, IL RITRATTO DI DORIAN GRAY. Lo spettacolo viene proposto in matinèe per le scuole sempre venerdì 16 febbraio alle ore 11:30. (per informazioni: info@teatrocarbonetti.it)

Lo spettacolo è un atto unico drammatico tratto dall’omonimo romanzo di Oscar Wilde, con Massimo Cobelli, Marcello Poletti Gianni Sala, Manuela Tadini. Drammaturgia e Regia Manuela Tadini

L’affascinante Dorian Gray viene ritratto dal pittore Basil Hallward, amico di lunga data di Lord Henry Wotton, il quale corromperà presto l’animo puro del bel giovane, facendo in modo che la tela raffigurante la sua immagine invecchi al suo posto, elargendo così a Dorian Gray una inattesa immortalità. Ma da quel momento in poi, la sua vita non sarà tanto felice come egli stesso sperava...
Dalle note di regia: la tentazione e la conseguente corruzione degli aspetti etici che contraddistinguono un’indole umana imperfetta, sono – da sempre – al centro di opere letterarie , teatrali, liriche e cinematografiche. Tali questioni morali, comunque siano esposte e raccontate, sono in gran parte e per loro stessa natura irrisolvibili. Solo la giusta coscienza dei singoli individui può indirizzare il proprio vivere verso una correttezza d’intenti che sia il più possibile scevra da meschini comportamenti. Dorian Gray rappresenta una perfetta metafora sull’inarrestabile decadenza morale; nonostante possieda un animo puro, paradossalmente, corromperà per primo chi da lungo tempo è già traviato, in virtù della sua giovinezza e della sua inconsapevole bellezza. Tali semplici ma essenziali elementi saranno materia preziosa di scambio per una eterna esistenza, cui il protagonista cederà ineluttabilmente. Questa versione teatrale del romanzo di Oscar Wilde, è stata volutamente creata come un rebus di un quesito senza tempo, dove sta a noi trovare la propria soluzione, ammesso che si tratti di quella giusta. ( Manuela Tadini )

Nessun commento:

Posta un commento