Post Più Recenti

mercoledì 10 gennaio 2018

M° SANDRO D'ONOFRIO
ESCE L'ALBUM PER PIANOFORTE
"MOZART RITRATTO DI IN GENIO"

“Mozart era un mistero, un mistero anche per sé stesso."
“Le opere in minore di Mozart sono così rare che il loro improvviso apparire ci spinge a tender l’orecchio e metterci sulle tracce del movente preciso”
Wolfgang Hildesheimer

L’esigenza di realizzare questa pubblicazione discografica, la prima di musica classica per l’etichetta Up Art Records, nasce dalla felice collaborazione del M° Sandro D’Onofrio, con l’attore e scrittore Giuseppe Cederna in occasione dello spettacolo teatrale “Mozart. Ritratto di un Genio”, debuttato a Milano presso il Teatro Franco Parenti nel marzo 2017 e liberamente ispirato dalla celebre biografia mozartiana dello scrittore e filosofo Wolfgang Hildesheimer (Amburgo 1916- Poschiavo 1991).


E’ infatti Hildesheimer lo spirito guida di questo lavoro: l’approccio psicanalitico alla biografia dell’artista e l’attenzione musicologica sul repertorio minore sono alla base della selezione dei brani presenti in questa pubblicazione discografica, il cui intento è quello di offrire un originale affresco pianistico di Wolfgang Amadeus Mozart, per l’appunto, un “Ritratto di un Genio”.

In apertura è proposta la celebre Sonata no. 10 in Do maggiore che riassume alla perfezione tutte le caratteristiche compositive mozartiane: invenzione, rigore formale, cantabilità, personalità. L’interpretazione del M° D’Onofrio è sicura, impetuosa senza concedersi a cliché romantici, decisamente asciutta e tecnicamente impeccabile nonché consapevole delle innumerevoli e celebri esecuzioni di questo brano, pietra miliare del repertorio pianistico classico.

Segue una interessante selezione di repertorio per tastiera, meno frequentato dai grandi interpreti, e spesso in tonalità minore che mette in luce la natura più intima del pensiero musicale del compositore salisburghese.
I due Rondò in La minore K 511 e Re Maggiore K 485 e soprattutto le Variazioni sul tema di Gluck “Unser dummer Pöbel meint" K.455 sono un chiaro esempio del gusto irrefrenabile per l’improvvisazione, il dirompente estro compositivo, una spiccata teatralità in cui le molteplici tecniche compositive (canoni, fughe, modulazioni e cadenze) plasmano le melodie e i temi musicali incarnando personaggi, dialoghi e azioni.
Ritroviamo infatti nella partitura lo stesso ritmo e irriverente flusso linguistico che si può leggere non solo in certi soggetti operistici ma anche negli epistolari familiari in cui Mozart si abbandona al flusso delle parole fino ad un’esuberante ebbrezza.

Infine la Fantasia in Re minore K.397 e Allegro in Sol minore K.312, brani meno noti del repertorio pianistico e che impreziosiscono questa pubblicazione, danno all’ascoltatore una visione più passionale e drammatica in cui il carattere formale lascia il posto all’invenzione più intima e presagisce alla sehnsucht romatica.

Il risultato complessivo di questo disco è quindi un vivido e inconsueto percorso di ascolto in di un autore che spesso si ritiene di conoscere ma la cui genialità richiede sempre nuove prospettive.

“Mozart Ritratto di un Genio” è stato registrato presso l’Auditorium Stelio Molo della RSI Radio Svizzera Italiana nell’Agosto 2017. Dal punto di vista tecnico, la registrazione è stata effettuata con l’intento di restituire l’ambiente della sala dando l’impressione di assistere ad un’esecuzione dal vivo.

BIOGRAFIA ARTISTA
Sandro D'Onofrio è un pianista italiano tra i più apprezzati nella scena musicale internazionale.
Formatosi con Eke Mèndez e Nora Doallo, allievi della scuola di Vincenzo Scaramuzza a Buenos Aires, si perfeziona successivamente con Jakob Gimpel a Los Angeles ed Eduardo Vercelli a Ginevra e ancora in seguito con Aldo Ciccolini, Alexis Weissenberg e Maria Joao Pires. Allo stesso tempo si appassiona al repertorio cameristico grazie sia all'incontro con Sandor Vegh sia a quello con Alberto Lysy, il quale lo invita a collaborare con la sua Camerata nell'ambito della Fondazione “Yehudi Menuhin”, riconoscendogli grande stima artistica. Studia in seguito con Bruno Giuranna e Riccardo Brengola, conseguendo il diploma di musica da camera all'Accademia di Santa Cecilia in Roma.
Ha suonato sia come solista sia in svariate formazioni da camera in tutta Europa, Stati Uniti, Estremo Oriente ed America Latina, effettuando numerose registrazioni su disco. Da anni risiede a Lugano dove è docente del Conservatorio della Svizzera Italiana. Svolge un'intensa attività concertistica e tiene diverse masterclass pianistiche.
Dalla primavera del 2016 si esibisce in teatro con l'attore Italiano Giuseppe Cederna nello spettacolo “Mozart. Ritratto di un genio”, ispirato alla biografia di Wolfgang Hildesheimer “Mozart”.
Sandro D'Onofrio ha infatti dedicato uno studio appassionato ed approfondito delle musiche del compositore salisburghese. Le sue interpretazioni riscuotono costantemente grande successo di pubblico e critica.

SANDO D’ONOFRIO
“MOZART RITRATTO DI UN GENIO”
TRACK LIST
TITOLI DURATA

1) Sonata no.10 in C major K.330 - Allegro moderato 06:59:50
2) Sonata no.10 in C major K.330 - Andante cantabile 06:17:21
3) Sonata no.10 in C major K.330 - Allegretto 06:15:56
4) Rondò in A min K.511 10:10:59
5) Rondò in D major K.485 06:39:74
6) Fantasia in D min K.397 06:48:67
7) Allegro in G min K.312 05:18:21

8) Variations on "Unser dummer Pöbel meint" K.455 15:18:58

Nessun commento:

Posta un commento