Post Più Recenti

lunedì 5 giugno 2017

AL TEATRO VISCONTEO DI PAVIA
"ESTATE IN CASTELLO"
LA RASSEGNA PER TUTTI I GUSTI 
E PER TUTTE LE ORECCHIE

GIUSEPPE GIACOBAZZI, ANDREA PUCCI, PAOLA TURCI, LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA, GIOVANNI ALLEVI

Dal 23 giugno al 16 luglio si svolgerà nella suggestiva cornice del Castello di Pavia la rassegna “Estate in Castello” nell’ambito di Pavia d’Estate 2017.
Sono previsti 5 eventi ed è stata fatta la scelta di accontentare diversa tipologia di pubblico con scelte artistiche differenti tra loro.

Oltre ai due comici Giuseppe Giacobazzi (23 giugno) e Andrea Pucci (15 luglio) , ci sarà anche la grinta pop della cantautrice romana Paola Turci (1° luglio), il progetto musicale di Vasco Brondi con Le luci della centrale elettrica (29 giugno) ed infine il 16 luglio anche a chiudere la rassegna il concerto Piano solo di Giovanni Allevi.

Tutti gli spettacoli avranno inizio alle 21:15.


Verrà allestita un’area concerti con il palco coperto e una platea dove sono previsti posti a sedere numerati tranne per il concerto de Le Luci della centrale elettrica. 
Prevendite avviate nei circuiti www.bookingshow.it e www.ticketone.it . 
Prezzi bgt in prevendita : Giacobazzi e Pucci 1°platea € 31/ 2°platea € 25 ; Turci 1°platea € 28,75/ 2°platea € 23; Allevi 1°platea € 34,50/ 2°platea € 28,75 ; Luci della centrale elettrica posto prato € 17,25 . 

ELENCO PREVENDITE AUTORIZZATE :
Online e nei punti vendita dei circuiti www.ticketone.it o www.bookingshow.it 
oppure PAVIA Libreria Delfino P.zza Cavagneria, 10 tel. 0382.309788; Bar Lanterna Via San Giovannino, 23 tel. 0382.573159; VIGEVANO Civaturs via Dante, 29  Tel. 0381.690370;  Zona Oltrepo MediaWorld  c/o Iper  Montebello tel.0383.808111;

Breve dichiarazione del titolare di Promoter Pv Silvio Petitto :
Ringraziamo per la fiducia avuta da parte della Fondazione Teatro Fraschini e da parte dell'Amministrazione Comunale . Siamo felici ed orgogliosi per la scelta artistica nel suo complesso, libera da condizionamenti delle agenzie e molto attenta al suggestivo luogo dove si svolge la rassegna. Abbiamo inoltre deciso , in alcuni casi con percentuali del 30% , di applicare prezzi dei biglietti inferiori alla media del mercato. Per alcuni questa scelta è un azzardo, sicuramente abbiamo alzato la percentuale di rischio d'impresa ... Per noi ( e i nostri referenti istituzionali) è comunque un segnale importante verso il pubblico e verso il mondo dello spettacolo.

Info per diversamente abili : promoterpv@alice.it o  340.5334916
Altre info : www.promoterpv.it   Promoter PV 

Grande attesa per lo spettacolo di Giuseppe Giacobazzi “Io ci sarò”
Dopo il sold out al Teatro Cagnoni di Vigevano molti fans di Giacobazzi avevano sperato in un suo ritorno con questo nuovo lavoro teatrale. Questa opportunità ci sarà il 23 giugno nella suggestiva cornice del Castello Visconteo di Pavia, in una delle pochissime date estive dell’artista romagnolo.

Verrà allestita un’area spettacolo con circa 1500 sedie e con un palco coperto.

E’ già attiva la prevendita dei biglietti presso i punti vendita e online dei circuiti www.bookingshow.it e www.ticketone.it . Alcune prevendite autorizzate:  PAVIA Libreria Delfino P.zza Cavagneria, 10; Bar Lanterna Via San Giovannino, 23; VIGEVANO Agenzia viaggi Civaturs via Dante, 29;  Zona Oltrepo MediaWorld  c/o Iper  Montebello

Sono previsti due settori: Prima Platea numerata € 31,00/Seconda Platea numerata € 25,00
(i prezzi elencati sono comprensivi di diritto di prevendita)

DUE RIGHE PER SPIEGARE LO SPETTACOLO (scritte dall’artista):
“Il nostro è un lavoro fatto anche di viaggi e durante i viaggi ti trovi inevitabilmente a pensare. Quando pensi, pensi a te e a quello che stai vivendo, a quello che hai vissuto e a quello che eventualmente potrà essere il tuo futuro.
Oggi mi rendo conto di essere un genitore di 53 anni con una figlia di 3 e quindi mi sono ritrovato a pensare:

Riuscirò a vedere i miei nipoti e nel caso li riesca a vedere a rapportarmi come fa un nonno e quindi a viziarli, a giocare con loro, a parlarci e raccontargli delle storie, cercando di dare consigli che non verranno sicuramente ascoltati, a spiegargli anche questo buffo movimento di sentimenti che è la vita.

La vita, la mia vita, per come l'ho vissuta, per dove l'ho vissuta, per gli anni che l'ho vissuta, per chi l'ha vissuta con me. Insomma poter riuscire a comunicare a due generazioni interposte, che poi, di solito, dovrebbe essere il mestiere dei nonni con i nipoti. Questo mi ha portato a creare un ponte con lo spettacolo precedente, praticamente ricominciando da dove abbiamo finito, ma con una domanda in più. Per immaginarmi di poter parlare ai miei nipoti, penso sia fondamentale adeguarmi ai tempi, o perlomeno provare ad usare, se non il loro linguaggio perlomeno le loro tecnologie, cosciente che domani comunque saranno vecchie.

Quindi, ho pensato di lasciare un “videomessaggio” che possa spiegare ed eventualmente interagire con i miei possibili futuri nipoti. E per farlo, l'unico modo che conosco, è farlo davanti ad un pubblico.”

Con questo spettacolo si apre la rassegna “Estate in Castello 2017” organizzata dalla Promoter PV in collaborazione della Fondazione Teatro Fraschini e Comune di Pavia / Assessorato alla Cultura che prevede la presenza di Giovanni Allevi , Paola Turci, Le Luci della Centrale elettrica e Andrea Pucci.

Quando Pucci deve aprire una porta e non trova le chiavi, non perde tempo a cercarle, sfonda la porta con un calcio! Il rumore che genera non è il tipico “crash” del legno che si rompe ma è quello di una fragorosa risata. “IN…TOLLERANZA ZERO”, è il nuovo spettacolo in cui Andrea Baccan, (in arte PUCCI), rende esilarante la fatica di vivere di chi, a 50 anni, si trova ad interagire con nuove e incomprensibili mode, nuove tecnologie, con la scuola della figlia e le devastanti e dispendiose attività extrascolastiche senza tralasciare gli acciacchi del mezzo secolo che si porta sulle spalle, costretto ad esami clinici ed esercizi fisici, per rimanere vitale in un mondo dove sono diventate indispensabili cose fino a poco tempo fa inutili e ridicole. L’attore comico italiano con i ritmi più incalzanti e l’energia a “ciclo continuo”, evita la satira politica, preferendo quella di costume, la quotidianità è l’argomento centrale : “Non tollero quando vai in pizzeria a prendere le pizze da portare a casa agli amici: sei lì da solo e ordini 3 Margherite, 2 quattro stagioni, 1 coi funghi e 3 napoli e il pizzaiolo ti fa : "da portare via?" - "no, me le mangio tutte io! guardi da bere solo un bicchiere d'acqua!" “Non tollero quando vai in aeroporto, al banco del check-in consegni due biglietti e l'impiegata ti fa: "siete in due?" - "No siamo in 38, adesso arriva il pullman"
“IN …TOLLERANZA ZERO” Andrea Pucci sfonda le assurde porte che bisogna superare ogni giorno per tornare a casa sani e salvi a colpi di un “intolleranza” dalla comicità energica e devastante. Dopo il sold out al Teatro Cagnoni di Vigevano molti fans di Pucci avevano sperato in un suo ritorno con questo nuovo lavoro teatrale dal ritmo incalzante e che vede anche la presenza di una band musicale incredibilmente brava. 
 Questa opportunità ci sarà sabato 15 luglio nell’incantevole cornice del Castello Visconteo di Pavia.

Le luci della centrale elettrica è il nome del progetto artistico/musicale di Vasco Brondi, nato nel 1984 e cresciuto tra Ferrara e l’Emilia.
Centinaia di concerti live, Premio Tenco come Migliore opera prima, quattro lavori discografici con alcuni pezzi come “Canzoni da spiaggia deturpata” “Cara catastrofe”, “C’eravamo abbastanza amati” o “Quando tornerai dall’estero” che hanno avuto notevole riscontro di pubblico. Inoltre in questi anni numerose ed importanti collaborazioni con altri artisti italiani tra cui Jovanotti. Poi a marzo di quest’anno il nuovo lavoro discografico “Terra” e il nuovo tour che toccherà questa estate anche Pavia nella splendida cornice del Castello Visconteo giovedì 29 giugno .

TERRA, il nuovo album de LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA è prodotto artisticamente da Vasco Brondi e da Federico Dragogna e composto da dieci brani: A forma di fulmine, Qui, Coprifuoco, Nel profondo Veneto, Waltz degli scafisti, Iperconnessi, Chakra, Stelle Marine, Moscerini e Viaggi disorganizzati.

Dieci canzoni, dieci storie narrate per immagini che fotografano il tempo in cui viviamo. Dieci trame per unico filo colorato, tessuto nel modo visionario e lucido che ha reso Vasco Brondi uno degli artisti italiani più riconosciuti e riconoscibili degli ultimi dieci anni, e che in TERRA si dimostra capace di raccontare i cambiamenti culturali e sociali che hanno contraddistinto gli ultimi decenni attraverso una musica che sempre di più sposa l’attitudine cantautorale con i suoni e i ritmi del mondo.

“TERRA è un disco etnico – ha scritto Vasco Brondi - ma di un’etnia immaginaria o per meglio dire "nuova" che è quella italiana di adesso. Dove stanno assieme la musica balcanica e i tamburi africani, le melodie arabe e quelle popolari italiane, le distorsioni e i canti religiosi, storie di fughe e di ritorni.”

Questo nuovo album arriva a tre anni da COSTELLAZIONI, che ha imposto LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA all’attenzione di pubblico e media grazie al notevole riscontro commerciale che aveva fatto registrare, risultando il disco italiano più venduto nella settimana della sua uscita, secondo solo a Pharrell Williams nella classifica FIMI/Gfk.
La copertina, che per i precedenti album de LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA era sempre stata affidata a dei grandi illustratori (Gipi, Andrea Bruno, Marco Cazzato e Gianluigi Toccafondo), questa volta è stata realizzata utilizzando una foto dell’opera di land art “Seven Magic Mountains” dell’artista svizzero Ugo Rondinone.

Grinta, talento e determinazione sono le qualità che hanno sempre contraddistinto la cantautrice romana Paola Turci nei 30 anni di una carriera che si è evoluta brillantemente seguendo diverse fasi artistiche, corrispondenti ognuna a una continua ricerca personale.
3 Premi della Critica, 9 partecipazioni a Sanremo in gara, una vittoria nel 1989 con il brano “Bambini”, molti riconoscimenti , dischi d’Oro e di Platino e centinaia di concerti in tutta Italia.

Nel corso di questo attesissimo live sarà possibile ascoltare i più grandi successi che hanno reso Paola Turci una delle artiste più apprezzate del panorama musicale italiano come “Bambini”, “Sai che un attimo”,
“Volo così” , “Questioni di sguardi” insieme ai nuovi brani de Il secondo cuore, il disco uscito il 31 marzo per Warner Music Italy, che ha debuttato sul podio della classifica FIMI degli album più venduti. “La Vita Che Ho Deciso” è il nuovo singolo, scritto con Enzo Avitabile, Giulia Anania, Davide Simonetta e Luca Chiaravalli. Il brano segue il successo di “Fatti bella per te” che, dopo essere stato presentato all’ultimo Festival di Sanremo, è in vetta alle classifiche delle principali radio italiane e ha raggiunto oltre 6 milioni di visualizzazioni per il videoclip.

Con il concerto Piano solo del Maestro Giovanni Allevi previsto domenica 16 luglio si chiude, in bellezza, la rassegna “Estate in Castello 2017”
Tutto questo sarà possibile apprezzare nella splendida cornice del Castello Visconteo di Pavia.

Il M° Giovanni Allevi è uno dei maggiori compositori puri e incontaminati dell’attuale panorama internazionale. È filosofo, compositore, direttore d’orchestra e pianista. Ha una laurea con Lode in Filosofia e due diplomi di Conservatorio, conseguiti con il massimo dei voti, in Pianoforte e Composizione. Diventa in breve tempo un fenomeno sociale, l’enfant terrible che ha lasciato annichilito il mondo accademico con il suo straordinario talento e carisma. Entra nell’immaginario collettivo delle nuove generazioni che affollano i suoi concerti. Le sue composizioni tratteggiano i canoni di una nuova “Musica Classica Contemporanea”, attraverso un linguaggio colto ed emozionale, che prende le distanze dall’esperienza dodecafonica e minimalista per affermare una nuova intensità ritmica e melodica europea, fondata sulle forme della tradizione classica infuse dei suoni del presente. La carriera artistica di Giovanni Allevi è costellata da successi di pubblico e discografici (con oltre 1 milione di copie vendute dei suoi album di proprie composizioni strumentali). Tanti i concerti e le sue tournées internazionali; dalla Carnegie Hall di New York, alla Queen Elizabeth Hall di Londra, all’ Arena di Verona, facendo tappa in ogni metropoli tra cui Parigi, Madrid, Berlino, Mosca, Los Angeles, Toronto, Oslo, Seoul, Tokyo, Singapore, Hong Kong e Shanghai. Al rientro dai Giochi delle ultime Olimpiadi a Londra, dove è stato chiamato per la seconda volta consecutiva a rappresentare la musica italiana (dopo essersi esibito con la China Philharmonic Orchestra nella Città Proibita di Pechino durante le Olimpiadi 2008), registra il suo primo concerto per violino e orchestra “La danza della Strega”, inserito nell’album di composizioni sinfoniche “SUNRISE”. Il suo concerto è già stato eseguito da virtuosi violinisti vincitori dei Premi Paganini, Sion Valais e Tchaikovsky.

Allevi è anche scrittore di successo: per Rizzoli ha pubblicato “La musica in testa”, divenuto best seller e vincitore del Premio Letterario “Elsa Morante” e il saggio "Classico ribelle", manifesto estetico della sua poetica musicale, a ulteriore conferma della solidità della sua formazione classica e statura culturale. Tra i numerosi riconoscimenti si annoverano: la Stella d'Oro al valor mozartiano, il Premio Albatros, il Premio Falcone e Borsellino. E' Cavaliere della Repubblica per meriti artistici e culturali. Ha ricevuto attestazioni di stima dallo scrittore John Grisham, da Papa Ratzinger Benedetto XVI e dal Premio Nobel Michael Gorbaciov. Nel 2016 si celebrano i 25 anni dell'attività live dell'artista con un appassionante e innovativo libro fotografico: “Vi Porterò con me. La mia vita con la Musica” (Ed. RAI). L'Agenzia Spaziale Americana NASA gli ha intitolato un asteroide: Giovanniallevi111561.

Nessun commento:

Posta un commento