Post Più Recenti

venerdì 9 ottobre 2015

STAGIONE AUTUNNALE DI ATTI SONORI BOLOGNA

Riprende sabato 10 ottobre la sezione autunnale della stagione ATTI SONORI, che, per il secondo anno consecutivo, si terrà al Piccolo Tetro del Baraccano (Bologna) e nei Teatri Comunali di Castello d’Argile e di Pieve di Cento, dove rientrerà nella più ampia rassegna sovra comunale dell’Unione Reno Galliera Uscite di Sicurezza.
Si inizia dunque il 10 ottobre con due repliche (15.30 e 20.30) della conferenza e spettacolo Dioniso - Un Dio oltre Dio, scritto da Igor Sibaldi, che cura anche la regia. Sibaldi ci presenta un Dio ribelle che, stanco di contemplare il mondo dall’alto, scende sulla Terra per vedere cosa significa vivere da umani.
La settimana successiva, il 17 ottobre, ospitiamo la Compagnia Teatri Mutevoli con un dramma musicale, Ritratto di Famiglia, che mette in scena la complessità dei rapporti tra fratello e sorella e tra genitori e figli.

Ritorna, dopo il debutto estivo, il concerto AllOpera! con le sinfonie e gli intermezzi dell’Opera lirica italiana. Il programma sarà eseguito dall’Orchestra del Baraccano, diretta da Giambattista Giocoli. Si tratta di una produzione ATTI SONORI e si terrà al Piccolo Teatro (Bologna) il 23 ottobre e al Comunale di Pieve di Cento il 24.

Si ritorna al Piccolo Teatro il 14 novembre con Nato per lasciar perdere, il recital concerto del poeta e narratore Vincenzo Costantino, noto come Cinaski. Costantino sarà accompagnato dalla tromba di Raffaele Kohler e dal pianoforte di Mell Morcone; intesserà la sua performance a partire dalla raccolta poetica e dal disco Smoke. Lo spettacolo è in collaborazione con l’Associazione Hirundo di Bologna.
All’insegna della musica etnica, appuntamento che ci riserviamo di presentare ogni anno, il 21 novembre il Piccolo Teatro ospiterà Tarifa, un concerto di canzoni persiane, tratti dalla tradizione persiana e arrangiati in chiave moderna. Interprete principale, cantante e compositrice Kimiya Ghorbani.

E la musica persiana sarà protagonista anche al Teatro Comunale di Castello d’Argile il 28 novembre, con il Lulian Ensemble, che raccoglie musicisti provenienti da tutta Europa.
Continua la rassegna un progetto per le famiglie con un racconto fantastico in musica, LIsola che non c’è, il 12 dicembre al Piccolo Teatro ed il 19 al Teatro di Pieve di Cento. Lo spettacolo ha la voce recitante di Massimo Sceusa e le musiche eseguite dal Quintetto Concordanze.

ATTI SONORI 2016 inizierà a gennaio

PRESENTAZIONE e CALENDARIO DEI SINGOLI SPETTACOLI

PICCOLO TEATRO DEL BARACCANO - BOLOGNA
10 ottobre 2015, sabato h. 15.30 e h. 20.30
di Igor Sibaldi
Un Dio oltre Dio
conferenza e spettacolo Dioniso
con Silvia Pernarella, Nicola Bonimelli, Azzurra Antonucci
e Andrea Colamedici
regia Igor Sibaldi
Un Dio supremo – uno dei cui nomi è Zeus – è stanco di servire da giustificazione della religione: non gli piacciono le attività, i compromessi, gli interessi della sua casta sacerdotale.
La sua consorte, la Dea suprema Hera, ben più conservatrice, cerca di convincerlo a rimanere in servizio, spiegandogli che se Lui se ne andasse, la gente ci metterebbe ben poco a mettere un altro Dio al suo posto. Ma Zeus non vuole sentire ragioni e discende sulla Terra.
Qui entra in contatto con il Coro, che rappresenta la collettività dei fedeli, che non mostra di apprezzare il suo gesto, considerandolo un tradimento.
Inutilmente l’ex Dio supremo cerca di spiegare al Coro certi misteri divini, esortandolo alla libertà di pensiero e di immaginazione, ma i fedeli vogliono sicurezza e non conoscenza.
A consolare Zeus interviene Brahma, che millenni addietro aveva abbandonato lui pure il suo ruolo di Supremo: Brahma è oggi un ex Dio felice, libero da responsabilità, tranquillamente indifferente alle vicende umane.
Zeus però, più idealista di lui, preferisce andarsene verso nuovi continenti a fondare religioni nuove. E alla fine Hera, superando le proprie resistenze, accetta di seguirlo per amore.

Piccolo Teatro del Baraccano- Bologna
17 ottobre, sabato h. 21.00
Teatri Mutevoli
Ritratto di famiglia
dramma musicale in due atti
regia Luca Sebastiano Scelfo e Emiliano Bulgaria
con Elena Nuvolone e Luca Sebastiano Scelfo
pianoforte Lorenzo Meo
Un ritratto di famiglia. Un fratello e una sorella. Una madre e un figlio. Un uomo e una donna. In scena la storia di una donna e del suo rapporto con suo fratello minore e suo figlio. Un dramma musicale intimo sulla complessità del rapporto tra fratelli e sorelle e tra genitori e figli con estrema delicatezza. Un tour de force per due attori che interpretano i protagonisti nei vari stadi della loro vita: dall’infanzia all’adolescenza, fino all’età adulta. Si tratta di uno spettacolo raro e intelligente, con melodie meravigliose. Un viaggio che vale la pena intraprendere.

Piccolo Teatro del Baraccano - Bologna – 23 ottobre 2015, venerdì, h. 21.00
TEATRO COMUNALE A. ZEPPILLI DI PIEVE DI CENTO(BO) – 24 ottobre 2015, sabato, h. 21.00
ATTI SONORI
AllOpera!
sinfonie, ouverture e intermezzi dallOpera italiana
Orchestra del Baraccano
direttore Giambattista Giocoli
arrangiamenti per orchestra da camera Lorenzo Meo
Concerto con arrangiamenti originali per Orchestra da Camera di sinfonie, ouverture e intermezzi tratti dalle Opere Liriche più famose della tradizione italiana. Dalla Norma di Bellini a La Forza del Destino di Verdi, passando dalla Manon Lescaut di Puccini alla celeberrima sinfonia dapertura del Barbiere di Siviglia di Rossini e ancora agli intermezzi di Cavalleria Rusticana di Mascagni e di Pagliacci di Leoncavallo, finendo con i ballabili di Aida e Macbeth di Verdi.
Orchestra del Baraccano
Massimiliano Canneto e Nicola Bignami, violini | Riccardo Savinelli, viola
Luca Bacelli, violoncello | Marco Tagliati, contrabbasso | Alessia DallAsta, flauti
Isabella Consoli, oboe e corno inglese | Fabio Bertozzi, clarinetto
Paolo Rosetti, fagotto | Paride Canu, corno
Luca Piazzi, tromba | Stefano Bussoli, percussioni | Eleonora Licata, arpa

Piccolo Teatro del Baraccano - Bologna
14 novembre 2015, sabato h. 21
Associazione Hirundo
Nato per lasciar perdere
recital concerto
di e con Vincenzo Costantino
Raffaele Kohler tromba

Mell Morcone pianoforte
Una performance a partire dalla raccolta poetica e dal disco SMOKE di Vincenzo Costantino, mossa anche dagli strumenti suonati dal vivo. Canzoni, letture e monologhi sulla scia della last generation, verso la fine del politicamente corretto in una prospettiva poetica e musicale che rintraccia le modalità dello stand up poetico, dell'ironia e della canzone recitata, un assolo di Cinaski, poeta, narratore, reader e neo-comunicatore, con la complicità dell'accompagnamento al piano di Mell Morcone e alla tromba di Raffaele Kohler.

Piccolo Teatro del Baraccano - Bologna
21 novembre 2015, sabato h. 21.00
Ensemble Tarifa
Tarifa
canzoni persiane
Il progetto Tarifa si costituisce in seno al conservatorio jazz di Bologna, intorno alla figura carismatica della cantante iraniana Kimiya Ghorbani, nata a Tehran nel 1984. La data è significativa perché siamo all’inizio del regime teocratico di Khomeyni. Sin dai primi anni della dittatura, le autorità iraniane si accanirono contro la musica e contro i musicisti, tanto da proibire agli artisti di esibirsi e alle donne di cantare.
Nonostante il divieto e le vessazioni, Kimiya osa addirittura esibirsi come musicista di strada, passando per il carcere e gli insulti; ma è la prima donna ad esporsi così tanto e subito diventa l’eroina di una società e soprattutto di una generazione profondamente avversa al regime teocratico degli ayatollah.
Nel 2013 Kimiya arriva in Italia, dov’è ammessa al conservatorio G.B. Martini di Bologna.
A Kimiya e al suo progetto Tarifa la BBC ha dedicato uno speciale reportage di un’ora che l’ha fatta conoscere in tutto il mondo.
Il repertorio di questo virtuoso complesso di sette elementi è composto da canzoni originali della cantante di Tehran e da brani provenienti dalla tradizione poetica e musicale della Persia, arrangiati e reinterpretati in chiave moderna.
Riccardo Morandini chitarra, Alessandro Garini pianoforte, Antonello Sabatini contrabbasso, David Sarnelli fisarmonica, Antonello Manzo violoncello, William Simone percussioni,
Kimiya Ghorbani voce e composizioni

TEATRO COMUNALE DI CASTELLO D’ARGILE (BO)
28 novembre 2015, sabato, h. 21.00
Lulian Ensemble
concerto di musica persiana e mediorientale
Mohamad Rasouli, ney, flauto persiano
Darioush Madani, tar, liuto, percussioni persiane
Stefano Albarello, khanun, salterio arabo persiano
Mohsen Hosseini, tar
Fabio Tricomi, ud, viella, percussioni
Il concerto di quest’anno dedicato ai “suoni e alle musiche dal Mondo” ha il suo focus sulla Persia e sul Medio Oriente. Il Lulian ensemble, i cui componenti provengono da tutta Europa, raccolgono la tradizione Persiana dandone una lettura in chiave moderna.

Piccolo Teatro del Baraccano- Bologna – 12 dicembre 2015, sabato, h. 17.30
TEATRO COMUNALE ALICE ZEPPILLI DI PIEVE DI CENTO (BO)
19 dicembre 2015, sabato h. 17.30

Associazione Concordanze e ChiÈdiSCENA

LIsola che non c’è

stralunato racconto musicale dall'Oceano

spettacolo per famiglie

di e con Massimo Sceusa e il Quintetto Concordanze

Fabrizio Nardini, flauto

Michela Ciavatti, clarinetto

Andrea Centamore, oboe

Elisa Bognetti, corno

Giulia Ginestrini, fagotto

voce recitante e regia Massimo Sceusa
Lo spettacolo ripercorre la vicenda narrata attraverso un suggestivo viaggio tra musica e immagini. Pretesto per educare i bambini alla musicalità, alle emozioni e all'immaginario narrativo che dalla musica può scaturire. Un modo per conoscere meglio anche gli strumenti di un quintetto di fiati.
Un marinaio si è sperduto nell'Oceano, ma quando teme di non avere più speranze ecco venirgli in aiuto un pesciolino rosso. Lo condurrà su un'isola misteriosa, mai comparsa su nessuna mappa, dove la pioggia cade al contrario, i fiumi corrono verso la montagna e gli abitanti hanno forme geometriche.
Qui un principe infelice impedisce a chiunque di divertirsi e permette di ascoltare solo musiche tristi, rendendo il suo popolo spento e rassegnato. Lo straniero riuscirà a far tornare la voglia di ballare?
Info
Piccolo Teatro del Baraccano dal lun. a ven. dalle 10 alle 13.00.
info@attisonori.it; tel. 393.9142636 www.attisonori.it oppure su Facebook Piccolo Teatro.

Biglietteria
Tutti i biglietti si possono acquistare
on line sul sito www.vivaticket.it
al mattino al Piccolo Teatro del Baraccano in via del Baraccano 2 a Bologna
c/o Bologna Welcome, P.zza Maggiore 1/E tel. 051.231454
tutte le sere di spettacolo

Biglietti
Teatri di Castello d’Argille e Pieve di Cento: da 12€ a 5€

Piccolo Teatro del Baraccano:
10 ottobre: biglietto unico 30€
17 ottobre e 14 novembre: intero 13€, ridotto 11€
23 ottobre: intero 14€, ridotto 11€
21 novembre: intero 12€, ridotto 10€
12 dicembre: adulti 11€, bambini (under 13) 5 euro.

Riduzioni per under 26, over 65 e bambini sotto i 13 anni.

 

Nessun commento:

Posta un commento